Seguici e condividi:

Eroica Fenice

piazza del plebiscito

Piazza del Plebiscito InCantata dal più grande coro del mondo!

Piazza del Plebiscito a Napoli è,  anche da semivuota e durante normalissimi giorni infrasettimanali, un luogo bellissimo, incastonato tra il Palazzo Reale e il porticato con la cupola della basilica di San Francesco di Paola, inebriato dall’odore del mare a quattro passi e rischiarato dai raggi del sole la maggior parte dell’anno. Per questo cattura l’attenzione di passanti, turisti ma anche napoletani ormai abituati allo spettacolo, che continuano a fermarvisi spesso, a scattare foto o semplicemente ad ammirarla per un secondo e per questo ogni volta che qui si organizza un evento, qualsiasi esso sia, la magia aumenta ancora di più. Teatro di spettacoli, concerti con nomi importantissimi, flashmob, giornate di abbracci gratis, esposizioni e tanto altro, Piazza del Plebiscito raduna infatti spesso migliaia di persone con la voglia di organizzare e prendere parte ad iniziative sempre nuove e sorprendenti.

Piazza del Plebiscito sarà InCantata grazie ad un concerto corale

Sabato 9 Aprile non sarà da meno. In questa giornata la Piazza dialogherà in modo particolare con il suo pubblico, o per essere più precisi “canterà” con questo grazie al coro polifonico più grande della storia, trasformandosi in una Piazza InCantata.  Durante la mattina ed il primo pomeriggio si terranno le prove generali dell’evento, mentre a partire dalle 16:30 si potrà assistere ad un meraviglioso e mastodontico concerto corale.  Oltre 360 cori per un totale di  tredicimila giovani e non provenienti da ben 63 province di 17 regioni in tutta Italia  si esibiranno a Piazza del Plebiscito interpretando alcuni tra i più bei brani tratti da opere di Verdi, Charpentier, Handel e Mozart, ma anche canzoni memorabili come Michelle Je te vurria vasàaccompagnati dall’orchestra del Conservatorio di San Pietro a Majella, istituzione e cuore dello scenario musicale napoletano, e diretti dai maestri Ciro Caravano e Sergio Siminovich.

La musica ha poteri incredibili e da sempre unisce le persone e appiattisce o cancella spesso le differenze di qualsiasi tipo. Ogni volta che si partecipa ad un concerto infatti, ci si trova stretti ed uniti a cantare e a commuoversi, a ballare o ad emozionarsi all’unisono. I cori polifonici poi rappresentano una manifestazione perfetta di questo potere di solidarietà e condivisione e dello spirito di gruppo che la musica fa nascere ed alimenta. Questi sono costituiti da ragazzi o adulti che cantano all’unisono, che spesso decidono di riunirsi per il solo piacere di cantare e che insieme formano una voce sola. Soltanto immaginare l’emozione che si potrebbe provare davanti al più grande coro del mondo che si riunirà proprio a Napoli un sabato pomeriggio, pensare a più di mille volti e di mille voci perfettamente accordate e sintonizzate, sembra quasi una follia. Ma siamo a Piazza del Plebiscito, e si sa che questo è un luogo incantato.