Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Cirque des Reves e Blandizzi al Maschio Angioino

Mercoledì  16 settembre, in occasione della rassegna Estate a Napoli, il cortile del Maschio Angioino si è illuminato sulle note del cantautore partenopeo Lino Blandizzi e della band emergente Cirque des Reves, supportati dalla magia circense e dalle coreografie di Zeno Sputafuoco, con la partecipazione di Magda D’Angelo e Robert Visco, in arte Scacco Matto. Ospiti della serata sono stati anche gli artisti Martina Striano, Gianluca Capurro, Roberto Russo e Donata Greco.

Lino Blandizzi ha un lunga carriera musicale alle spalle, sei album all’attivo e uno in uscita a novembre. Del suo repertorio musicale si ricordano i brani “Vieni donna del sud”, incentrato sulla violenza alle donne del sud, “Abbiccì”, uno dei brani più significativi della sua carriera dedicato ai bambini, e la cover di Francesco De Gregori “Generale”. A supportare la performance apprezzabile di Lino Blandizzi intervengono le esibizioni circensi: le bolle di Scacco Matto, i passi di danza di Magda D’Angelo e i giochi pirotecnici di Zeno Sputafuoco.

Cirque des Reves

Il resto della serata è per i Cirque des Reves. La band emergente, che Eroica Fenice ha avuto il piacere di intervistare, è apprezzata anche dal pubblico internazionale ed composta da membri con una carriera musicale già avviata da tempo: Lisa Starnini (voce), Giovanni Ilardo (chitarre), Giovanni Bruno (pianoforte), Corrado Calignano (basso), Alfredo “Edo” Notalroberti (violino) e Alessio Sica (batteria, percussioni e glockenspiel). In diretta con la Gran Bretagna, i Cirque des Reves animano la serata con il loro sound, un mix eterogeneo di suoni presi in prestito dai più svariati generi, dal folk al pop. Da segnalare in particolare la bravura di Edo Notalberti che insieme a Lisa Starnini dominano il centro del palco e della voce di Martina Striano, una degli ospiti della serata che accompagna e completa il canto della leader.

La serata raggiunge il suo apice con “Polvere”, uno dei brani più rappresentativi della loro musica; l’atmosfera è resa ancora più piacevole dai giochi pirotecnici di Zeno Sputafuoco. I Cirque des Rêves terminano la serata con un brano tratto dall’omonimo album “Mirabilia”, prodotto da Maartin Allcock e in uscita il prossimo autunno. La loro performance contribuisce a rendere ancora più piacevole la suggestiva location del cortile del Maschio Angioino, e allo stesso tempo il loro talento esorta il pubblico presente affinché continui a seguire la loro carriera in lenta ma costante ascesa.