Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Iago Teatro Civico 14

Iago al Teatro Civico 14

Fortebraccio Teatro sbarca a Caserta, ospite del Teatro Civico 14 con un doppio appuntamento. Ieri sera – Sabato 24 Ottobre – è andato in scena “Iago – crocuta crocuta” di e con Roberto Latini. Shakespeare è solo il punto di partenza, un’idea, un trampolino di lancio per stravolgere quello che fu l’Otello. Lo spettacolo nasce all’interno del progetto RADIOVISIONI. Una versione di musica e parole. Non un musical, ma una sorta di concerto che non si pone, come obiettivo ultimo, una reinterpretazione dell’opera, ma un approfondimento strutturale della stessa. Iago, dunque, lontano da Jago. Iago che è artefice, protagonista e spettatore di un’intera vicenda che tutti conoscono ma che mai nessuno ha visto così. L’importanza alla parola, come suono. Una sonorità che ri-veste la tragedia, la lucida e la offre ad un pubblico abituato ad un’altra storia, un altro punto di vista, un altro sentimento.

Iago assolve Jago al Teatro Civico 14

Iago fa l’occhiolino al pubblico fin dal suo ingresso in scena. Entrata che effettua, appunto, dalle scalinate del pubblico e ad egli, inizialmente, si rivolge. Un tentativo non troppo celato di mettere le mani avanti. Certo, la storia la conosciamo bene, tutti. Ma in un processo immaginario, quello che lo vede letteralmente incatenato alle proprie colpe, lui grida le sue motivazioni. Non si giustifica, sia ben chiaro. Nessun pentimento, solo un’assoluzione dovuta. Vagamente accenna ad un Otello con la sua Emilia, in un adulterio infame dal quale altra pace non c’è se non la vendetta. E allora il fazzoletto e la sua storia, e quindi le accuse e la disperazione, e assolutamente le preghiere e il delitto. Iago burattinaio dal cinismo indelebile sottolinea la necessità del male. 

Tutto questo accadeva ieri, apripista di una Domenica diversa al Teatro Civico 14. Questa sera, alle ore 19.00, il palcoscenico non vedrà Iago in quella che si poteva pensare come una replica domenicale – a cui gli assidui frequentatori del teatro sono abituati – ma sarà calcato dallo stesso Roberto Latini in “Metamorfosi – scatola nera”, sempre per la produzione di Fortebraccio Teatro. Appuntamento, dunque, a domattina per un’altra recensione targata Eroica Fenice per Teatro Civico 14, nell’ambito della stagione teatrale 2015-2016 #occhiaperti.

Roberta Magliocca

Print Friendly, PDF & Email