Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Nisha

Nisha ad Officina Teatro

Caserta. Sabato 20 Giugno. Nonostante siamo ad un passo dall’estate vera e propria, il cielo è incerto, viene alla pioggia. Faccio appena in tempo ad intrufolarmi ad Officina Teatro, prima che venga a piovere. Mi avvicino al Direttore artistico del teatro Michele Pagano, che mi accoglie con un gran sorriso ed una stretta di mano. Con gli occhi pieni di orgoglio, e parlando dei piccoli grandi attori che si andranno da esibire di lì a poco mi dice: “Loro sono la vera essenza del teatro. Non hanno filtri, né inibizioni. Propongono idee concrete, sono creativi e senza timori inutili. I grandi dovrebbero vedere il loro spettacolo per capire cos’è veramente il teatro!”.
Ormai sono di casa, la loro grande famiglia è un po’ come se la sentissi famiglia mia. Dopo un anno di stretta collaborazione, non può che essere così. E siamo giunti al primo dei quattro spettacoli che chiuderanno – in bellezza!– la stagione teatrale di Officina Teatro. Su quel palco si sono alternate tante compagnie teatrali, provenienti da ogni parte dello stivale. Ma stavolta è toccato alle creature dell’officina, quelle che hanno avuto un duro e bellissimo anno di studio e passione tra i camerini e la saracinesca di questo teatro di periferia. I primi ad esibirsi, ieri, sono stati i piccolissimi, gli allievi del laboratorio permanente Officina Teatro “TetaroLiberaTutti”. Personcine di un metro o poco più, hanno portato in scena “Nisha”. Un signore mi siede accanto e mi sussurra: “Suo figlio recita in questo spettacolo?”. Sorrido. “No” – rispondo – “sono qui ufficialmente in veste di giornalista, ma in realtà sono qui come figlia e bambina”. Nisha, una bambola che si ribella al mondo delle bambole, ad un mondo che le vuole in silenzio e immobili, oggetti ad uso e consumo di chi se ne serve, pronte ad essere abbandonate in qualsiasi momento. Nisha ama. Ama incondizionatamente chi si prende cura di lei, ma anche chi l’ha abbandonata. Ama di un amore che fa cambiare le persone, che le riporta al rispetto e alla tenerezza. Boschi, bimbi e cantastorie. Una storia di sincera amicizia e improntata sul valore dei sentimenti, volta a sottolineare il riguardo verso gli altri e del mondo che ci circonda, che ci è stato donato e che abbiamo il dovere di rispettare con educazione e meraviglia.
Quando lo spettacolo finisce, ripenso alle parole di Michele Pagano prima che mi accomodassi in teatro. Guardo la commozione di Maria Macri, che ha cresciuto artisticamente questi ragazzi come se li avesse partoriti lei stessa. Non posso far altro che commuovermi di conseguenza, perché loro rappresentano la speranza. La speranza per questo paese così abbattuto e debole. Loro, che hanno calcato quel palcoscenico con tutta la concentrazione e il rispetto che è dovere riservare al teatro, hanno raccolto l’eredità di un’arte nobile che li renderà uomini degni di questo nome e portatori di un messaggio alto e coraggioso. Cresceranno liberi e con un mente capace di guardare oltre.
Ancora una volta ad Officina Teatro mi rivolgo con una sola parola: Grazie!

Nisha
Interpreti: Federica Garofalo, Salvatore Di Napoli, Giorgia Casavola, Giuseppe Salvatori, Pasquale Cicia, Chiara Russo, Sara Di Napoli, Elena Ragozzino, Annarita Iodice, Francesca Ragozzino

Roberta Magliocca

– Nisha ad Officina Teatro –

– Nisha ad Officina Teatro –

Print Friendly, PDF & Email