Seguici e condividi:

Eroica Fenice

jesus christ superstar

Jesus Christ Superstar al Sistina di Roma

Jesus Christ Superstar al Sistina, come è andata?

Dopo quarant’anni dal celebre film, Ted Neeley torna ad interpretare il personaggio che lo ha reso famoso in tutto il mondo.  

Dopo essere cresciuta ascoltando le canzoni tratte dal film, a causa di una madre patita di musical, non potevo non cogliere questa fantastica opportunità. Quindi, appena saputo dello sbarco di Jesus Christ Superstar a Roma, io e mia mamma abbiamo organizzato la serata al Sistina.

Arrivate a teatro, eravamo talmente gasate da esser state prese da un momento adolescenziale con selfie davanti ai cartelloni e alle foto dei protagonisti. Insomma siamo entrate a teatro con una notevole dose di emozione, ma appena in sala si sono spente le luci, dagli altoparlanti è arrivata una notizia tragica: il protagonista non stava bene e, al suo posto, sarebbe stato in scena un sostituto. Persone arrivate a Roma solo per vedere lui hanno iniziato a rumoreggiare, un mormorio diffuso lasciava intendere un certo malcontento e qualcuno ha addirittura minacciato di chiedere il rimborso.

Jesus Christ Superstar al Sistina, uno spettacolo da non perdere

Poi si è alzato il sipario: era uno scherzo! Ted Neeley è comparso in scena, più Jesus Christ che mai, e dal pubblico si è levata una vera e propria ovazione.

Jesus Christ Superstar al Sistina è stato eccezionale! La musica è tutta suonata dal vivo: in scena c’è un’orchestra di più di dodici elementi, tra cui i Negrita. Il cast si fa notare per un livello altissimo: Simona Molinari, nel ruolo di Maria Maddalena, Pau dei Negrita, nel ruolo di Pilato, Shel Shapiro, nel ruolo di Caifa. Tra i meno noti al grande pubblico Paride Acacia, un veterano dei musical italiani, nel ruolo di Hannas e Feysal Bonciani, esordiente classe 1990, nel ruolo di Giuda.

Il livello altissimo dello spettacolo è apprezzato da tutti, l’emozione del pubblico è palpabile e gli applausi finali sembrano non finire mai: alcuni ammettono di averlo visto già altre volte e molti, alla fine dello spettacolo, pensano già alla prossima replica da vedere!

Print Friendly, PDF & Email