Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Scavi di notte

Scavi di notte: la magia di Ercolano a qualunque ora

La Regione Campania propone la rassegna “Storie Sepolte” che permetterà tour notturni all’ interno degli scavi di Ercolano. Le visite notturne sono già disponibili e dureranno fino al 13 Settembre con possibilità di quattro ingressi alle ore 20;30, 21;00, 21;30, 22;00. Per poter effettuare la visita agli scavi è obbligatoria la prenotazione.

Scavi di notte, una emozione da non perdere

Gli scavi offrono ai visitatori che vengono accompagnati da personaggi in costume d’epoca, storie e testimonianze legate alla antica città romana distrutta dall’eruzione del Vesuvio del 79 d.c. Procedendo lungo il percorso una tappa molto toccante è la visita ai fornici dove si possono vedere i calchi degli ercolanesi che cercavano di raggiungere la spiaggia per salvarsi dalla furia del Vesuvio. Segue una suggestiva performance teatrale, dove vengono ripercorse le storie “sepolte” di donne, uomini, anziani e bambini fino all’ inattesa catastrofe, “offrendo così allo spettatore un punto di vista speciale sul valore dell’esistenza”. Il percorso continua poi lungo la terrazza di Marco Nonio Balbo e da qui ci si inoltra all’ interno del tessuto urbano della città antica. I decumani e i cardini, aperti alle luci serali, passano per le terme maschili e femminili, con i mosaici in tema marino, fino alla casa dei Cervi, dove furono ritrovate statue in marmo di cervi assaliti dai cani, per giungere all’ingresso dell’antica palestra. Un mondo nel mondo che nel percorso serale diventa ancora più suggestivo.

L’ illuminazione è stata realizzata con i fondi della Soprintendenza Speciale per i beni archeologici di Napoli e non è stata di certo impresa facile. L’itinerario notturno è stato possibile grazie ai lavori di messa a norma dell’impianto elettrico che è solo una parte dell’opera di risanamento che interessa tutta l’area nell’ambito del progetto “Herculaneum Conservation”. Gli Scavi di notte un modo diverso per passare una sera d’estate, godendo delle bellezze storiche che offre la nostra terra, bellezze che spesso siamo soliti dimenticare!