Diventare una modella curvy: come fare e la moda da seguire

I canoni di bellezza sono sempre stati un fattore arbitrario imposto dalla società. Nel corso degli anni sono infatti cambiati, imponendo questa o quella moda, e andando spesso contro a un fattore oggi considerato fondamentale come l’inclusività. Chiaro che uno dei fattori più dibattuti è stata la taglia delle persone, con le donne magre considerate al pari di dee. Oggi però le cose stanno cambiando, ed era ora, perché anche le donne in carne stanno ottenendo tutte le attenzioni che meritano, soprattutto nel settore della moda.

 

Come diventare una modella curvy

Naturalmente una modella curvy dovrebbe avere determinate misure, ma è chiaro che queste rappresentano soltanto la base di partenza. Quello della modella è un lavoro impegnativo che richiede determinate caratteristiche, sia fisiche sia caratteriali, quindi non può mancare un fattore come la fotogenia.

Inoltre, è opportuno rivolgersi alle agenzie specializzate, e da questo punto di vista le opzioni non mancano di certo, dato che basta fare una ricerca su Google inserendo anche il nome della città. In secondo luogo, un po’ come avviene con altre professioni, occorre seguire dei corsi per modelle, per appropriarsi di tutte le competenze necessarie per svolgere questo mestiere.

 

La moda per le donne e le modelle curvy

L’abito indossato dovrebbe in ogni caso, ma ancora di più nel caso in cui si parli di una “curvy”, valorizzare il corpo della donna. Lo scopo è donare equilibrio alla silhouette, sottolineando il fatto che, comunque, le curve non mancano.

Giocano un ruolo fondamentale elementi come la scelta della taglia, i colori, le tipologie di vestiti e il voler puntare o meno su una determinata caratteristica del proprio corpo.

Naturalmente occorre scegliere anche un intimo giusto e di qualità, come nel caso dei reggiseni Cotonella per taglie forti, che riescono ad assicurare tutti i vantaggi e il comfort che ci si aspetterebbe da un capo del genere. Infine, pur essendo le novità interessanti e stuzzicanti, conviene sempre preferire gli abiti con i quali ci si sente maggiormente a proprio agio.

 

Con le modelle curvy la moda diventa inclusiva

Negli ultimi anni, l’industria della moda si è orientata verso l’inclusività e la body positivity. Lo dimostra il numero crescente di modelle curvy che compaiono nelle riviste e nelle sfilate, finalmente rappresentative di una società globale e non limitata ai classici canoni di bellezza.

Sebbene alcuni possano sostenere che si tratti semplicemente di una tendenza, è innegabile che la moda inclusiva stia avendo un impatto determinante sul modo in cui le donne vedono il proprio corpo. In una società che da tempo sostiene la magrezza, a volte fino all’eccesso, il boom di modelle formose rappresenta una vera e propria ventata d’aria fresca. Questo per via di un messaggio obiettivo e incontrovertibile: ogni corpo è bello, e ogni donna merita di essere rappresentata dal mondo della moda. E pare che oggi, a distanza di diversi anni, questo trend si sia finalmente imposto in via definitiva.

 

A proposito di Mirko Garofalo

Vedi tutti gli articoli di Mirko Garofalo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *