Seguici e condividi:

Eroica Fenice

BulbArtWorks al Parco dei Camaldoli

BulbArt Festival 2015 // Il festival dell’orso – terza tappa presenta BulbArtWorks, Giovedì 9 luglio 2015 – Start h 20.00 Ingresso 5€.

L’associazione BulbArtWorks è lieta di presentare la V edizione de “Il festival dell’orso“, che anche per la sua terza data sceglie il Parco dei Camaldoli (Moses Village) come location ideale. Giovedì 9 luglio, dunque, si torna a percorrere quel solco musicale che difficilmente delude, il cantautorato indipendente: oltre a COMA BERENICES, LA RUA CATALANA e BASTIAN CONTRARIO, calcheranno il palco – da headliners della serata – il gruppo rock tra i più longevi e prolifici della scena partenopea, i VALDERRAMA5, con il loro “tropicalismo napoletano”, e una vera figura di rottura nel panorama italiano della canzone d’autore, il sardo IOSONOUNCANE che, per l’occasione, presenterà il suo ultimo disco dal titolo “DIE“. A seguire, il consueto dj-set, questa volta targato MR.ROR.
IOSONOUNCANE è sardo, nato nel 1983, residente a Bologna da 8 anni. Ha fatto parte degli Adharma dal 2000 al 2008, pubblicando nel 2005, per Jestrai, l’EP “Risvegli”: la band si è sciolta nel 2008, lasciando inedito l’album “Mano ai pulsanti”, violento concept sul medium televisivo. Il progetto IOSONOUNCANE è nato nel gennaio 2008 quando, disoccupato da appena un mese, grazie all’assegno dell’Inps compra un campionatore e una loopmachine, senza sapere bene cosa fossero. A fine maggio 2008 trova lavoro in un callcenter: nello stesso periodo nasce il nome del progetto e tutti i frammenti registrati e gli appunti presi nel frattempo iniziano a prender forma di canzoni. Nel dicembre 2008 rende disponibile tutto questo, tramite myspace, sotto forma di “Primo Pacchetto Tematico Gratuito”. A fine gennaio 2009 realizza il primo concerto. Dopo due anni di callcenter pieni di “Buongiorno, sono Jacopo, in che cosa posso esserle utile?” e decine di concerti/comizio raggiunti in treno (non ha la patente), il 31 giugno 2010 si licenzia. Cinque giorni dopo entra in studio e registra il proprio album d’esordio: “La Macarena su Roma“. L’album riassume i primi due anni di vita del progetto, che si chiude programmaticamente col proprio licenziamento dal call-center, in una drammatica/eroica sovrapposizione di vita e opera. Nel giugno 2012 pubblica un singolo estivo chiamato “Le sirene di luglio“. Dopo tre anni di silenzio e quattro di lavoro intenso sul nuovo materiale, il 30 marzo 2015 esce il suo secondo disco, “DIE”. In questi quattro anni Iosonouncane si è inoltre dedicato alla realizzazione del sonoro di due spettacoli teatrali (“Tomato Soap” e “YOU“) del duo Manimotò e alla produzione artistica di “Sotto Assedio“, ultimo EP di Dino Fumaretto.
https://www.facebook.com/iosonouncane
https://www.iosonouncane.it/


Stando alle biografie ufficiali, i Valderrama5 prendono forma nell’estate 2002 come progetto solista di Carlos Valderrama Vth, colombiano d’origine, nipote del celebre giocatore di calcio, residente a Napoli. Tutto falso! Carlos è originario di Torre del Greco (NA) ed è una delle menti musicali più geniali che questa terra abbia mai partorito, almeno negli ultimi trent’anni. È attorno a questa figura, mitologica e reale al tempo stesso, che i Valderrama5 sono cresciuti, realizzando due fantastici album “Women don’t apple damage” (2002) e “Guess who’s bigamous” (2006), e si sono evoluti fino a diventare un collettivo di autori e musicisti in continua metamorfosi che danno forma ad un band dinamica negli elementi e nei musicisti, ma stabilmente attiva da ben dodici anni. https://www.facebook.com/Valderrama5
https://www.myspace.com/valderrama5

Dir. Artistica e Produzione _ BULBARTWORKS bulbartfestival@gmail.com

Print Friendly, PDF & Email