Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Tracce di libertà

Pino Daniele, Tracce di libertà: il nuovo capolavoro

A poco meno da un anno dalla prematura e dolorosa scomparsa del tanto amato Pino Daniele, esce oggi uno straordinario documento.

Arriva infatti, in tempo per il periodo natalizio, una nuova ricca raccolta dedicata ai magici esordi di uno degli artisti napoletani che avuto il maggior impatto musicale e culturale nel panorama italiano. 

Si intitola “Tracce di libertà”, il cofanetto in 6 cd con libro di 60 pagine, pubblicato da Universal Music Italia in collaborazione con Blue Drag Publishing. Un cofanetto che permette di rivivere il percorso artistico e umano del giovane cantautore, tracciandone un ritratto davvero inedito.

“Tracce di libertà” conterrà i primi 3 album di Pino Daniele con le versioni alternative, le prime stesure, i provini e 6 brani mai pubblicati.

Le note di Pino Daniele ritornano quindi a suonare, arricchite da numerose rarità mai pubblicate prima d’ora. Per gli appassionati del grande cantautore e chitarrista, sarà un’opportunità da non farsi sfuggire, la giusta occasione per recuperare la prima discografia del grande artista partenopeo e scoprire sei brani inediti del suo repertorio anni ’70. Dalle disavventure della realizzazione di “Terra mia” del 1977 alla nascita delle prime canzoni, dai provini ai brani inediti che non furono inseriti nelle track-list originali, da “Pino Daniele” del 1979 a “Nero a metà” del 1980: questo è  “Tracce di Libertà”.

All’interno del box figurerà poi un libro di 60 pagine pieno di curiosità sull’artista, a cura di Giorgio Verdelli, giornalista e autore della trasmissione Rai “Unici”. Il libro contiene testimonianze e immagini mai viste fino ad ora, aneddoti e testi biografici, che raccontano quella che è stata la carriera di Pino Daniele, quel ragazzone di Santa Maria la Nova, dagli occhialoni spessi e la chitarra rossa a freccia.

“Tracce di libertà”: “il percorso emozionale di un ragazzo a cui piaceva il Blues”

«Le tracce lasciate da un artista non sono soltanto canzoni, immagini, dischi, spartiti o critiche più o meno positive… sono da cercarsi nelle emozioni, in qualcosa di immateriale eppure estremamente vivo nella memoria, […] ed è in questo senso che “Tracce di libertà” sono tracce di vita: il percorso emozionale di un ragazzo a cui piaceva il blues» (tratto dal libro di “Tracce di libertà”).

Prima della pubblicazione di questo cofanetto è stato fatto un accurato lavoro di recupero. Dopo quarant’anni di silenzio, infatti, sono stati recuperati ed ascoltati vecchi nastri originali, contenenti provini e brani inediti risalenti agli anni ‘70. All’epoca però, si registrava con un registratore a bobine a 4 tracce e molto spesso questi tipi di nastri, dopo tanti anni, si “incollano” e non scorrono più impedendone l’ascolto, bisogna dunque sottoporli a trattamenti con il calore in forni speciali.

Per fortuna tutto questo non è avvenuto, i nastri sono stati recuperati e digitalizzati. L’operazione tecnica molto delicata è stata eseguita direttamente dal figlio di Pino Daniele, Alessandro Daniele, e altri collaboratori fra cui Rosario Jermano.  
Il risultato sorprendente è stato scoprire al primo ascolto cose ormai dimenticate, incredibilmente belle ed emozionanti. Le foto all’interno di “Tracce di libertà”, riprendono proprio questi nastri, quasi a testimoniare che la musica quando deve arrivare a noi lo fa,  anche se postuma arriva ai nostri cuori e spalanca ancora la porta delle emozioni.

“Tracce di libertà” sarà disponibile in diverse edizioni: Super Deluxe, Deluxe e Digitale

L’edizione Super Deluxe di “Tracce di libertà” contiene 6 CD, il libro di 60 pagine e 6 brani inediti degli anni ’70 intitolati “Napule se scet’ sotto ‘o sole”, “Mannaggia ‘a morte”, “Stappistopotà”, “Figliemo è nu buono guaglione”, “Na voglia ‘e jastemmà” e un brano strumentale senza titolo.

Nell’edizione Deluxe figureranno invece 3 CD, il booklet di 60 pagine e, in aggiunta, un brano inedito degli anni ’70, “Na voglia ‘e jastemmà”.

Nell’edizione Digitale, infine, si trovano i contenuti audio già inclusi nella versione Deluxe, l’inedito degli anni ’70 “Na voglia ‘e jastemmà” e un digital booklet con 6 foto inedite.

Heather Iermano

Print Friendly, PDF & Email