Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Numero 7: simbologia e curiosità

Numero 7: simbologia e curiosità | Riflessioni

Numero 7 : tutto quello che c’è da sapere sul numero più influente nella simbologia e nella tradizione mistica di tutti i tempi

Studiato dalla numerologia, la disciplina che si occupa dell’analisi delle cifre, il numero 7 è da sempre associato ad accezioni particolari e anche a significati occulti di diverse culture e dottrine. Una patina di mistero e di remote tradizioni rende la sua fama e il suo fascino ineguagliabili.

Numero 7: il significato nelle culture antiche

In molte culture antiche il numero 7 indicava completezza.                                                                                    Nella tradizione esoterica rappresenta addirittura la perfezione; punto medio tra umano e divino, esso è anche emblema di un ciclo che si compie con sistematicità, un ciclo perfetto che riproduce fatalmente l’equilibrio della natura. Il ciclo lunare, per esempio.                                                                                                                                              I Babilonesi consideravano sacri i giorni multipli di 7 e li celebravano con appositi riti.                                          I Greci associavano il numero 7 al dio Apollo (sette erano le corde della sua lira). Nell’Odissea, sono proprio 7 le mucche di Apollo divorate dai compagni di Ulisse. 7 è anche il numero degli antichi filosofi greci.                              Gli Egizi associavano il numero 7 alla vita stessa.                                                                                                    La tradizione legata all’Antica Roma, poi, è strettamente connessa a questa cifra intrigante: 7 sono stati i leggendari re di Roma e gli oggetti che hanno reso la città eterna (l’ago di Cibele, la quadriga dalla città di Veio, le ceneri di Oreste, lo scettro di Priamo, il velo di Ilione, la statua di Atena Pallade, i dodici scudi Ancili). Roma è la città delle 7 Chiese; allo stesso modo Costantinopoli, capitale dell’Impero romano d’Oriente, fu edificata su 7 colline.
I Pitagorici definivano il numero in questione “anima mundi” e lo descrivevano come veicolo di vita. Secondo la loro dottrina, esso scaturiva dall’unità e non da un prodotto fattoriale; Pitagora stesso sceglieva i propri discepoli tra quelli con il 7 nel profilo numerologico perché considerati predisposti al misticismo.

Numero 7: il significato nelle religioni

Nella simbologia della religione cristiana e nei testi sacri, il numero 7 risulta davvero onnipresente, al tal punto che elencare tutti i simbolismi ad esso conferiti risulta davvero arduo. Qui indicheremo i principali: 7 sono i giorni della creazione e gli stessi sacramenti del cristianesimo cattolico: battesimo, cresima, eucaristia, penitenza, unzione dei malati, ordine sacro, matrimonio. 7 sono le piaghe d’Egitto, le opere di misericordia i doni dello Spirito Santo: sapienza, intelletto, consiglio, fortezza, scienza, pietà e timore di Dio. 7 risultano anche i principali Arcangeli ed i libri dell’Eptateuco nella Bibbia: Genesi, Esodo, Levitico, Numeri, Deuteronomio, Giosuè, Giudici. Ancora, 7 sono le sofferenze della Madonna e i vizi e le virtù capitali.

Anche il Buddhismo concede ampio spazio alle simbologie legate a questa cifra. Essa è infatti emblema di totalità ed è considerata di buon auspicio. 7 sono, inoltre, gli dei della felicità del buddhismo e anche dello shintoismo: il dio della pesca Ebisu, il dio della fortuna Daikoku, il dio delle arti Benzaiten, il dio della popolarità Fukurokuju, il dio della guerra Bishamon, il dio della longevità Jurojin, e quello della giovialità Hotei.

Numero 7: altre curiosità da conoscere

Per concludere questa rapida rassegna di alcuni degli innumerevoli significati di questo numero affascinante e diffusissimo nella tradizione antica e moderna, aggiungiamo che 7 sono le meraviglie del mondo, le note musicali, i giorni della settimana, le bande di frequenza dell’arcobaleno, i giorni del ciclo lunare, i mesi che si compongono di 31 giorni, 7 perfino i nani della celeberrima fiaba di Biancaneve! Indubbiamente in molti utilizzi di questo numero entra in gioco il fattore della casualità, mentre per altri potente risulta essere il lascito della tradizione. In conclusione, il numero 7, ancora oggi avvinto fortemente alla superstizione e alla tradizione popolare e letteraria, è un vero giacimento di aneddoti e conoscenze di tutti i tipi.

Quindi perché non lasciarsi affascinare dal potere simbolico di un numero davvero onnipresente nella cultura di ogni tempo?

 

Immagine in evidenza: amazon.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.