ChatGPT (Gpt-3), come funziona e cos’è il tool gratis di OpenAI

Chat GPT-3 / ChatGPT, come funziona il tool di OpenAI

Chat GPT-3 (noto anche come ChatGPT) di OpenAI, il futuro è già qui! Vediamone insieme caratteristiche e utilità.

Chat GPT-3, cos’è

La chat GPT-3 / ChatGPT (Generative Pre-trained Transformer 3) è un modello di linguaggio di ultima generazione sviluppato da OpenAI. Si tratta di una delle maggiori reti neurali per il linguaggio naturale mai create, con una capacità di circa 175miliardi di parametri.

Una delle principali peculiarità della chat GPT-3 è la sua capacità di generare testi di alta qualità in modo completamente automatico. Questo è possibile grazie all’utilizzo di tecniche di pre-allenamento su grandi quantità di dati e all’utilizzo di una struttura di modello nota come “transformer”. La chat GPT-3 è in grado di comprendere il contesto e di utilizzare le informazioni a sua disposizione per produrre risposte sensate e coerenti.

Chat GPT-3, a cosa serve?

La chat GPT-3 può servire a diversi scopi. Ad esempio, può essere utilizzata per creare chatbot per il customer service, per la scrittura di articoli o per la generazione di risposte in una chat online. Inoltre, ChatGPT è in grado di svolgere diverse attività di linguaggio naturale, come il riassunto di testi, la traduzione o la generazione di domande per un test.

Per utilizzare al meglio la chat GPT-3 è necessario fornirle un input iniziale e specificare le informazioni di cui ha bisogno per produrre una risposta coerente. Ad esempio, se si vuole che la chat GPT-3 prepari un articolo su un determinato topic, è necessario fornirle un titolo e fornirle alcune informazioni di base sull’argomento. A partire da queste informazioni, la chat GPT sarà in grado di produrre un articolo coerente e decisamente ben strutturato.

In sintesi, la chat GPT-3 è un modello di linguaggio di ultima generazione in grado di comprendere il contesto e di produrre testi di alta qualità in modo veloce e completamente automatico.

Come funziona GPT 3 / ChatGPT?

GPT 3 funziona così: gli utenti possono chattare con il modello di linguaggio e porre domande su una vasta gamma di argomenti e il tool risponderà in maniera naturale e approfondita. ChatGPT è in grado di comprendere il significato delle parole in base al loro contesto e di rispondere in modo coerente alle domande. Inoltre, ChatGPT è in grado di comprendere il linguaggio colloquiale e di rispondere in modo naturale, rendendo la conversazione più fluida e naturale.

Oltre a rispondere alle domande, Chat GPT è in grado di compiere diverse attività linguistiche, come la traduzione, la sintesi del parlato e la scrittura di testi. Ciò significa che può essere utilizzato in molti ambiti diversi, come il customer service, la creazione di contenuti e l’elaborazione di dati.

Come può essere utile agli sviluppatori

Gli sviluppatori possono utilizzare ChatGPT per creare applicazioni che richiedono l’elaborazione del linguaggio naturale, come chatbot, assistenti virtuali o sistemi di risposta automatica. Ad esempio, uno sviluppatore potrebbe utilizzare GPT-3 per creare un chatbot che risponde alle domande degli utenti o per generare risposte automatiche a e-mail o messaggi di testo.

Come può essere utile ad un copywriter

Un copywriter, invece, potrebbe utilizzare GPT-3 per generare idee per post di blog o titoli di articoli, o per scrivere risposte a domande frequenti o contenuti di marketing.  Gli si può chiedere anche di generare di parole chiave o individuare parole chiave rilevanti per un determinato argomento. Ecco alcuni modi in cui GPT-3 può essere utilizzato per trovare parole chiave:

  1. Generazione di idee di parole chiave: GPT-3 può essere utilizzato per generare idee di parole chiave basate su un determinato argomento o su una serie di parole chiave fornite in input. Ad esempio, GPT-3 potrebbe suggerire parole chiave correlate a un determinato prodotto o servizio.

  2. Individuazione di parole chiave rilevanti in un testo: GPT-3 può essere utilizzato per analizzare un testo e individuare le parole chiave più rilevanti all’interno di esso. Questo può essere utile per ottimizzare il contenuto di un sito web o di un articolo per i motori di ricerca.

  3. Generazione di contenuti ottimizzati, in ottica seo, per le parole chiave: GPT-3 può essere utilizzato per generare contenuti ottimizzati per le parole chiave, ad esempio per creare descrizioni di prodotto o titoli di articoli che includono le parole chiave rilevanti.

Come può essere utile a chi deve scrivere una email

Ecco alcuni esempi di come GPT-3 potrebbe essere utilizzato per scrivere email:

  1. Generazione di email di benvenuto per nuovi utenti: GPT-3 può essere utilizzato per generare un’email di benvenuto personalizzata per ogni nuovo utente che si iscrive a un servizio o a una piattaforma.

  2. Generazione di risposte automatiche a email di richiesta informazioni: GPT-3 può essere utilizzato per generare risposte automatiche a email di richiesta informazioni, ad esempio per fornire maggiori dettagli su un prodotto o servizio.

  3. Generazione di email di promemoria: GPT-3 può essere utilizzato per generare email di promemoria automatiche per gli utenti, ad esempio per ricordare loro di completare un’azione o di partecipare a un evento.

  4. Generazione di email di follow-up: GPT-3 può essere utilizzato per generare email di follow-up automatiche per gli utenti, ad esempio per chiedere loro un feedback o per verificare se hanno bisogno di ulteriore assistenza.

Come accedere gratis a ChatGPT (Chat GPT Login)

Per accedere a Chat GPT 3, è necessario avere un account OpenAI e seguire questi passaggi:

  1. Visita il sito web di OpenAI: https://openai.com/

  2. Fai clic su “Accedi” nella barra di navigazione in alto a destra.

  3. Inserisci le tue credenziali di accesso o crea un nuovo account se non ne hai uno.

  4. Una volta effettuato l’accesso, fai clic su “Prodotto” nella barra di navigazione in alto e seleziona “ChatGPT” dal menu a discesa.

  5. Segui le istruzioni per utilizzare ChatGPT e inizia a chattare con il modello di linguaggio!

Nuove funzionalità e upgrade di Chat GPT-3 / ChatGPT

Uno dei principali miglioramenti di Chat GPT-3 rispetto ai modelli precedenti è la sua capacità di comprendere il contesto e le intenzioni dell’utente. GPT-3 è in grado di capire il significato delle parole in base al loro contesto e di rispondere in modo coerente alle domande. Inoltre, GPT-3 è in grado di comprendere il linguaggio colloquiale e di rispondere in modo naturale, rendendo la conversazione più fluida e naturale.

GPT-3 è ormai in grado di compiere diverse attività linguistiche, come la traduzione, la sintesi del parlato e la scrittura di testi. Ciò significa che può essere utilizzato in molti ambiti diversi, come il customer service, la creazione di contenuti e l’elaborazione di dati.

GPT-3 è stato addestrato su una vasta gamma di dati, il che significa che è in grado di comprendere una grande varietà di argomenti e di rispondere a domande su molti temi diversi.

Chat gpt, FAQ

  1. Qual è la differenza tra GPT e GPT-2? GPT (Generative Pre-training Transformer) è un modello di linguaggio di grandi dimensioni sviluppato da OpenAI nel 2018. GPT-2 (Generative Pre-training Transformer 2) è un modello di linguaggio ancora più grande sviluppato da OpenAI nel 2019. GPT-2 è stato progettato per essere in grado di generare testo più accurato e coerente rispetto a GPT.

  2. Come funziona GPT? GPT è un modello di linguaggio basato sull’apprendimento profondo che è stato addestrato su un enorme dataset di testo. Utilizza questo dataset per imparare a prevedere il prossimo carattere o parola in una frase, in base alle parole che lo precedono. Una volta addestrato, GPT può essere utilizzato per generare nuovo testo che sembra essere stato scritto da un essere umano.

  3. ChatGPT può essere utilizzato per risolvere problemi specifici? Sì, GPT può essere utilizzato per risolvere problemi specifici se viene addestrato su un dataset appropriato e se viene fornito con le informazioni di input corrette. Ad esempio, GPT può essere utilizzato per rispondere a domande specifiche utilizzando il suo addestramento su un dataset di domande e risposte, o può essere utilizzato per tradurre testo da una lingua all’altra utilizzando il suo addestramento su un dataset di traduzioni.

  4. ChatGPT è in grado di comprendere il significato delle parole? Sì, GPT è in grado di comprendere il significato delle parole in un certo senso. GPT è stato addestrato su un enorme dataset di testo e ha imparato a associare le parole con i loro significati in base all’utilizzo delle parole nel testo. Tuttavia, GPT non ha la comprensione del significato delle parole che un essere umano ha, poiché non ha una comprensione profonda del mondo o delle relazioni tra le cose.

Cos’è un chatbot?

Un chatbot è un’applicazione di intelligenza artificiale progettata per interagire con gli utenti attraverso una chat o un messaggio. I chatbot sono spesso utilizzati per fornire informazioni, rispondere a domande o soddisfare esigenze specifiche degli utenti.

I chatbot possono essere implementati in molti modi diversi, ad esempio attraverso una chat online, un’app per smartphone o una piattaforma di messaggistica. In genere, gli utenti interagiscono con i chatbot inviando un messaggio di testo o selezionando un’opzione dal menu fornito dal chatbot. Il chatbot quindi risponde con un messaggio automatico basato sulla richiesta dell’utente.

I chatbot possono essere utilizzati in molti ambiti diversi, come il customer service, il supporto tecnico, la promozione di prodotti o servizi e molti altri. Possono essere progettati per rispondere a domande specifiche o per eseguire compiti specifici, come prenotare un volo o trovare informazioni su un determinato argomento.

Qualche limite di Chat GPT 3 italiano/ ChatGPT

Come qualsiasi altro modello di intelligenza artificiale, anche Chat GPT ha dei limiti nella sua capacità di comprensione e risposta alle domande.

Uno dei principali limiti di Chat GPT – 3 è il fatto che non ha accesso all’internet e non può cercare informazioni online. Ciò significa che le risposte che fornisce sono basate unicamente sui dati a cui è stato addestrato durante il processo di formazione. Ciò può rendere le risposte di ChatGPT incomplete o parziali in alcune situazioni, se le informazioni di cui ha bisogno per rispondere non sono presenti nei suoi dati di addestramento.

Inoltre, ChatGPT è stato addestrato su una vasta gamma di dati, il che significa che è in grado di comprendere una grande varietà di argomenti e di rispondere a domande su molti temi diversi. Tuttavia, potrebbe avere difficoltà a comprendere o rispondere a domande su argomenti molto specifici o a domande che richiedono una conoscenza approfondita di un determinato campo.

Un altro problema che non ha la capacità di pensare o agire autonomamente. Le risposte che fornisce sono basate unicamente sui dati a cui è stato addestrato, e non può fare inferenze o prendere decisioni indipendentemente.

Cosa fare quando Chat GPT non funziona

Se Chat GPT non funziona, ci sono alcune cose che puoi provare a fare per risolvere il problema:

  1. Verifica la tua connessione internet: assicurati che la tua connessione internet sia stabile e funzionante prima di utilizzare Chat GPT.

  2. Riavvia il dispositivo: riavvia il dispositivo su cui stai utilizzando Chat GPT per vedere se il problema si risolve.

  3. Verifica le impostazioni di Chat GPT: controlla le impostazioni di Chat GPT per assicurarti che tutto sia configurato correttamente e che non ci siano problemi con le impostazioni.

  4. Prova un’altra applicazione o interfaccia: prova ad utilizzare Chat GPT attraverso un’altra applicazione o interfaccia per vedere se il problema si presenta solo in una specifica configurazione

  5. Contatta il supporto: se hai provato tutte queste soluzioni e il problema persiste, contatta il supporto di OpenAI per ulteriore assistenza.

Chat GPT-3 (ChatGPT) sarà gratuito in futuro?

GPT-3 (Generative Pretrained Transformer 3) è attualmente disponibile per gli sviluppatori e gli utenti a pagamento attraverso l’API di OpenAI. Non è noto se GPT-3 sarà gratuito in futuro o meno.

OpenAI ha annunciato che sta lavorando a una versione gratuita di GPT-3, chiamata “DALL-E 2”, che sarà disponibile per gli sviluppatori e gli utenti interessati a utilizzare il modello per creare progetti open source. Tuttavia, non è ancora stato annunciato un piano per il lancio di DALL-E 2 o per la disponibilità di GPT-3 gratuito.

In generale, è difficile prevedere se e quando GPT-3 sarà disponibile gratuitamente. Si consiglia di verificare il sito web di OpenAI per gli aggiornamenti e le informazioni più recenti sulla disponibilità di GPT-3.

E ChatGpt-4?

Non c’è alcuna conferma ufficiale che OpenAI stia lavorando a Chat GPT 4. Tuttavia, se dovesse essere sviluppato, si può presumere che includerà miglioramenti significativi nell’apprendimento automatico, nella comprensione del linguaggio naturale e nella generazione di testo rispetto alle versioni precedenti. Potrebbe anche includere funzionalità come il supporto per più lingue e la capacità di generare contenuti multimediali come immagini e video.

Ci sarà una versione a pagamento, un Chat GPT pro?

Chat GPT-pro è una versione avanzata del modello di linguaggio di OpenAI chiamato GPT (Generative Pre-trained Transformer). Come GPT, GPT-pro è un modello di generazione di testo basato sull’intelligenza artificiale che è stato addestrato su grandi quantità di dati testuali per poter generare testo plausibile e coerente in molte lingue e contesti.

Una delle principali differenze tra GPT e GPT-pro è che GPT-pro utilizza un modello di generazione più grande e più potente, con più di 175 miliardi di parametri, il che significa che può generare testo più avanzato e più preciso. GPT-pro è stato progettato per applicazioni aziendali e industriali, come la generazione di contenuti, la traduzione automatica, la generazione di codice e la creazione di chatbot.

Inoltre, GPT-pro ha una maggiore capacità di comprensione del contesto e di generazione di testo in contesti specifici, come la finanza, la medicina e la scienza dei dati. Inoltre, ha una maggiore capacità di generazione di testo in più lingue e, in generale, ha una maggiore capacità di generazione di testo più preciso e plausibile.

Non c’è alcuna conferma ufficiale su come OpenAI intenda distribuire o commercializzare GPT-pro. Tuttavia, poiché GPT-pro è stato progettato per applicazioni aziendali e industriali, è probabile che OpenAI offrirà un’offerta a pagamento per l’utilizzo del modello, probabilmente sotto forma di abbonamento o di pagamento per l’utilizzo.

Inoltre, OpenAI potrebbe anche offrire pacchetti di servizi professionali per aiutare le aziende a utilizzare al meglio GPT-pro per le loro esigenze specifiche, come la formazione, l’integrazione e il supporto tecnico.

(Aggiornamento) ChatGPT Plus è ufficiale per il mercato USA

Sarà presto disponibile una versione plus. Leggiamo le sue caratteristiche:

Il nuovo piano di sottoscrizione, ChatGPT Plus, sarà disponibile al prezzo di 20 dollari al mese e gli abbonati riceveranno una serie di vantaggi:

Accesso generale a ChatGPT, anche durante i picchi di utilizzo Tempi di risposta più rapidi Accesso prioritario alle nuove funzionalità e miglioramenti ChatGPT Plus è disponibile per i clienti negli Stati Uniti e inizieremo a invitare le persone dalla nostra lista d’attesa nei prossimi settimane. Abbiamo in programma di espandere l’accesso e il supporto a paesi e regioni aggiuntive presto.

Amiamo i nostri utenti gratuiti e continueremo a offrire l’accesso gratuito a ChatGPT. Offrendo questo prezzo di sottoscrizione, saremo in grado di contribuire a supportare la disponibilità di accesso gratuito per il maggior numero di persone possibile.

Imparando dall’anteprima di ricerca Abbiamo lanciato ChatGPT come anteprima di ricerca in modo da poter imparare di più sulle forze e le debolezze del sistema e raccogliere feedback degli utenti per aiutarci a migliorare le sue limitazioni. Da allora, milioni di persone ci hanno dato il loro feedback, abbiamo fatto diverse importanti aggiornamenti e abbiamo visto che gli utenti trovano valore in una vasta gamma di utilizzi professionali, tra cui la stesura e la modifica di contenuti, la generazione di idee, l’aiuto alla programmazione e l’apprendimento di nuovi argomenti.

Esiste una ChatGPT App?

Sì, esiste “ChatGPT Chat GPT AI With GPT-3” sull’App Store IOS, ma non è quella ufficiale ed è a pagamento.

Migliori estensioni Chrome di ChatGPT, tra cui ChatGPT for Google

  1. ChatGPT PDF: un’estensione per scaricare conversazioni con l’IA in formato PNG, PDF o creare un link condivisibile.
  2. ChatGPT Chrome Extension: un’estensione per utilizzare l’IA direttamente tramite Chrome con un’icona di collegamento rapido sulla toolbar.
  3. ChatGPT for Google: integra l’IA nei risultati di ricerca di Google e degli altri motori di ricerca per includere una risposta alle domande più comuni.
  4. Promptheus: permette di utilizzare la voce per conversare con l’IA tenendo premuta la barra spaziatrice.
  5. WebChatGPT: integra i risultati di ricerca più rilevanti per fornire risposte più accurate.

 

Alternative a ChatGPT:

Ecco 10 alternative a ChatGPT che puoi considerare:

  1. Chatsonic: un’alternativa avanzata e potente a GPT-3 che tiene conto degli eventi attuali, offrendo maggiore accuratezza e affidabilità.
  2. Chinchilla: un progetto di DeepMind considerato come un “killer” di GPT-3, con un modello ottimizzato per il calcolo e con 70 miliardi di parametri.
  3. Bloom: un modello multilingue open-source considerato una delle migliori alternative a GPT-3, sviluppato da un team di più di 1.000 ricercatori AI.
  4. Megatron Turing NLG: uno dei modelli di linguaggio più grandi e potenti, con 530 miliardi di parametri, creato da NVIDIA e Microsoft.
  5. Jasper: uno strumento di scrittura AI, precedentemente conosciuto come Jarvis, che ti aiuta a creare contenuti selezionando un argomento e compilando un modulo con le informazioni necessarie.
  6. Replika: un chatbot AI che ti aiuta a essere creativo quando ti senti solo, rispondendo sempre e senza ritardi alle tue domande.
  7. FaceApp: un’app di editing fotografico che utilizza l’IA per modificare le caratteristiche facciali e rendere le immagini adatte ai social media in pochi secondi.
  8. Elsa: un’app per l’apprendimento del linguaggio inglese che utilizza l’IA per analizzare la pronuncia dell’utente e creare esercizi facili da capire.
  9. Socratic: un’app di Google per studenti che utilizza l’IA per aiutare con i compiti e rispondere alle domande in pochi secondi, tramite la scansione di un’immagine.

OpenAI: cos’è e cosa fa

OpenAI è un’organizzazione di ricerca in intelligenza artificiale (AI) fondata nel 2015 da un gruppo di imprenditori e scienziati, tra cui Elon Musk e Sam Altman. L’obiettivo di OpenAI è quello di sviluppare tecnologie di intelligenza artificiale in modo responsabile e sicuro, al fine di promuovere e proteggere i benefici dell’intelligenza artificiale per la società e i governi.

OpenAI si occupa di ricerca in diversi campi dell’AI, come il machine learning, il natural language processing e il computer vision. L’organizzazione ha anche sviluppato alcune delle tecnologie di AI più avanzata al mondo, il modello di linguaggio Chat GPT-3 appunto, che è capace a comprendere ed elaborare un testo umano con un livello di accuratezza senza precedenti.

Oltre alla ricerca, OpenAI si impegna anche nella promozione dell’uso responsabile dell’AI e nella sensibilizzazione sulle sue possibili conseguenze. L’organizzazione lavora a stretto contatto con il settore privato, il governo e le università per sviluppare soluzioni di AI sicure ed etiche, e partecipa a diverse iniziative per diffondere la conoscenza dell’AI e dei suo impatto.

Come usare Open Ai?

Per usare Open Ai basta andare sul loro sito ed aprire uno dei loro tool. OpenAI ha sviluppato molti strumenti di apprendimento automatico e tecnologie di intelligenza artificiale. Ecco alcuni dei più importanti:

  • DALL-E: un sistema di intelligenza artificiale che può generare immagini a partire da una descrizione testuale.
  • RoboSumo: un sistema di intelligenza artificiale che consente ai robot di competere in una sorta di sumo robotico virtuale.
  • DQN (Deep Q-Network): un algoritmo di apprendimento automatico che è stato utilizzato per insegnare ai computer a giocare a numerosi videogiochi.

Cos’è l’intelligenza artificiale in 5 punti

1 – L’intelligenza artificiale (IA) è una disciplina che mira a creare sistemi di computer in grado di svolgere compiti che richiederebbero intelligenza umana, come il riconoscimento delle parole, il ragionamento e l’apprendimento.

2 – Ci sono diverse categorie di intelligenza artificiale, come l’IA debole (che esegue una singola attività), l’IA forte (che è in grado di svolgere qualsiasi attività che un essere umano può fare) e l’IA superintelligente (che è molto più intelligente, ad esempio, dell’essere umano medio).

3 – L’IA può essere implementata utilizzando diverse tecniche, come il machine learning (che utilizza i dati per fare previsioni o prendere decisioni), il deep learning (che utilizza reti neurali profonde per riconoscere pattern complessi) e il natural language processing (che consente ai computer di comprendere e interpretare il linguaggio naturale).

4 – L’intelligenza artificiale, come nel caso di Chat GPT, è ampiamente utilizzata in diverse applicazioni, come la ricerca di informazioni su Internet, il riconoscimento vocale, la traduzione automatica, il controllo della produzione industriale e il self-driving.

5 – L’IA, però, solleva anche alcune questioni etiche e di società, come la sostituzione del lavoro umano con sistemi automatizzati, la mancanza di trasparenza nei processi decisionali basati sull’IA e la possibilità di utilizzo improprio o per scopi dannosi.

A cosa servono le AI?

Le intelligenze artificiali (AI) servono a automatizzare compiti che richiedono intelligenza umana, come il riconoscimento del linguaggio, il ragionamento, il problem solving e l’apprendimento. Vengono utilizzate in molti campi, come il riconoscimento vocale, il customer service, la traduzione, la diagnosi medica, la guida autonoma, e molti altri ancora. L’obiettivo delle AI è quello di rendere più efficienti e accurate queste attività, sia in ambito lavorativo che nella vita quotidiana.

 

Cos’è e come funziona l’lNP?

L’INP (Intelligenza artificiale di naturalezza) è un modello di intelligenza artificiale che cerca di imitare il modo in cui il cervello umano elabora il linguaggio. L’INP utilizza una rete neuronale artificiale per processare il testo e riconoscere il significato delle parole in base al contesto in cui sono utilizzate. Una volta che l’INP ha compreso il significato di un testo, può rispondere in modo coerente e razionale alle domande su di esso. L’INP è in grado di apprendere continuamente, migliorando nel tempo la propria capacità di comprendere e rispondere al testo.

Cos’è il machine learning? 

Machine learning è una sottocategoria dell’IA che si occupa dello sviluppo di algoritmi in grado di imparare dai dati senza essere esplicitamente programmati. In pratica, si tratta di un modo per fare in modo che un computer possa imparare a fare qualcosa in modo autonomo, senza che gli venga detto esattamente come fare.

In machine learning, vengono sfruttati dei dati di input per “allenare” un algoritmo, in modo che esso possa fare previsioni o prendere decisioni in modo accurato. Ad esempio, un algoritmo di machine learning potrebbe essere utilizzato per riconoscere gli oggetti in un’immagine o per prevedere il rischio di un dato evento.

Ci sono diversi tipi di algoritmi (come quello utilizzato per ChatGPT) di machine learning, tra cui il learning supervisionato, il learning non supervisionato e il learning rinforzato. Ognuno di questi viene utilizzato in situazioni specifiche, in base al problema che si sta cercando di risolvere.

Quali sono i migliori assistenti virtuali attualmente presenti sul mercato?

Ci sono molti assistenti virtuali disponibili sul mercato, alcuni dei quali sono considerati i migliori nel loro campo. Alcuni dei più popolari e con maggior successo includono:

Amazon Alexa: questo assistente virtuale è integrato in molti dispositivi smart home, come gli altoparlanti intelligenti Echo e gli schermi Echo Show. Alexa è in grado di rispondere a domande, riprodurre musica, impostare sveglie e timer, controllare dispositivi smart home e molto altro ancora.

Google Assistant: questo assistente virtuale è integrato in molti dispositivi Android e smart home, come gli altoparlanti intelligenti Google Nest e gli smartphone Pixel. Google Assistant è in grado di rispondere a domande, effettuare ricerche su Internet, impostare promemoria e timer, controllare dispositivi smart home e molto altro ancora.

Apple Siri: questo assistente virtuale è integrato in tutti i dispositivi Apple, come iPhone, iPad e Mac. Siri è in grado di rispondere a domande, effettuare chiamate, inviare messaggi, impostare promemoria e timer, e fornire indicazioni stradali.

Microsoft Cortana: questo assistente virtuale è integrato in molti dispositivi Windows, come i computer e i dispositivi Surface, e in altoparlanti intelligenti come Harman Kardon Invoke. Cortana è in grado di rispondere a domande, impostare promemoria e timer, e offrire suggerimenti per rendere più efficiente l’uso del dispositivo

Altri tool oltre ChatGPT per l’intelligenza artificiale

Ci sono molti strumenti disponibili per l’intelligenza artificiale, tra questi i migliori sono:

1) TensorFlow: è un framework di intelligenza artificiale open source sviluppato da Google che è molto popolare per lo sviluppo di reti neurali e modelli di machine learning.

2) PyTorch: si tratta di altro framework di intelligenza artificiale open source sviluppato da Facebook che è particolarmente popolare per l’apprendimento profondo.

3) Scikit-learn: questa è una libreria di machine learning in Python che fornisce una serie di algoritmi di machine learning pre-implementati e funzionalità per l’analisi dei dati.

4) RapidMiner: una piattaforma di intelligenza artificiale che offre una varietà di strumenti per il machine learning, l’analisi dei dati e il data mining.

5) IBM Watson: una piattaforma di intelligenza artificiale di IBM che fornisce una varietà di strumenti per il machine learning, il natural language processing e l’analisi dei dati.

6) Microsoft Azure Machine Learning: una piattaforma di intelligenza artificiale di Microsoft che offre una varietà di strumenti per il machine learning e l’analisi dei dati, inclusi modelli pre-allenati e strumenti di sviluppo personalizzati.

Foto articolo per ChatGPT: Pixabay

A proposito di Mirko Garofalo

Vedi tutti gli articoli di Mirko Garofalo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *