Pasquale Palma al TRAM: Paupaulò | Recensione

pasquale palma

È Paupaulò a inaugurare il 2023 e la seconda parte della stagione teatrale del teatro TRAM di Port’Alba, uno spettacolo di e con Pasquale Palma, in scena dal 19 al 22 gennaio.

Pasquale Palma, noto comico di Made in Sud, il quale vanta molte collaborazioni nel cinema e nel teatro, tra gli altri anche con Vincenzo Salemme e Sal Da Vinci, torna a  teatro con uno spettacolo di cui è autore: Paupaulò.
 
Lo spettacolo gode di una scenografia semplice: al centro solo questo totem, il Paupaulò, che dà il nome alla pièce e che i due protagonisti sono intenti a costruire o, semplicemente, a farlo funzionare.
In scena i personaggi sono “Uno” e “Due”, Pasquale Palma e Vincenzo Salzano, dei quali non si sa molto: non è chiaro il loro nome, cosa stiano facendo, quale sia la loro storia, ma soprattutto perché siano intenti a costruire o a far funzionare il Paupaulò.
 
L’ingresso di questi due personaggi è grottesco e primitivo, un modo insieme alla scenografia, di allontanarli completamente da una precisa definizione di tempo e spazio, così da accompagnare lo spettatore in una dimensione a tratti perturbante, in cui si ci riconosce e da cui ci si allontana.
 
“Uno” e “Due” ballano, conversano, litigano, vanno in discoteca, tutte azioni comuni rese particolari e complesse dal linguaggio scelto da Pasquale Palma: i personaggi, infatti, parlano una lingua ibrida, una mescolanza di italiano, napoletano e inglese. Scelta particolare che incuriosisce e dà complessità alla pièce, che si può interpretare come un modo per sottolineare la condizione dell’uomo, spesso incapace di esprimersi e comprendersi.
 
Tutti questi elementi insieme danno come risultato uno spettacolo inaspettato e nuovo, assolutamente esilarante, ma che vuole comunque dare un messaggio intenso al pubblico, con momenti in cui è una voce fuori campo a spiegare la difficoltà della vita. La riflessione nasce su più punti: chi sono veramente i personaggi? Sono veramente due? Cos’è il Paupaulò e perché deve funzionare? Interrogativi, questi ultimi, che contribuiscono a una riflessione ben più ampia: quali sono gli obiettivi della vita di ognuno di noi e perché li perseguiamo?
 
In questo cocktail di risate e riflessioni offerto da Paupaulò, Palma e Salzano non possono che brillare per il modo in cui hanno saputo interpretare “Uno” e “Due”, soprattutto visto il complicato uso della lingua, a tratti distopica. Intenso anche il monologo finale, recitato rapidissimamente da Pasquale Palma, che probabilmente ripropone tratti autobiografici nel tentativo di far nascere, nel pubblico, una riflessione.
 
La seconda stagione del teatro TRAM, dunque, ha un inizio promettente: Pasquale Palma è tutto da scoprire.
Di seguito i prossimi appuntamenti:
 

dal 26 al 29 gennaio 2023

LA SIGNORINA GIULIA

di August Strindberg

con Germana Di Marino e Guido Di Geronimo

adattamento e regia Angela Rosa D’Auria

produzione Teatro dell’Osso / TRAM

dal 2 al 5 febbraio 2023

GROPPI D’AMORE NELLA SCURAGLIA

di Tiziano Scarpa

con Silvio Babriero

regia Marco Caldiron

produzione MAT Mare Alto Teatro APS

dal 16 al 26 febbraio 2023

IO SONO FEDRA

di Marina Salvetti

da Euripide

con Titti Nuzzolese, Antonio Buonanno, Errico Liguori, Antonello Cossia

e gli allievi del laboratorio di teatro del TRAM

regia di Gianmarco Cesario

produzione Teatro dell’Osso / TRAM

dal 3 al 5 marzo 2023

LA STRADA

di Leonardo Losavio

regia di Roberto Galano

con Leonardo Losavio e Roberto Galano

produzione Teatro dei Limoni

dal 9 al 19 marzo 2023

ARTEMISIA

scritto e diretto da Mirko Di Martino

con Titti Nuzzolese, Antonio D’Avino

produzione Teatro dell’Osso

dal 30 marzo al 2 aprile 2023

IO FILUMÈ

di e con Franco Di Corcia Jr

musica dal vivo Mattia Pagni

produzione Teatro di Bò

dal 14 al 16 aprile 2023

CAPOLAVORO

scritto e diretto da Gennaro Esposito

con Enrico Disegni

dal 20 al 23 aprile 2023

ORIGAMI. ATTESE DI CARTA

di Chiara Di Bernardo

regia Daria D’Amore / Chiara Di Bernardo

con Daria D’Amore, Chiara Di Bernardo, Luigi Leone, Riccardo Sergio

produzione Henna – Teatro

dal 27 aprile al 7 maggio 2023

OPERETTE MORALI

di Giacomo Leopardi

regia e drammaturgia di Mirko Di Martino

con Antonio D’Avino, Nello Provenzano

produzione Teatro dell’Osso

 
 
Immagine in evidenza dello spettacolo di Pasquale Palma: Federica Pone
 
Leggi anche:
 

SEMPRE FELICI (fuori dal mondo) di Piero Zucàro | Recensione

 
 

A proposito di Chiara Leone

Zoomer classe '98, studentessa della scuola della vita, ma anche del corso magistrale in Lingue e Letterature Europee e Americane all'Orientale. Amante dell'America intera, interprete e traduttrice per vocazione. La curiosità come pane quotidiano insieme a serie tv, cibo, teatro, libri, musica, viaggi e sogni ad occhi aperti. Sempre pronta ad esprimermi e condividere, soprattutto se in lingue diverse.

Vedi tutti gli articoli di Chiara Leone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *