Seguici e condividi:

Eroica Fenice

dimenticato dal sole

Racconti eroici: Dimenticato dal sole

L’estate risucchiava le persone dalla città lasciandola quasi deserta. Ogni strada, svolta o angolo, trasudavano di una soffocante malinconia.
L’attendevo come un sogno d’amore. Mi sedevo all’ombra del portico e la osservavo correre al bar di fronte tra un’ordinazione e l’altra. Non c’era sole più luminoso del suo sorriso.
Non potevo rivolgerle la parola né stringerla a me.
In un giorno afoso la vidi abbracciarsi con un altro uomo, felice. Capii che mia madre mi aveva dimenticato.

Luca Zibra

Dimenticato dal sole, il racconto di Luca Zibra

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!