Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Comunicati stampa

Ischia Global Film & Music Fest, il 22 cena di chiusura all’hotel Manzi

ISCHIA GLOBAL FILM & MUSIC FEST 2018 Torna dal 15 al 22 luglio ad Ischia, la XVI edizione dell’Ischia Global Film & Music Fest, kermesse porterà ad Ischia celebrità nazionali ed internazionali del mondo del cinema e della musica. L’isola ha recitato come sfondo per decine di film, per cui ben consolidati sono i legami di Ischia con l’industria cinematografica. L’Ischia Global Film & Music Festival, un festival interessante, unico nel suo genere, una vetrina internazionale in uno scenario meraviglioso e suggestivo dove apprezzare film italiani, documentari, cortometraggi, video clip  e scoprire la magia dell’isola verde, tra mare, parchi termali, bellezze naturali e enogastronomia. Per l’appunto domenica 22 luglio il TERME MANZI HOTEL & SPA a Casamicciola Terme ospiterà a cena l’Ischia Global Film & Music Fest e sarà lo chef residente Giovanni De Vivo Stella Michelin a realizzare un menù elegante e raffinato che offrirà agli ospiti i sapori del territorio. Lo chef residente Gianluca D’ambra del ristorante La Tuga del Resort Costa Del Capitano di Serrara Fontana ad Ischia, altra raffinata struttura della famiglia Polito, collaborerà nella realizzazione di gustose degustazioni per gli ospiti del Global Fest. Cantine Partner: Cantine Buonanno – Venticano AV Fiano di Avellino Docg annata 2016 Campania Falanghina Igp annata 2017 Cantina Casula Vinaria – Campagna SA Melodia-Fiano Colli di Salerno annata 2016 Falanga-Falanghina Colli di Salerno annata 2017

... continua la lettura
Comunicati stampa

“Napoli Centrale”, lo storico pub del Vomero è pronto alla riapertura

Lo storico pub del Vomero, una delle più longeve paninoteche della città, nata nel 1984 dalla geniale idea del proprietario Genny Albino di arredarlo come il vagone di un treno con pezzi originali delle Ferrovie dello Stato, riaprirà mercoledì 18 Luglio alle ore 20:00, dopo il devastante incendio del marzo dello scorso anno. “Napoli Centrale” si ripropone, così come lo è sempre stato, in una veste rinnovata ma con lo stile “ferroviario” che lo ha contraddistinto rendendolo un’icona e un punto di ritrovo per famiglie, giovani e giovanissimi, non solo del Vomero, ma anche di tutta la città e la provincia. La stazione di “Napoli Centrale” riapre; i vagoni verranno nuovamente occupati per un viaggio gastronomico all’insegna della tradizione, ma con un tocco di innovazione che renderà ancora più appetibile l’esperienza a bordo. Questa volta i capotreni Nicoletta, Martina e Fortunato (rispettivamente figlie e genero del patron) affiancheranno il capostazione Genny Albino in questa ripartenza.

... continua la lettura
Comunicati stampa

La pizzeria Imperatore presenta Wine Vs Pizza – Il grande match!

La pizzeria Imperatore lancia il primo di una serie di appuntamenti dedicati a tutti coloro che vogliono vivere un’esperienza di gusto non convenzionale. Si parte con una serata inedita in cui le ricercate proposte culinarie saranno accompagnate dalle etichette selezionate, per creare un percorso di abbinamento dinamico e originale, guidato dai produttori stessi, che abbracci tutta la Campania. Le aziende protagoniste che scenderanno in campo  saranno Tenuta Cavalier Pepe (Avellino), Castelle (Benevento) e Casula Vinaria (Salerno),alternate ed esaltate dagli interventi musicali e artistici di Carlo Vannini. Pizza e vino si incontreranno, si confronteranno e si racconteranno  alla ricerca dell’abbinamento perfetto… quello che piace a te! Il menu degustazione proposto per la serata sarà il seguente: IL FRITTO DELLA TRADIZIONE : crocché di patate; frittatina di maccheroni; ciurilli (fiori di zucca pastellati, ripieni di ricotta e mortadella classica in Vescica Slow Food e granella di Pistacchio di Bronte) MARGHERITA: Pomodoro Bio, Fior di latte di Vico Equense, Basilico, Olio Imperatore PEPERINA: Fior di latte di Agerola, Peperoncini verdi campani, Datterini gialli del Vesuvio, Pecorino Re Nero, Basilico, Olio Imperatore MAIALINO NERO: Fior di latte di Vico Equense, Gorgonzola dolce La Tosi a cucchiaio, Salsiccia di maialino nero casertano, Scaglie di caciocavallo Podolico Slow Food, Cacao nero, Basilico. Ad addolcire i palati a conclusione  Tiramisù e Cheesecake a cucchiaio. VINI IN DEGUSTAZIONE: Casula Vinaria – Chiena – Vino Spumante Brut Castelle – Kydonia – Falanghina del Sannio Dop Tenuta Cavalier Pepe – Rosato del Varo – Irpinia Rosato DOC La pizzeria Imperatore nasce un anno  fa dall’idea imprenditoriale e fortemente appassionata di due cugini, Gennaro e Salvatore, che hanno voluto adattare l’antica tradizione familiare alla ricerca di proposte sempre nuove e attente, offrendo  all’ombra del Duomo di Napoli,  un’ esperienza gastronomica inaspettata, in cui materie prime di grande qualità si combinano ai sapori autentici del patrimonio culinario napoletano. Giovedì 19 luglio Ore 20:30 Pizzeria Imperatore via Duomo 218, 80138 Napoli Costo a persona: 20 euro Prenotazioni al: 0815546789 / 3809049909 Organizzazione e Comunicazione Caterina Castiello Cel. 393 925 8640 Mail: castiellocate@gmail.com

... continua la lettura
Comunicati stampa

I Drink Pink, i migliori vini rosati d’Italia il 12 luglio a Napoli

La stagione dei grandi eventi della Città del gusto Napoli si tingerà di rosa giovedì 12 luglio con I Drink Pink 2018, la kermesse dedicata ai migliori vini rosati d’Italia, selezionati dal Gambero Rosso, giunta alla sua XI edizione. In Italia come a livello internazionale, il consumo di vini rosé continua ad aumentare anche in questa prima parte del 2018, interessando sempre più ampie fasce di consumatori a partire dai” millennials” e coinvolgendo il nostro paese con consumi sempre più spinti (+ 5% dei consumi italiani vino) nelle preferenze degli appassionati, dei ristoranti e delle enoteche. Nel corso di I Drink Pink 2018 il pubblico di appassionati ed addetti ai lavori potrà scoprire, approfondire e degustare una raffinata selezione di vini rosati italiani, attraverso seminari di approfondimento – condotti dagli esperti del Gambero Rosso – ed attraverso il wine tasting alla presenza di produttori e sommelier della AIS Campania. Lo splendido Roof Garden Terrazza Angiò, all’undicesimo piano del Renaissance Naples Hotel Mediterraneo, è la nuova ed inedita location, con vista mozzafiato sul golfo di Napoli, scelta da Città del gusto Napoli per accogliere l’esclusiva degustazione; dando vita ad un’esperienza indimenticabile, per gli occhi e per il palato. Un evento non solo tecnico con tante etichette in degustazione, ma soprattutto coinvolgente e glamour per le atmosfere ed i dettagli in cui il rosa sarà protagonista dell’accurata proposta food, selezionata da Città del gusto Napoli, con eleganti e raffinati abbinamenti; realizzati da protagonisti del mondo del food presenti nella serata. La giornata inizierà con una degustazione riservata ad operatori del settore alle ore 15,30 dal titolo “Rosé non solo estate” dedicata all’abbinamento dei vini rosati che verrà replicato alle ore 20, in un seminario di approfondimento rivolto questa volta al pubblico. Alle 20.00 partirà il wine tasting con le etichette in degustazione, dove i partecipanti alla serata saranno chiamati a esprimere il loro giudizio, votando il migliore rosé in degustazione. Ad oggi sono presenti le seguenti aziende, ma altre sono in corso di conferma: Ferghettina Ferrari Trento Cantina Albinea Canali Villa Matilde 600 grotte Casale del Giglio Cantine Marisa Cuomo Az. Agricola Fontanavecchia Tenuta Scuotto Ca’ Lunae Fattoria La Rivolta 1812 Manuelina Settesoli Diadema Wine Tenuta Cavalier Pepe Calatroni vini Colombo – Cascina Pastori Il Feuduccio Claudio Cipressi Senatore Vini San Salvatore 1988 Azienda Agricola Feudi Spada Raffaele Palma La Pietra di Tommasone Cantine Due Palme Cantina Zaccagnini Ettore Sammarco I Cacciagalli Non solo vino ma anche un percorso di cibo d’ autore per scoprire i migliori e possibili abbinamenti per le nostre serate estive, che spazia fra mare e terra.  Si partirà dai lievitati e dai pani dei fratelli Malafronte, Massimiliano, Daniele e Adriano di Gragnano attenti produttori da oltre un secolo di lievitati e prelibatezze salate totalmente artigianali che presenteranno, inoltre, cracker e grissini interamente striati a mano sino alle proposte di gustose e fragranti focacce e pizze realizzate dal pizzaiolo Gennaro Sarno. Sabatino Cillo, lo stilista delle carni di Airola (BN), presenterà il Nettare di Nero, il Prosciutto del […]

... continua la lettura
Comunicati stampa

Le massime eccellenze della Campania insieme per i ragazzi di Colli San Pietro

Insieme le massime Eccellenze, onore e vanto della Campania, a Piano di Sorrento: Eno-Food, Benessere, Cultura, Moda, Spettacolo, Editoria, Arte, Bellezza, Formazione e tanto altro ancora, nella rassegna solidale all’insegna dell’Alta Qualità firmata da Teresa Lucianelli e Paola Fiorentino. Protagoniste location di massima eccellenza pluristellate e maison de charme di fama mondiale: il Don Alfonso 1890, prima ristorante di lusso d’Italia, tra i top del Pianeta, Piazzetta Milù, Casa del Nonno 13, Villa Fiorentino, Villa dei Fisici insieme a tante altre, unite per “il Bene che fa star bene”. Madrina la cantante e attrice Anna Capasso. In totale, sette giorni di festeggiamenti tra innovazione e tradizione Piano di Sorrento. A vincere è stata anche stavolta la Solidarietà è la volontà di promuovere il Bene che fa star bene tutto, a partire da chi lo promuove. Per “IL GUSTO E…” le massime Eccellenze della Campania si sono riunite a Colli di San Pietro: Eno-Food, Benessere, Cultura, Moda, Spettacolo, Editoria, Arte, Bellezza, Formazione e tanto altro ancora, nella manifestazione solidale organizzata dalla giornalista Teresa Lucianelli e dall’imprenditrice Paola Fiorentino nel rigoglioso Parco della SS Trinità, affacciato sull’azzurrissimo mare della Costiera sorrentino-amalfitana. Obiettivo: raccogliere i fondi per creare finalmente un’area sportiva e ludica per i ragazzi dei Colli di San Pietro, che “hanno diritto come tutti i loro coetanei di poter giocare e stare insieme”. Pubblico di qualità, ampia partecipazione, condivisione, collaborazione, gioia, per la kermesse multidisciplinare che è stata l’anteprima di Eccellenza alla bisecolare “Colli in Festa”, appena conclusa, importante simbolo della zona, che quest’anno si è presentata unita a “Insieme per il Territorio”, la nota formula street food dell’apprezzata rassegna itinerante solidale di Eccellenza “Salute, Alimentazione e Bellezza: tutto quello che molti non sanno”, da anni firmata da Teresa Lucianelli. A “IL GUSTO E…” soltanto Alta Qualità targata Campania, nei più svariati campi, per la rassegna di eventi a ingresso libero, che ha visto interessati anche gli attivi gruppi solidali della Parrocchia della SS Trinità di Piano di Sorrento e della Venerabile Arciconfraternita dei Pellegrini e Convalescenti della SS. Trinità, guidati rispettivamente da Don Marino De Rosa e dal Priore Lino Bagno, visibilmente entusiasti dell’iniziativa nata, come spiegano le stesse organizzatrici “per promuovere la solidarietà attiva e propositiva attraverso il piacere condiviso di stare bene insieme, di confrontarsi, di apprendere, di divulgare, di dibattere e di brindare al Bene ed alla Vita, degustando le specialità esclusive, gustose, genuine, territoriali, stagionali, preparate con maestria dalla grande e meritoria Squadra degli eccellenti chef solidali di ‘IL GUSTO E…’ ”. A “IL GUSTO E…”, hanno partecipato location ristorative di massima Eccellenza: capofila lo stellatissimo Don Alfonso 1890 di Sant’Agata sui due Golfi, pluririconfermato primo in Italia dalla clientela mondiale, tra i top del Pianeta, guidato dall’incontrastato genio creativo dello chef Ernesto Iaccarino, a capo della sua eccellentissima Brigata. Richiestissima la mitica Sfogliatella, preparata dall’executive chef Vincenzo Castaldo con crema alla cannella e le superbe amarene della tenuta bio “Le Peracciole” a Punta Campanella. Stelle e ancora stelle, tributo all’Alta Qualità: l’ottimo Piazzetta Milù di […]

... continua la lettura
Comunicati stampa

Lorenzo Marone è il nuovo direttore editoriale della Fiera del Libro di Napoli

Napoli, 3 LUGLIO 2018 – Sarà lo scrittore Lorenzo Marone (Feltrinelli) il nuovo direttore editoriale della Fiera del Libro di Napoli “Ricomincio dai Libri”. La rassegna letteraria si terrà al Mann e alla Galleria Principe di Napoli il 5/6 e 7 ottobre. “Sono contento e orgoglioso che i ragazzi di Ricomincio dai Libri abbiano voluto affidarmi la direzione editoriale della Fiera – dichiara Lorenzo Marone -. Darò il mio contributo e porterò il mio entusiasmo in una casa già piena di entusiasmo”. La quinta edizione di Ricomincio dai Libri avrà un grande partner: il MANN. “Abbiamo voluto portare i libri e le tematiche ad essi legati nei luoghi dove si respira la cultura e al centro della città – spiegano gli organizzatori della Fiera del Libro -. Ricomincio dai Libri sarà una fiera del libro aperta a tutti, gratuita, e con un forte connotato sociale, elemento distintivo da tutte le altre rassegne di questo calibro”. Tema della quinta edizione sarà quello delle frontiere. “In un mondo dove non si fa altro che parlare di alzare muri e respingere lo straniero – continuano gli organizzatori -, l’unica arma che abbiamo per abbattere le frontiere e aprirle a tutti sono gli strumenti della cultura”. La quinta edizione di Ricomincio dai Libri godrà del patrocinio dell’assessorato alla Cultura e ai Giovani del Comune di Napoli e della collaborazione della III Municipalità e del Presidente Ivo Poggiani.

... continua la lettura
Comunicati stampa

“Le Belle Idee”, la nuova rassegna dell’Accademia Vesuviana del Teatro 

Prende il via martedì 10 luglio e prosegue fino a mercoledì 18 luglio 2018 al teatro Di Costanzo Mattiello di Pompei la rassegna teatrale “Le belle idee” a cura dell’Accademia Vesuviana del Teatro di Gianni Sallustro. Sei giorni di immersione nel mondo del teatro tra autori classici e contemporanei: Scarpetta, Basile, Frayn, De Filippo, Fayed e Sallustro. La rassegna è dedicata a Michele Del Grosso, scomparso nel gennaio 2018 – dice Gianni Sallustro direttore artistico dell’Accademia – perché il suo è un teatro di belle idee e piccoli budget; a costo zero, ha prodotto tantissimi spettacoli in cui grazie alle sue belle idee riusciva ad allestire degli spettacoli straordinari che hanno segnato un periodo molto importante nel teatro napoletano e non solo. Le belle idee sono quelle che riescono a produrre una catarsi dell’anima come il Teatro, la Pittura, la Scultura, l’Arte e riescono a far superare tutte le bruttezze della vita, tutti quei problemi che affliggono la società, come la corruzione, la mafia, la camorra. Il sottotitolo della rassegna è: “La camorra è infame… le belle idee come il Teatro colorano la vita”; tutte le sere prima dello spettacolo ci sarà la proiezione del cortometraggio tratto dal libro di Gemma Tisci con il titolo “Ricordi in bianco e nero”, per la regia di Raffaele Ceriello, interpretato da Gianni Sallustro. Lo spettacolo di apertura, martedì 10 luglio alle ore 20.30, è “Lo magnifico cunto” da Giambattista Basile uno spettacolo in due atti che si ispira a “Lo cunto de li cunti” di G. B. Basile. Il primo atto è la storia di un gruppo di popolani che vivono in un mondo immaginario, fantasilandia. Sono tutti personaggi che sono in fermento perché arriveranno i reali di Napoli e i reali di Inghilterra che stanno organizzando il matrimonio dei loro figli e si va alla ricerca di questo famoso pasticciere e cuoco, Totò Sapore, che deve allestire il banchetto nuziale. Il secondo atto è tratto da una delle fiabe sempre de “Lo cunto de li cunti”, “La gatta Cenerentola” da cui hanno attinto grandi autori del passato come Disney, i fratelli Grimm. Si prosegue giovedì 12 luglio alle ore 20.30 con “Chi dice uomo dice danno” adattamento di Gianni Sallustro da “Tre pecore viziose” di Eduardo Scarpetta in cui protagonista è il tradimento. Ci sono quattro mariti che tradiscono le rispettive mogli e fidanzate e vengono scoperti. Tutto è basato sull’intreccio. Sabato14 luglio alle ore 20.30 sarà la volta de “Il Medico dei Pazzi” di Eduardo Scarpetta una celebre commedia scritta in napoletano nel 1908. Don Felice Sciosciammocca giunge a Napoli dove vive il nipote Ciccillo, svogliato studente di medicina, che si è ritrovato ad avere numerosi debiti. Per saldarli, decide di ordire un inganno ai danni dello zio: fa quindi sapere a Felice che ora egli è divenuto titolare di un importante ospedale psichiatrico napoletano. Giunge così, del tutto inaspettata, la visita dello zio Felice, in compagnia della moglie Concetta e della famiglia. Inizia così una commedia degli equivoci che vede protagonista don Felice. Domenica 15 luglio alle ore 20.30 vanno in scena […]

... continua la lettura
Comunicati stampa

L’Esercito Italiano affianca il Corecom contro il bullismo

I militari hanno incontrato in occasione del Corecom contro il bullismo i giovani studenti nel “campo scuola estivo” all’impianto sportivo “Taddeo da Sessa” con il Comandante delle Forze Operative Sud, generale Rosario Castellano. “Abbiamo aderito con piacere all’iniziativa promossa dal Corecom Campania @scuolasenzabulli, prevenzione per combattere bullismo e cyberbullismo perché l’Esercito Italiano oltre all’impegno della difesa per la sicurezza nazionale e internazionale, realizza iniziative territoriali per contrastare il fenomeno  della delinquenza”. Lo ha detto il generale di brigata Rosario Castellano, comandante delle Forze Operative Sud dell’Esercito Italiano intervenendo oggi all’incontro organizzato a Napoli dal Corecom Campania presso il “campo scuola estivo” del “Dopo Lavoro Ferroviario” di Napoli presso l’impianto sportivo “Taddeo Da Sessa” al “binario della solidarietà”. “Ci muoviamo soprattutto in favore dei giovani mettendo in campo diverse manifestazioni finalizzate al recupero  degli studenti delle nostre scuole per invogliarli alle pratiche sportive. Solo nel 2017 hanno aderito ben 750 giovani”, ha aggiunto il comandante Castellano -. “Altri progetti sono in cantiere per dedicare la nostra attenzione agli adolescenti che oggi rappresentano la parte critica della nostra società, specie quando soffrono condizioni familiari disagiate”. “Insieme all’Esercito Italiano diciamo ancora una volta NO al bullismo”, ha sottolineato Domenico Falco, presidente del Comitato Regionale per le Comunicazioni della Campania. “Siamo lieti della disponibilità dimostrata dal generale Castellano che ha spiegato ai piccoli studenti l’importanza di non subire i soprusi e di reagire immediatamente agli atti di violenza denunciando prima ai genitori e poi alle forze dell’ordine per impedire che accadono spiacevoli episodi”. Corecom contro il bullismo: “va combattuto sin dalla tenera età” “Il bullismo va combattuto fin dalla primissima età”, ha evidenziato  la psicologa e criminologa Rosaria Cataletto. “Le campagne di prevenzione hanno un ruolo fondamentale e devono partire dalle scuole fino ad arrivare alle famiglie”. Giudizio positivo anche da Arturo Mercogliano, presidente del Dopolavoro Ferroviario di Napoli che  ha sostenuto l’importanza di attivare sempre nuove sinergie sul territorio con le associazioni che dedicano parte della loro attività in progetti sociali a favore dei giovani. “Il bullismo è problema serio all’interno della nostra società” ha rimarcato Enrico Sparavigna, presidente dell’associazione “Camminare Insieme”. “Utilizzando modelli di violenza, di prevaricazione, di forza cercano di seguire i peggiori esempi che offre la nostra comunità. Per frenare questi fenomeni occorre la repressione ma, soprattutto, tanta prevenzione”. “Il progetto @scuolasenzabulli, promosso dal Corecom della Campania, ha consentito di incontrare i militari dell’Esercito Italiano impegnati nell’Operazione “Strade Sicure” che si sono resi disponibili a rispondere alle tante domande dei giovanissimi”, ha detto Stefania Zinno, presidente dell’associazione sportiva Kantera. “Siamo riusciti in pochi mesi a rendere efficiente una struttura sportiva che era stata abbandonata – ha aggiunto – consentendo ai ragazzi di dedicarsi alle attività ludiche all’insegna dello sport e della cultura, condannando tutti i fenomeni di bullismo”.

... continua la lettura
Comunicati stampa

All’ospedale Umberto I di Nocera 15 “colleghi di lavoro” regalano sorrisi ai bambini ricoverati

Il sorriso dei bambini è capace di illuminare qualsiasi ambiente, anche quello triste degli ospedali! Ne hanno dato la dimostrazione un gruppo di 15 ragazzi, 15 colleghi – tutti facente capo alle agenzie “Professionecasa” di Nocera (Inferiore e Superiore) e Castel San Giorgio – che nei giorni scorsi hanno fatto visita ai bambini ricoverati nel reparto “Pediatria” dell’Ospedale Umberto I di Nocera in compagnia di animatori e carichi di regali destinati ai piccoli pazienti. L’ospedale per il bambino rappresenta il distacco dalla propria casa, dalle proprie abitudini, dai propri punti di riferimento, oltre che il contatto – forse per la prima volta – con la malattia, con la sofferenza personale e con il dolore degli altri. L’obiettivo dei 15 ragazzi è far sentire i piccoli ammalati “come a casa”, perciò hanno deciso con questo piccolo gesto di inaugurare una serie di iniziative finalizzate a minimizzare i disagi di natura psichica cui sono soggetti i bambini ricoverati in ospedale rendendo gli ambienti dei nosocomi accoglienti e colorati, in grado di rispondere alle esigenze di gioco e di espressione dei piccoli. Ecco i nomi dei 15 “colleghi di lavoro”: Alessandro Palmieri, Alfonso Villani, Annalisa Landucci, Antonella Ruggiero, Antonella Senatore, Debora Carlucci, Marco Romano , Mario Blasio, Mario Mazo, Matteo Vicidomini, Raffaele Coppola, Raffaele Tafuri, Ryzhanovich Aliaksandryna, Salvatore Fausto e Sara Iannone. “I bambini sono i nostri maestri di vita – afferma uno di loro, ovvero Mario Mazo – . E’ grazie ai piccoli, al momento magico della loro nascita, alla semplicità dei loro gesti, alla sincerità delle loro parole che ci rendiamo conto dell’importanza di ogni vita umana. Qualsiasi posto è più luminoso se al suo interno c’è un bambino che sorride!”. “Il nostro obiettivo – concludono i 15 ragazzi – è illuminare le stanze di tanti altri ospedali attraverso il sorriso dei bambini che vi sono ricoverati. Rinnoveremo periodicamente questa nostra iniziativa e speriamo che questo nostro gesto funga da sprono per tantissime altre persone che hanno la possibilità di fare altrettanto in altre zone d’Italia”.

... continua la lettura
Comunicati stampa

Domenica 1° luglio alla Galleria Borbonica l’ultimo “Concerto al buio” dell’estate

Domenica sera 1° luglio nella Galleria Borbonica l’ultimo “Concerto al buio” dell’estate  Tornerà poi a settembre l’evento musicale che da oltre un anno e mezzo fa registrare il ‘Sold Out’ in tutte le date Napoli, 22 giugno 2018 Ultimo imperdibile “Concerto al Buio” dell’estate domenica 1° luglio nella Galleria Borbonica di Napoli. Il tunnel (con ingresso da via Morelli, 61) ospiterà per l’ultima volta, prima della pausa estiva, l’evento musicale – partito nell’aprile 2017 – che da circa un anno e mezzo fa sempre registrare il ‘Tutto Esaurito’ con un numero chiuso di 100 spettatori alla volta. L’impeccabile esibizione musicale di Edo Notarloberti al violino e Martina Mollo al piano ha riscosso così tanto successo da essere replicata sia a Roma, nella Basilica di San Crisogono, che ad Amalfi, nell’Antico Arsenale che dà sul porto. Si tratta di uno spettacolo emozionante poiché permette di ascoltare le note dei due strumenti nella totale assenza di luce. Il buio e la perfetta cassa di risonanza (oltre che la frescura) offerta dal tunnel fanno del “Concerto al Buio” a Napoli un evento imperdibile anche d’estate. “Fare musica in galleria è sempre un’emozione fantastica ed ogni volta diversa – ha affermato il violinista, Edo Notarloberti. Ho imparato a suonare al buio facendo un’esperienza con ragazzi non vedenti e poi ne sono rimasto così affascinato, da voler ripetere l’evento per permettere a tutti i tipi di pubblico di provare queste sensazioni mozzafiato; l’elevato numero di presenze e le richieste di repliche hanno dato ragione al mio slancio”. Domenica 1° luglio una morbida luce accoglierà i partecipanti; prima di accedere alla sala per l’ascolto del Concerto, alcune guide daranno vita ad una breve, ma intensa visita della Galleria Borbonica, descrivendo al pubblico uno dei più emozionanti percorsi della Napoli sotterranea, opera ottocentesca di straordinaria espressione dell’ingegneria civile borbonica. “E’ grazie alla collaborazione con la pianista ed amica Martina Mollo, con la Local Emotions e con i gestori della Galleria Borbonica se da quasi un anno e mezzo portiamo avanti, con successo, un evento che, ad oggi, ha incantato, nel solo capoluogo partenopeo, oltre 2000 persone. E’ quindi soprattutto grazie al pubblico, che ci elogia di continuo anche sulla Pagina Facebook di Local Emotions, se possiamo continuare a regalare e a prendere emozioni col “Concerto al Buio”: un’esperienza che, come dico sempre, va vissuta più che raccontata”, ha chiosato Edo Notarloberti. I ticket per partecipare all’evento sono acquistabili attraverso il sito web di Local Emotions all’indirizzo: https://www.localemotions.com/galleria-borbonica—concerto-al-buio-di-piano-e-violino-O1137.html

... continua la lettura
Comunicati stampa

Bufala Fest 2018, mozzarella e non solo

del bufalo si mescolano all’eterogeneità di ingredienti campani a chilometro zero. Le tecniche di cottura di una delle carni più nutrienti esistenti in commercio e l’arte culinaria di chef, pasticcieri e pizzaioli saranno i protagonisti de I Sapori della Filiera, il contest di cucina e sperimentazione che animerà la IV edizione di Bufala Fest, la kermesse organizzata dalla Diciassette Eventi, totalmente dedicata alla valorizzazione dell’intera filiera bufalina. Portato avanti in collaborazione con l’Associazione Professionale Cuochi Italiani, il contest I Sapori della Filiera si propone di decantare il concetto di territorio con piatti unici capaci di esaltare almeno un prodotto del bufalo e della bufala, come carni, salumi, condimenti, formaggi e latticini di altra natura. Sarà proprio il #Territorio, con le sue tipicità e le sue potenzialità, il tema della IV edizione di Bufala Fest, in programma dal 7 al 15 luglio 2018 sul lungomare di Napoli. Un fitto cartellone di eventi e iniziative che punta a stimolare il networking tra aziende e realtà che operano nel settore gastronomico ma anche, come recita il claim 2018, a offrire “sempre di più”, soprattutto in termini di qualità ed eccellenza, ai visitatori e agli espositori. Bufala Fest si rinnova, quindi, sperimentando un nuovo format con stand di livello internazionale, workshop e incubatori food per stimolare nuove idee e far crescere le aziende. E, per la prima volta, il pubblico potrà scoprire la carne o gli affettati di bufalo, protagonisti di un gustoso brasato, del sapore agrodolce di un arrosto o servito sottoforma di hamburger tra due semplici fette di pane, oppure potrà scegliere di affidarsi ai prodotti caseari che diventano yogurt, gelato o mozzarella, must sulla tavola e sulla pizza. “La scelta del Territorio come tema di Bufala Fest 2018 – dichiarano gli organizzatori Antonio Rea e Francesco Sorrentino – nasce dall’esigenza di sottolineare la valenza strategica all’interno dell’economia regionale dell’intera filiera bufalina, che non può limitarsi solo al comparto lattiero-caseario. Nell’ambito di questa edizione abbiamo elaborato un ampio ed articolato programma di iniziative che attraverso la valorizzazione dell’intera filiera, intende promuovere il territorio campano, esaltandone le risorse ambientali, paesaggistiche, culturali ed enogastronomiche. Bufala Fest, dunque, si configura come una vera e propria azione di marketing territoriale, creativa e fantasiosa ma anche rigorosamente concreta, orientata verso un target di operatori e di fruitori in costante crescita”. La manifestazione gode del patrocinio del Comune di Napoli, della Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura di Napoli e del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana.

... continua la lettura
Comunicati stampa

Winner Event, l’eccellenza del senza glutine alla Scuola Bianca Molini Pizzuti

WINNER  EVENT Maestro Pizzaiolo Antonio Langone e Molini Pizzuti il successo di Las Vegas a The International  Pizza Expo 2018 Lunedì 2 luglio ore 20.30 si terrà “WINNER  EVENT” presso la sede della “Scuola Bianca Molini Pizzuti” a Montecorvino Rovella in provincia di Salerno. Più propriamente sarà una grande festa dedicata al Maestro Pizzaiolo Antonio Langone reduce dell’ultima edizione de  The International  Pizza Expo 2018 di Las Vegas, dove ha ottenuto il titolo di Campione del Mondo per la Categoria “Gluten Free” con la sua pizza “Diano a Las Vegas”, una pizza “Detroit Style”, realizzata con i preparati senza glutine, senza additivi chimici e conservanti aggiunti, della Linea Senza Glutine Pizzeria di Molini Pizzuti.  Da oltre cinquant’anni la Molini Pizzuti, sorta nel cuore della provincia di Salerno fa dell’arte molitoria la sua più grande passione ed è sinonimo di ricerca, innovazione e impegno nella formazione di figure professionali quali panificatori, pizzaioli e pasticcieri, presso la propria “Scuola Bianca”. Antonio Langone presenterà ai suoi ospiti e colleghi pizzaioli,  la sua “Diano a Las Vegas”, un omaggio tra la pizza  in teglia americana ed i sapori salernitani: mozzarella, friarielli, salsiccia, peperone crusco da un impasto lievitato 24 ore e con 100% d’idratazione. Un evento Gluten Free moderato da Angela Merolla, stuzzicanti degustazioni a tema per approfondire la conoscenza dei prodotti che sono alla base di una pizza di alta qualità. Evento su invito. Scuola Bianca Molini Pizzuti Corso Umberto I, 157 Montecorvino Rovella SA www.molinipizzuti.it

... continua la lettura
Viaggi e Miraggi

San Calogero, la festa del santo nero ad Agrigento

Come ogni anno, anche quest’anno, esattamente dall’1 all’8 luglio prossimi, ad Agrigento è tempo di grandi festeggiamenti poiché si celebra la festa di San Calogero, il Santo Nero venuto da lontano. Agrigento è famosa per le celebrazioni dedicate a questa carismatica figura di santo e taumaturgo al quale già a partire dal XIII secolo fu consacrato un santuario posto in una zona centralissima della città e ogni anno meta di numerosi pellegrinaggi da parte dei devoti. Il santuario è preceduto da un ampio piazzale nel quale si sviluppa gran parte della festa Qui, infatti, in occasione della prima e della seconda domenica di luglio, in tarda mattinata, viene esposto il simulacro del Santo Nero, che in seguito, trasportato a spalla dai portatori di San Calò, un gruppo di ardenti devoti in casacca bianca e bandana rossa, viene condotto lungo le principali strade del centro storico per poi fare tappa fissa, quando è ormai sera, al viale della Vittoria dove è possibile assistere ai giochi pirotecnici denominati in dialetto siciliano “a maschiata di San Calò”. La festa è un tripudio di luci e colori, di suoni e di ritmi che rendono davvero coinvolgente l’intera manifestazione religiosa. Il folklore si accompagna al percorso di fede che segna ogni devoto, così i tanti turisti che accorrono in città non possono non farsi coinvolgere dall’atmosfera speciale che si avverte. La città si riscopre immersa in una situazione straordinaria dove l’amore per San Calogero è palpabile. Profonde manifestazioni di fede sono visibili nel tentativo diffuso da parte dei devoti di salire sulla vara, cioè il carro trionfale, del Santo per poterlo baciare, abbracciare e asciugare del sudore che, secondo la tradizione, sarebbe presente sul simulacro; il tutto in un’intensa comunione che vede i cittadini stringersi intorno ad un Santo davvero speciale. Talvolta è possibile assistere all’esposizione al Santo di bambini in età neonatale che indossano candidi abiti detti in dialetto “vistini bianchi”, un atto che viene compiuto dai genitori per devozione e buon auspicio. Durante il periodo di festa altro atto di fede tipico degli agrigentini è quello di recarsi al santuario per fare benedire le pagnotte che vengono offerte ai passanti o lanciate durante la processione. L’usanza, oltre a richiamare la prassi degli ex voto per la grazia ricevuta, tanto che non di rado il pane assume la forma di diverse parti anatomiche a seconda della patologia subita e scampata, vuole rievocare il racconto secondo cui San Calogero, giunto in Sicilia dalla Calcedonia, sua patria natia, per evangelizzare le genti e aiutare i bisognosi, si trovò ad operare durante un periodo di peste, ma, non dandosi per vinto e fiducioso nell’opera di carità che stava conducendo, girava per le strade raccogliendo nel suo mantello il pane che le persone lanciavano dalle finestre per paura del contagio. Il Santo viene rappresentato con la pelle scura e la barba lunga e bianca, con sguardo bonario e aspetto da saggio, e ogni anno gli agrigentini attendono con trepidazione luglio per poterlo acclamare gridando: “Evviva San Calò!”.

... continua la lettura
Comunicati stampa

Bud Spencer, una installazione per ricordarlo nei Quartieri Spagnoli

DUE ANNI SENZA BUD SPENCER, AI QUARTIERI SPAGNOLI IL RICORDO TRA DOLCI E SCULTURE Nella data della sua morte, avvenuta il 27 giugno del 2016, i Quartieri Spagnoli organizzano un piccolo evento commemorativo d’arte e cultura aperto a tutti, e con il coinvolgimento di cittadini e attività commerciali, tra cui la Pasticceria storica dei Quartieri, Pasticceria Seccia, che ha ideato una mignon con la “B” di Bud. «Non sono italiano, sono napoletano»: in un’intervista alla tv tedesca il compianto Bud Spencer, al secolo Carlo Pedersoli, rispose così al conduttore, proprio come ripeté in tante occasioni un altro vessillo della napoletanità nel mondo, Sophia Loren. A due anni dalla scomparsa dell’indimenticabile interprete di Piedone l’Africano e Lo chiamavano Trinità, e nell’anno della morte di Ermanno Olmi, regista con cui Bud aveva girato il suo penultimo film – Cantando dietro i paraventi -, i Quartieri Spagnoli lo ricordano attraverso una bella iniziativa d’arte e cultura che si svolgerà a Napoli mercoledì 27 giugno a partire dalle ore 12 in vico Lungo Gelso (angolo Vico Tofa). Sarà presentata infatti alla stampa e a tutti gli invitati all’evento la scultura lignea Bud, uno stencil intarsiato e con varie sfumature di colore rosso, simboleggianti il magma che fuoriesce dai classici mattoncini di tufo napoletano. Un’installazione che rende omaggio alla città partenopea (i richiami sono la lava, il Vesuvio, la pietra tufacea) e a un personaggio altrettanto vulcanico: attore, cantante, atleta, scrittore, Bud Spencer non era un semplice ambasciatore di Napoli nel mondo, ma un uomo poliedrico dai mille talenti e dalla versatilità unica. L’idea dell’opera è venuta all’artista Mario Schiano, che l’ha realizzata con materiali di riciclo forniti da Salvatore Iodice e dalla sua RiciclArte Miniera, e con il supporto dell’Associazione La voce dei Quartieri Spagnoli di cui Iodice è fondatore insieme a Fabio Zizolfi e Giuseppe Maienza. All’incontro prenderanno parte anche Alessandro Iovino, autore del libro Grazie Bud, il maestro pizzaiolo Gino Sorbillo, il presidente della II Municipalità Francesco Chirico, il consigliere regionale dei Verdi Francesco Borrelli, il nipote di Bud Spencer Sebastiano Pigazzi e, in collegamento dalla Radiazza, lo speaker Gianni Simioli. Dopo Budapest, che ha reso onore nel novembre del 2017 al grande Spencer con una statua bronzea alta due metri e trenta di Szandra Tasnadi sulla Corvin Promenade, all’omonima fermata della metro – a riprova della sua notorietà e dell’affetto sincero tributato anche e soprattutto all’estero -, finalmente è la volta della sua città natale ad ospitare un tributo di questo genere. Bud era infatti un simbolo di libertà coi suoi film nell’Ungheria comunista degli anni ’60 e ’70. Ad allietare il vernissage commemorativo all’aperto ci penserà la Pasticceria Seccia, fiore all’occhiello dei Quartieri Spagnoli da generazioni, che per l’occasione offrirà ai presenti delle mignon con una lettera B disegnata sopra, come l’iniziale del nome d’arte del compagno di Terence Hill in numerose avventure cinematografiche, con cui vantava di «non aver mai litigato». Per un giorno la Pasticceria del popolo si sposta quindi da via Concordia 666 con le sue creazioni […]

... continua la lettura
Comunicati stampa

Libri, musica e vino, domani la prima di “Libri… (DI)Vini”

Libri, musica e vino. Un appuntamento da non perdere quello pensato da Radio Onda Music che domani, sabato 23 giugno dalle ore 17 vedrà la prima di “Libri… (DI)Vini”, programma condotto da Maria Consiglia Izzo e Sonia Sodano, on air live dallo Chalet La Villetta di Salvatore Esposito (via San Giovanni de Matha, a Somma Vesuviana). La regia è affidata al dj producer Law in arm. Il concept del progetto radiofonico vedrà la partecipazione dello scrittore e giornalista Stefano Iannaccone presentare il suo ultimo libro “Storia di un amore all’anatra” (Les Flaneurs Edizioni, collana Bohemien), sorseggiando dell’ottimo vino e ascoltando buona musica. La degustazione di domani è in collaborazione con “Capri Moonlight” e a riempire i calici dei presenti saranno un aglianico della linea Capriccio e una falanghina spumantizzata della linea caprice. La musica sarà, invece, del cantante partenopeo Antonio Zeno, che allieterà il pubblico con i nove brani del suo album edito da Zeus Record “Il mio cuore nella musica”, arrangiamenti e direzione di Nuccio Tortora. Ingresso e degustazione sono gratuiti, ma è gradita la prenotazione.

... continua la lettura
Comunicati stampa

Bruno Bavota “A nudo” per “Pausilypon: Suggestioni all’Imbrunire”

PAUSILYPON SUGGESTIONI ALL’IMBRUNIRE – 2018 X EDIZIONE SECONDA SERATA SABATO 23 GIUGNO  Bruno Bavota in “A nudo”: il pianista e compositore  che ha conquistato il regista Paolo Sorrentino e Apple   Per la seconda serata di “Pausilypon: Suggestioni all’Imbrunire”, la Rassegna stabile del Parco archeologico del Pausilypon, curata dal Centro Studi Interdisciplinari Gaiola onlus, con la direzione artistica di Serena Improta, d’intesa con la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per il Comune di Napoli, ci sarà un concerto unico di solo piano, come non accadeva da tanto tempo per il pianista e compositore Bruno Bavota. Con il concerto “A nudo”, la sua musica si spoglia di tutti gli artifici sonori per lasciare al pubblico la parte più intima e nuda della sua anima. Per l’occasione suonerà composizioni tratte dai suoi cinque album: “Il pozzo d’amor”, “La casa sulla Luna”, “The secret of the sea”, “Mediterraneo” e “Out of the blue”. Paragonato a Ludovico Einaudi per l’intensità compositiva, Bavota ha conquistato la Apple, che ha incluso il brano “Passengers” nel video celebrativo dei 20 anni della divisione design, e il regista Premio Oscar Paolo Sorrentino, che ha scelto “If only my heart were wide like the sea” per la colonna sonora della serie tv di Sky “The Young Pope” con protagonisti Jude Law e Diane Keaton. Al momento il suo pezzo “La luce nel cuore” conta oltre 19 milioni di streaming su Spotify. L’artista, classe ’84, ha già scaldato con il suo romanticismo lirico le platee di Inghilterra, Islanda, Giappone, Belgio, Germania e Svizzera. “Sono onorato e felice di portare la mia musica in un luogo come il Parco Archeologico del Pausilypon. – afferma Bavota – Uno scenario unico, come unico sarà il concerto in solo piano che proporrò. Era da tanto che non suonavo in solo piano ed è per me un ritorno alle origini più intime della mia musica. – conclude – Ecco perché “A nudo”, sperando che la mia musica arrivi al pubblico così com’è nata, senza filtri”. La Rassegna Stabile del Parco archeologico del Pausilypon devolve l’incasso per progetti di restauro, recupero e manutenzione del sito archeologico. In occasione della prima serata, è stato inaugurato il nuovo tavolato ligneo di copertura dell’orchestra del teatro romano, completamente rifatto in sostituzione di quello oramai fatiscente che lo rendeva inagibile. Enorme importanza riveste in quest’opera di recupero del patrimonio culturale il prezioso sostegno di mecenati, come Ferrarelle che quest’anno è il main sponsor della Rassegna. Prima dello spettacolo, si terrà una degustazione delle eccellenze enologiche campane realizzata grazie alla preziosa collaborazione dell’associazione Ager Campanus, da anni accanto  al CSI Gaiola onlus nell’organizzazione della Rassegna, che per le seconda serata propone la cantina con l’azienda Soc. Agricola Vigne Guadagno di Avellino. Mentre un delicato buffet è offerto da  Le Arcate. Sito web: https://www.suggestioniallimbrunire.org Facebook: https://www.facebook.com/suggestioniallimbrunire

... continua la lettura
Comunicati stampa

FESTA DELLA MUSICA DI BRESCIA

Sabato 23 giugno, 490 iscritti e 3000 musicisti coinvolti,i numeri dell’edizione 2018. Tante le novità: una “Pausa Buskers” tutta dedicata ai musicisti di strada; la notte danzereccia con il “Castello Elettronico”; uno spazio per le video-interviste ai partecipanti. E poi concerti nelle periferie, nelle due carceri della città e un mini-festival nel festival tutto dedicato ai bambini. Si avvicina la data del 23 giugno e con essa comincia a delinearsi in in tutti i suoi aspetti la Festa della Musica di Brescia 2018, l’evento organizzato dalla Associazione Festa della Musica di Brescia con il patrocinio del Comune di Brescia e il sostegno degli sponsor Fondazione ASM, Centrale del Latte di Brescia, AON e Gruppo Brescia Mobilità. Sono state 490 le iscrizioni a questa edizione (il 20% circa di tutti gli iscritti a tutte le Feste della Musica italiane), fra musicisti bresciani e da fuori la provincia, per un totale di quasi 3000 musicisti coinvolti, cifra record che conferma come la Festa della Musica di Brescia sia anche quest’anno la Festa della Musica più grande d’Italia. L’enorme massa sonante di formazioni pop, rock, metal, reggae, elettroniche, da orchestra e chi più ne ha più ne metta animerà l’intera città con un totale di 80 situazioni live (palchi e spazi per concerti) e oltre 750 esibizioni organizzate fra il centro e le periferie, concerti che continueranno per tutto il giorno e anche la sera, trasformando Brescia in un grande strumento musicale vivo e multiforme. Ecco di seguito un breve riassunto di cosa accadrà nella giornata di sabato 23 giugno, fra conferme e novità. Castello Elettronico. Per tutti gli amanti del dancefloor l’appuntamento imperdibile è con il “Castello Elettronico”, ovvero la musica elettronica protagonista dello splendido Castello di Brescia a partire dalle 16 del 23 giugno sino alle 3 del mattino seguente. Un mega evento voluto da Redrum, Tekno City e Psybrixia, tre realtà bresciane legate ai party e ai loro artisti con 3 stage (Techno/Minimal – Tekno/Hardtek – Psytrance/Goa), laser show, food & drink. Pausa Busker. Il busking sarà invece protagonista di una “Pausa buskers” dalle 14 alle 16 dove tutti i palchi si fermeranno e sarà possibile esibirsi liberamente ma solo come artisti di strada. Un modo per evidenziare le possibilità che Brescia offre a tutti i buskers di proporre la propria arte a contatto diretto col pubblico, secondo una concezione della musica aperta e lontana dai divieti. 0-18. Si chiama “0-18” il progetto di contaminazione fra musica, teatro e differenti forme d’arte che coinvolgerà i bambini e i ragazzi degli istituti scolastici e musicali di Brescia negli spazi del MO.CA., che ospitano anche la sede dell’Associazione Festa della Musica di Brescia. L’evento segue a ruota la “Festa della Musica – Scuole al centro” dello scorso 12 maggio. Contaminazioni fra arti e luoghi. Al NUSIL di San Bartolomeo ci sarà all’interno del museo, alle ore 18,30, una performance di Alamye, progetto sperimentale di musica elettronica e voce, con Claudia Ferretti e Elia Piana (Scabb) con visual di Celeste Eugenia Lombardi (CERDD), […]

... continua la lettura