Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Chef Rubio a Napoli per “Unti e Bisunti”

Ritorna a Napoli  Gabriele Rubini, alias Chef Rubio, con un programma di DMAX, dal titolo sui generis,  “Unti e Bisunti”. La trasmissione è dedicata alla tradizione gastronomica italiana ‘da marciapiede’ (lo street food).

L’appuntamento con “Unti e Bisunti” si terrà Sabato 12 Aprile a Piazza Dante, dalle 16.00 alle 22.00 e, a seguire, Domenica 13, dalle 15.00 alle 22.00 in Largo Colonna Spezzata. L’ evento è stato ideato a seguito del grande successo riscontrato durante la prima serie della trasmissione, che esordì lo scorso anno con una puntata a base di soffritto, nel folkloristico mercato napoletano della Pignasecca (zona Montesanto). Già in quell’occasione lo Chef diede visibilità ad una Napoli realistica, colorata e legata alle tradizioni.

La trasmissione è così strutturata. Inizialmente, Gabriele Rubini assaggia e degusta alcune pietanze tipiche della cucina napoletana, come i fritti di strada (pizze fritte con cicoli e ricotta, arancini, frittatine, ecc.), la trippa e i suoi affini (o’ per e o’ muss, soffritto, ecc.) lungo i vicoli di Montesanto. Successivamente, si svolge il Big Match a colpi di minestra di soffritto tra Chef Rubio e Antonio o’ Re do’ suffritto. Il programma si è rivelato piacevole e dinamico e, già nelle 12 puntate della scorsa edizione, ambientate in 12 città diverse, ci ha dato modo di conoscere interessanti tradizioni nostrane.

Per l’occasione è anche previsto il truck orientaleggiante di Unti e Bisunti II, durante il quale il pubblico sarà attivo e partecipativo con gare di cucina, giochi e premi. Infatti, durante queste due giornate, si terrà un vero e proprio contest culinario, grazie al quale si potrà non solo mangiare, ma anche cucinare il vero street food. Il contest prevede la scelta di due sfidanti da parte dal pubblico presente, a cui sarà data la possibilità di preparare pietanze in stile “Rubio”, “Unte e Bisunte”.

Nell’attesa di questi eventi, ecco il video della sfida tra Chef Rubio e Antonio o’ Re do’ Suffritto.

-Chef Rubio a Napoli-

Print Friendly, PDF & Email