Seguici e condividi:

Eroica Fenice

xiaomi

Xiaomi, i migliori e più bizzarri prodotti dell’azienda cinese

Fondata da Lei Jun nel 2010, Xiaomi produce smartphone, tablet e smartwatch, ma anche tutta una serie di prodotti come robot per la pulizia della casa, zaini e asciugamani. Ecco i più competitivi, ma anche i più bizzarri!

Al nome Xiaomi gli inesperti di tecnologia staranno senz’altro storcendo il naso, pensando di trovarsi dinanzi a una delle tantissime aziende asiatiche produttrici di cellulari a basso costo ma dalle prestazioni insoddisfacenti. Invece, è la storia di un vero e proprio miracolo tecnologico, ovvero di una startup che, grazie alla ottima qualità e al costo contenuto dei prodotti, è riuscita a diventare un vero e proprio colosso del settore, anche fuori dalla Cina. Basti pensare che dal 2010, anno in cui è stata fondata da Lei Jun, Xiaomi è entrata prepotentemente nel mercato degli smartphone, divenendo il quarto principale venditore.

Detto ciò, desta ancor più meraviglia l’impegno di voler riempire qualsiasi mercato possibile, procedendo come incubatore di start-up: da qui, oltre alla vendita di prodotti tecnologici (smartphone, computer, fotocamere, action cam, cuffie wireless ecc.), c’è anche quella di prodotti per la pulizia della casa, per la cura della persona, per il benessere degli animali.

Fra il serio e il faceto, abbiamo scelto alcuni prodotti venduti dall’azienda cinese, distinguendo quelli dall’ottimo rapporto qualità-prezzo da quelli che, invece, ci appaiono davvero bizzarri.

I prodotti migliori di Xiaomi

Fra i tanti smartphone Android e di buon livello che Xiaomi commercializza, il Redmi 5 Plus è certamente quello più interessante, soprattutto in virtù del prezzo contenuto. Possiede un processore Snapdragon 625 octa core da 2 GHz con GPU Adreno 506. Il display touchscreen è da 5.99 pollici, con una risoluzione 1080×2160 pixel. Le applicazioni girano, anche in condizioni di stress, abbastanza bene. La fotocamera, da 12 megapixel, permette di scattare foto di buona qualità soprattutto in ambienti luminosi. Promossa anche la batteria, da 4000 mAH, che permette un utilizzo costante durante il giorno. Insomma, un ottimo compromesso!

Per chi possiede una vecchia autoradio, il Roidmi 2s è un buonissimo prodotto: infatti, è un trasmettitore FM che, collegato tramite Bluetooth a dispositivi sia Android che iOS (attraverso l’app dedicata), permette di sintonizzarsi su una frequenza radio dell’impianto della propria macchina e di ascoltare la musica o di rispondere alle chiamate. Tuttavia, il dispositivo non si limita solo a questo: inserendolo nella presa accendisigari dell’automobile e sfruttando le due porte USB, il Roidmi 2s può ricaricare fino a due smartphone contemporaneamente. Ancora una volta, il prezzo proposto da Xiaomi è davvero basso!

Se un tempo le famigerate GoPro non avevano rivali, l’avvento di Xiaomi nel mercato delle action cam sembra aver modificato molte cose. Per filmare paesaggi mozzafiato durante le vacanze estive o mentre si praticano sport estremi non è più necessario spendere tantissimi soldi. La Xiaoyi YI 4K, dal display touchscreen da 2.19 pollici, permette riprese fino al 4K/30 fps. Convince anche la batteria da 1400mAh: con una singola ricarica, si possono raggiungere i 120 minuti di video.

Ottima alternativa alle ben più costose AirPods di Apple, le Mi Airdots Youth Edition sono le prime cuffie wireless di casa Xiaomi. Nonostante alcuni problemi di accoppiamento nel momento in cui vengono utilizzate in modalità mono per lungo tempo, le Airdots convincono. Sono davvero molto belle, pratiche e facili da indossare. L’audio, sia in chiamata che nell’ascolto della musica, è di ottima qualità: i bassi sono molto potenti; gli alti, invece, abbastanza puliti. Buona anche la durata della batteria, di circa 5 ore effettive.

I prodotti più bizzarri di Xiaomi

Fra gli oggetti più assurdi venduti dall’azienda cinese, c’è sicuramente l’erogatore automatico d’acqua per animali domestici. Costruito in plastica ABS e di forma cubica, questo dispositivo può contenere fino a 2 litri di acqua. Attraverso un meccanismo altamente tecnologico, l’erogatore permette un flusso e una ossigenazione continua dell’acqua che la rende pulita e mai ristagnante. È inoltre dotato di due LED rossi, sulla parte anteriore, che ne indicano il livello durante l’utilizzo.

Ma, forse, il prodotto più tecnologico e più imbarazzante al tempo stesso è lo Xiaomi Smart Toilet Cover, un copri-water intelligente. Fra le funzioni possibili, c’è quella di regolare la temperatura della tavoletta, di lavaggio automatico, di asciugatura ad aria calda e di massaggio dei glutei. Tutto può essere controllato attraverso il telecomando posizionato al lato destro o, in alternativa, mediante l’app Mi Home. Il prezzo è molto competitivo, almeno in Cina: 999 Yuan, l’equivalente di 130 euro.

Altro oggetto che, fra lo stupore e l’ironia, presentiamo è il cestino della spazzatura tecnologico. Proprio così: tecnologico. Dotato di un sensore e di LED interni, il coperchio del dispositivo si apre con un semplice passaggio della mano. Ma non solo: il cestino può termosaldare il sacchetto della spazzatura. Ne vale la pena? Giudicate voi!

L’oggetto più insolito da commercializzare per una azienda leader della tecnologia, tuttavia, è forse proprio una asciugamano. Non secondo la filosofia di Xiaomi, che in collaborazione con ZSH.COM ne ha lanciato una collezione in sei diverse colorazioni: blu, verde, bianco, arancione e viola. Nel dettaglio, le asciugamani sono prodotte utilizzando il materiale Svezia Polygiene, che inibisce la crescita di funghi, batteri e acari.

Fonte immagine: https://it.wikipedia.org/wiki/Xiaomi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!