Seguici e condividi:

Eroica Fenice

The Family Man, la magia del Natale

The Family Man, uno splendido film per famiglie

The Family Man è un film di Brett Ratner, uscito nel 2000 in America, vincitore di diversi premi.
Il regista ha tratto ispirazione dal celebre film di Frank Capra, La vita è meravigliosa (1946), il quale a sua volta si è rifatto al racconto di Philip Van Doren Sterne: The Greatest Gift.

The Family Man: la trama

Jack Campbell (il pluripremiato attore statunitense Nicolas Cage) è un uomo di successo che ha deciso di rinunciare a tutto per mettere la carriera al primo posto. La vigilia di Natale, dopo aver organizzato un’importante riunione, si prepara a trascorrere da solo la serata. Incontra, per puro caso, Cash (Don Cheadle) il quale lo catapulta in una realtà parallela, quella che avrebbe vissuto se, anni prima, non avesse deciso di inseguire la carriera lavorativa, a costo di dimenticare la persona più importante della sua vita: Kate Reynolds (la bellissima Téa Leoni).

Quando il successo non ti scalda il cuore

Jack Campbell ha dedicato la sua vita al successo e alla professione e questo gli ha permesso di diventare il direttore di una delle aziende più importanti di Wall Street, di guidare una Ferrari e di vivere in un attico in centro. Il giorno di Natale, mentre i suoi collaboratori vorrebbero terminare in fretta la riunione per tornare dalle loro famiglie, lui di fretta non ne ha, perché non ha nessuno da cui ritornare. Non c’è nessuno che lo aspetti in una casa calda e illuminata per trascorrere la notte di Natale.

Eppure è soddisfatto e orgoglioso di ciò che ha, crede che non gli manchi nulla, si dichiara appagato, fin quando non gli viene data la possibilità di vedere un’altra vita. Una vita senza beni materiali né carriera. Una vita in cui la mattina di Natale si mangiano frittelle e si scartano regali. Una vita in cui, pur non avendo raggiunto la vetta del successo, si sente felice.

The Family Man, un film per Natale

The Family Man è una pellicola che fa riflettere e che commuove, uno di quei film da vedere la notte di Natale, con una cioccolata calda tra le mani e le sole luci dell’albero che illuminano appena la stanza. Perché è a Natale che sentiamo il bisogno di allontanarci dagli interessi economici e dalle griffe, di ricordarci che non c’è nulla di più ricco di una casa calda, perché è l’unico momento dell’anno in cui vogliamo credere alla magia.