Seguici e condividi:

Eroica Fenice

TrentaTram: Festival per giovani compagnie teatrali

TrentaTram: Festival per giovani compagnie teatrali

TrentaTram è il titolo di una bella iniziativa, quest’anno alla sua I edizione, nata al TRAM (Teatro Ricerca Arte Musica) di Napoli e in cartellone dal 10 al 27 maggio. Un festival che vede in scena 11 spettacoli, scelti tramite un bando pubblico sul territorio nazionale italiano, interpretati e diretti da artisti e registi tutti al di sotto del trentesimo anno di età.

Come espresso dal direttore artistico del TRAM, Mirko Di Martino, il TrentaTram ha l’intento di «dare visibilità ai giovani, di sostenerli e incoraggiarli nel loro percorso di crescita» dato che il «teatro del futuro è nelle mani delle giovani compagnie teatrali»: bene così, dare un’opportunità a questi artisti e dedicare uno spazio dedicato esclusivamente per loro.

TrentaTram: la scena ai giovani, il voto al pubblico e agli esperti

Il concorso teatrale si sviluppa in maniera per certi versi analoga a quanto accaduto con un’altra bella e interessante iniziativa svoltasi al TRAM, le “sfide” di Teatro Match: in questa manifestazione, vengono messi a confronto due autori teatrali, “difesi” tramite una serie di letture di brani estratti dai loro testi, tramite una serie di spezzoni cinematografici o riprese video in teatro di rifacimenti d’autore e tramite la “difesa” in loco, nella sala del Teatro di due “difensori”, con il pubblico presente munito di palette colorate per votare. TrentaTram, presenta un meccanismo di voto analogo per certi versi, con la presenza ancora una volta del pubblico, affiancato, però, da una giuria di “esperti del settore”.

Come descritto in cartella stampa, le modalità delle votazioni saranno, così, molto semplici e chiare: “A valutare gli spettacoli in concorso ci saranno due giurie, una composta da esperti del settore e l’altra da spettatori: la compagnia vincitrice potrà portare in scena il proprio spettacolo nella stagione 2018/19 del TRAM. Ci saranno, inoltre, premi e riconoscimenti per le diverse categorie artistiche”.

TrentaTram: il programma

Il programma degli spettacoli proposti spazia tra rivisitazioni, libere ispirazioni, reinterpretazioni e testi inediti, scritti ex novo: un cartellone vario e interessante, come spesso il TRAM ha proposto e propone ai suoi spettatori.

Ecco di seguito gli spettacoli in concorso:

10 maggio, ore 21.00:    6 marzo 1938 di Guglielmo Lipari

11 maggio, ore 21.00:    Audizione di Chiara Arrigoni

12 maggio, ore 21.00:    Capinera di Rosy Bonfiglio

13 maggio, ore 18.00:    Potrebbe avere effetti indesiderati di Rebecca Furfaro e Raimonda Maraviglia

17 maggio, ore 21.00:    Fortuna di Alessandro Sesti

18 maggio, ore 21.00:    3some di Tommaso Fermariello

19 maggio, ore 21.00:    L’imbroglietto di Niccolò Matcovich

20 maggio, ore 18.00:    Destinazione nota di Noemi Giulia Fabiano

25 maggio, ore 21.00:    La regola di Elia di Antonio Magliaro

26 maggio, ore 21.00:    Bagarìa di Francesco Rivieccio

27 maggio, ore 18.00:    Specchio rotto di Sharon Amato

I biglietti del festival possono essere acquistati e prenotati direttamente dal sito.

Si ricorda, anche, la possibilità di offerte con l’acquisto di una tessera valevole per il Festival. Per questa informazione si rimanda a uno dei contatti del botteghino presenti sul sito del teatro TRAM.

Print Friendly, PDF & Email