Seguici e condividi:

Eroica Fenice

App Inventor

App Inventor: come creare app Android

App Inventor, la soluzione facile e veloce per creare app

Oggi chiunque può creare un’app (l’equivalente dei programmi sui telefoni) per Android, il sistema operativo open source utilizzato da molti smartphone, senza saper programmare: basta utilizzare MIT App Inventor, un’ambiente di sviluppo creato da Google (che ha creato anche il sistema Android) e ora gestito dal MIT.

App Inventor è basato sul cloud, cioè tutto il necessario si trova su di un server al quale si accede da remoto. In pratica non è necessario installare niente, basta avere una connessione Internet. È stato creato da Google per i programmatori alle prime armi, pertanto non richiede la conoscenza di alcun linguaggio di programmazione. Sia l’interfaccia che le funzionalità dell’app sono configurabili tramite drag-and-drop, cioè dei blocchi da trascinare e combinare insieme. In pratica si è pronti quasi subito a creare le proprie app, senza bisogno di conoscenze pregresse, anche se per risultati migliori e funzioni più complesse è comunque necessario “studiare” dei tutorial. Il risultato può poi essere testato su di un emulatore da scaricare sul proprio computer o su di un telefono Android qualora se ne possieda uno. Il risultato ovviamente non è pari ad applicazioni sviluppate nella maniera “classica” (scrivendone il codice e compilandolo; insomma con App Inventor non creerete il successore di Whatsapp), ma App Inventor offre comunque funzionalità avanzate come la gestione di database e HTTP. Si può decidere di mantenere privati i progetti delle proprie applicazioni, oppure esse possono essere pubblicate, sia condividendole con gli altri utenti di App Inventor che pubblicandole sul Google Play Store, uno dei principali mercati di applicazioni per Android.

App Inventor, pregi

La facilità d’uso rende App Inventor un modo per avvicinarsi alla programmazione senza dover studiare un linguaggio di programmazione e capire se magari si è interessati ad approfondire l’argomento. App Inventor riscuote un certo successo anche nelle scuole, poiché gli studenti si interessano alla creazione di app, dato che queste sono viste come “utili”, in quanto potenzialmente utilizzabili anche da loro. Anche la relativa facilità d’uso rende App Inventor uno strumento adatto a studenti che non hanno mai programmato, e li introduce alla creazione e all’uso di algoritmi. Cioè insegna loro a trovare il metodo per risolvere un problema, che viene poi codificato in istruzioni per lo smartphone.

App Inventor,  difetti

Ovviamente ci sono anche dei difetti: le funzionalità offerte potrebbero essere di più, e alcuni aspetti dell’interfaccia sono poco intuitivi, anche se in generale l’ambiente è molto user-friendly.

App Inventor è un ottimo modo per iniziare a programmare e a sviluppare app, ma se si è interessati ad approfondire l’argomento, è meglio studiare un linguaggio di programmazione, per ottenere risultati migliori.