Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Violenza sulle donne: è così che ti senti uomo?

“Gioco di mano, gioco da villano” è un modo di dire certamente conosciuto da tutti, che alle volte ci sfugge di mente, soprattutto quando non si parla affatto di “gioco”. La violenza sulle donne non è un gioco, ma una triste realtà, che vede solo perdenti. Spesso le vittime raccontano di casi di abusi da parte del proprio partner e riconoscono di aver sottovalutato la cosa dimenticandola velocemente. Questi segnali rappresentano campanelli d’allarme e, in quanto tali, non vanno sottovalutati. Ed è questo il messaggio che vuole mandare il Dipartimento per le Pari Opportunità con la sua ampia azione di sistema per l’emersione e il contrasto del fenomeno della violenza intra ed extra familiare a danno delle donne. Dal 2006 è attivo il numero di pubblica utilità 1522, visibile in molti banner, accompagnato dalla scritta “Hai un solo modo per cambiare un fidanzato violento. Cambiare fidanzato”.  Il numero è attivo 24 ore su 24 per tutti i giorni dell’anno con lo scopo di dare una prima risposta ai bisogni delle vittime, offrendo informazioni utili e un orientamento verso i servizi sociosanitari pubblici e privati attivi a livello locale.

Spesso la scintilla che fa scattare un comportamento violento è la gelosia, come è accaduto pochi giorni fa in un liceo di Lecce. Qualche foto su Facebook poco gradita e un diciassettenne arriva a picchiare la propria ex e chiunque si metta in sua difesa all’interno della scuola. La domanda che sorge spontanea è come può l’amore diventare violento? E soprattutto come vengono giustificati questi gravi episodi dalla vittima che perdona? Difficile capire quanti fattori sono coinvolti in questi casi ed è meglio lasciare domande di questo tipo agli esperti. Alle donne spetta il compito di tenere bene gli occhi aperti e di non farla passare liscia a chi calpesta la loro dignità.

Il problema non deve essere dimenticato ed è per questo che l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha designato il 25 novembre come Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne e ha invitato i governi, le organizzazioni internazionali e le ONG a organizzare attività volte a sensibilizzare l’opinione pubblica in quel giorno.

Perché nessun schiaffo ha a che fare con la parola amore ed ogni livido porta con sé un dolore profondo.

Hai letto: Violenza sulle donne: È così che ti senti uomo? 

Print Friendly, PDF & Email