Seguici e condividi:

Eroica Fenice

roma fiction fest

Roma Fiction Fest 2014: Ragion di stato

Ritorna il Roma Fiction Fest. Anche quest’anno i partecipanti hanno sfilato sul celebre pink carpet per presentare le ultime novità della fiction italiana e internazionale.
Martedì 16 è stata proiettata la miniserie Ragion di stato prodotta da Cattleya, reduce dall’enorme successo di Gomorra. Prima della proiezione è stata mostrata un’anteprima della miniserie La strada dritta, tratta dal libro di Francesco Pinto, che andrà in onda a fine ottobre su Rai due. Il tema è la costruzione dell’Autostrada del Sole e, nel corso della serata, è stato ricordato il grande lavoro di chi ha partecipato alla costruzione di una parte importante dell’identità italiana.

Dopo un bagno di folla, sono entrati in sala Luca Argentero ed Anna Foglietta, insieme agli altri protagonisti di  Ragion di stato. L’attrice ha pubblicamente ringraziato il regista Marco Pontecorvo per il bel lavoro svolto insieme, mentre Argentero (che è anche il padrino del Roma Fiction Fest) ha ricordato le persone di cui parla questo film, cioè chi lavora per difendere il nostro paese. L’attore Giorgio Colangeli in proposito ha affermato che i cittadini dovrebbero fidarsi maggiormente delle forze dell’ordine.

In occasione del festival è stata proiettata una versione ridotta della miniserie, mentre in TV si vedranno due puntate da 100′ ognuna. La storia è ambientata in Medio Oriente e descrive la vita di un gruppo di spie italiane che si trova a gestire una delicata situazione internazionale. Tra spionaggio, tradimenti e, naturalmente, amori contrastati, la miniserie tratta temi molto attuali come il terrorismo, gli scambi di ostaggi e le difficili scelte che si trova a gestire chi lavora in territori così caldi. Al centro della trama di questa spy story all’italiana il bivio che dà il titolo alla serie: la scelta tra sentimenti e ragion di stato per chi, come il protagonista (Rosso, interpretato da Luca Argentero), si innamora della donna sbagliata. Nel complesso una trama non scontata e interessante. Da segnalare, oltre Luca Argentero, anche il resto del cast composto da Anna Foglietta, Giorgio Colangeli, Saadet Aksoy e Ninni Bruschetta (noto soprattutto come Duccio in Boris). 

Roma Fiction Fest 2014: Ragion di stato – Eroica Fenice

Print Friendly, PDF & Email