Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Un giorno

Un giorno ci rincontreremo

Un giorno ci rincontreremo, lo so.

Un giorno ci ritroveremo nello stesso posto, a distanza di anni, forse proprio in quel posto dove ci siamo guardati negli occhi la prima volta.
Ci guarderemo ancora negli occhi ma non con curiosità e malizia, ma con nostalgia e malinconia.

Un giorno ci ricorderemo di ciò che siamo stati, di come per un po’ di tempo siamo stati una cosa sola, di quando eravamo l’uno la felicità dell’altro; ci verrà in mente di quando non ci stancavamo mai di fare l’amore, di quegli abbracci così stretti che quasi ci soffocavano, delle risate, della neve che ci cadeva sulle ciglia durante un weekend parigino.
Un giorno penseremo a tutti i luoghi che abbiamo scoperto insieme, alla cioccolata calda, al camino e al pigiama durante le serate fredde e piovose, alle passeggiate in moto e in bici a primavera e in estate.
Un giorno, durante le rispettive pause lavorative, staremo soli in un bar a sorseggiare un caffè e la suoneria di un cellulare o quel sapore dolce della torta di mele ci farà ricordare l’uno dell’altra.

Quel giorno sentiremo entrambi un po’ di malinconia e distrattamente pagheremo i conti e usciremo da quel bar affollato. Non torneremo a lavoro ma vagheremo per quella città infinita e caotica, tra milioni di persone e ci cercheremo negli sguardi dei passanti.
Quel giorno torneremo in quel posto dove ci siamo guardati negli occhi per la prima volta e ci rincontreremo. Ci accorgeremo di quanto quel lungo periodo di tempo ci abbia cambiati: un diverso taglio di capelli, occhiali nuovi, un rossetto troppo rosso.
Per un po’ non parleremo ma assorti ripercorreremo ciò che siamo stati: il libro di Tolkien letto insieme, l’arredamento di un monolocale da poco preso in affitto, i lavori saltuari, le cene dal cinese.

Quel giorno ci ricorderemo di come abbiamo lasciato che le rispettive carriere prendessero il sopravvento sulla nostra storia, di quando entrambi siamo fuggiti da quella città ma per andare in direzioni opposte e di come poi entrambi siamo ritornati, ma in momenti diversi.
Quel giorno ci guarderemo ancora negli occhi ma vi leggeremo l’infelicità; faremo caso al Rolex, alla borsa griffata, agli occhiali della Gucci, ma per qualche motivo ci sentiremo in colpa e non avremo il coraggio di dirci Ciao, come anni prima non lo abbiamo avuto per dirci Addio.