Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Penelope delle Colonne, intervista all'autrice

Penelope Delle Colonne, intervista all’autrice

“Non avrai altro male all’infuori di me.”

Intrigante. Anticonformista. Sensuale. La penna dell’esordiente napoletana Penelope Delle Colonne è senza dubbio una delle novità più interessanti della scena letteraria campana. Edito da Milena Edizioni, il suo primo romanzo, Vodka & Inferno: “La morte fidanzata, sta riscuotendo un ottimo successo, riportando, così, in auge il genere gotico che ha perso, nell’ultimo periodo, numerosi adepti, a scapito della letteratura fantascientifica e dei vari ufficiosi spin-off di Hunger Games.

Abbiamo avuto il piacere di fare due chiacchiere con l’autrice.

Intervista a Penelope Delle Colonne, autrice di Vodka & Inferno.

La domanda più difficile: chi è Penelope Delle Colonne?

Una che piange troppo, beve troppi caffè e non ha intenzione di mollare. Una che odia stare tra la gente ma preferisce l’abbraccio sincero di un amico. Anche immaginario.

Napoli: odi et amo.

Amo Napoli. La amo con l’amore viscerale che ha una vittima verso il suo carnefice.

Vodka & Inferno: descrivilo in un tweet (140 caratteri)

«Questa è una storia che va raccontata a bassa voce, sull’epidermide del mondo…». Che sia macabro, gotico, grottesco, tenero e perverso. Che sappia di morte, di dolore e orrore ma anche di dolce, amaro, amore. Che Caronte si faccia e sotto il segno del Dio capovolto sempiterno, sia solo e soltanto Vodka&Inferno.

Nella scrittura di questo romanzo, qual è stata la tua vodka e quale il tuo inferno?

I vodkiani, quelli che mi hanno sostenuta dal principio. Quelli che non sono mai scappati davanti al gregge, quelli sono stati la mia vodka. L’inferno, invece, è stato proprio quel gregge, quelli che non conoscono, quelli che giudicano, quelli che tentano di calpestare il lupo con la forza della massa informe che nome non ha.

Autopubblicazione e ebook: un tuo parere a riguardo

Scelte ovvie. Scelte per nulla sbagliate anche se preferisco la carta.

Progetti e ambizioni future.

Sopravvivere ai venti freddi di Soroka, la città dov’è ambientata la saga Vodka&Inferno, e poi, chissà trasferirmi in America in vista di una nuova saga, questa volta Pulp.

Com’è stata l’esperienza al Comicon?

Stancante ma ho potuto abbracciare tante persone che conoscevo solo virtualmente.

Marcello Affuso

La morte fidanzata. Vodka & inferno: 1 è in offerta su Amazon. Clicca qui per acquistarlo!