Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Melarossa: amica della prova costume

Melarossa: amica della prova costume

Melarossa, alimentazione e nutrizione sul nuovo portale italiano

I primi rari ma decisi raggi di sole che filtrano dalla finestra ci ricordano che l’estate si avvicina, portando con sé la voglia di mare, di sole e di vacanza. Tra meno di tre mesi orde di persone di ogni età e sesso inizieranno ad invadere i litorali italiani con variopinti costumi, colorati teli mare, borse e parei di ogni genere.

Ma c’è un nemico che incombe e minaccia la tranquillità degli italiani: i chili di troppo. Cosce grosse ricoperte da strati di cellulite, sederi fuori misura, grasso che pende dal braccio e un ciambellone sui fianchi che, purtroppo, non serve per galleggiare. Si avvicina, dunque, oltre all’estate, anche la più terribile scadenza per gli italiani, molto più temuta dell’IMU, la resa dei conti con la bilancia.

E così folli folle riempiono palestre e studi medici di dietologi e nutrizionisti per avviare la propria corsa contro il tempo e cercare di perdere i chili di troppo in pochi mesi, considerando una dovuta e “meritata” pausa durante il periodo di Pasqua.L’obesità è una malattia, grave aggiungerei, ma, per fortuna, molte delle persone ossessionate dai chili in più sono ben lungi dall’essere obesi.

Per queste, spesso, è inutile il ricorso ad un medico che, molte volte, non fa altro che prendere le misure del paziente, stampare una dieta con un programma preimpostato, dirgli di tornare dopo due/tre settimane e prendere “la ricompensa” per una così ardua prestazione. Si sa, dal dietologo si va perché c’è bisogno di qualcuno che ci controlli: il paziente in questione, per evitare brutte figure, cercherà di perdere i chili richiesti. L’ Italia è il paese che teme le brutte figure, non il mancato buon senso.

Melarossa, basta diete fai da te!

Chi invece è certo di avere sufficiente autocontrollo passa alle dannosissime diete fai da te: bibitoni di verdura frullata, scarico proteico e altre diavolerie del genere che distruggono il fisico dell’uomo. Basterebbe un po’ di buona educazione alimentare, di quella che ti insegnano anche alle scuole primarie.

Ad aiutare gli italiani desiderosi di perder peso ma non di spendere soldi e che necessitano di una guida che li aiuti ad acquisire una corretta coscienza alimentare c’è Melarossa, un sito, gestito da medici nutrizionisti, molto semplice, sponsorizzato dalla rivista Oggi. Le opinioni sulla sua affidabilità sono positive e, devo dire, a buon ragione.

Da buona italiana, avvicinandosi anche per me la prova costume, ho pensato di iscrivermi su questo sito. Bisogna compilare un form in cui inserire i dati personali (misure, attività svolte durante la settimana etc.) in base ai quali il sito elabora l’ indice di massa corporea (IMC) che indica se il proprio peso è o meno nella norma. Qualora lo fosse, comunica che non è necessario perdere peso ma, se si decide di proseguire, consente di scegliere un “obiettivo”, ovvero se e quanti chili si desidera perdere.

Basandosi su tutte queste informazioni, i medici elaborano una dieta da seguire per una settimana, passata la quale si dovrà aggiornare il proprio peso corporeo così da ricevere una nuova dieta per la settimana successiva. Il sito è fornito di forum, di una sezione in cui è possibile porre domande direttamente al nutrizionista, di una che suggerisce ricette light, e di altre che riguardano il benessere in generale, la moda ed il fitness.

Una soluzione rapida ed indolore, soprattutto per il portafogli che, in tempi di crisi, è l’unico ad aver perso peso, che può aiutare gli italiani ad affrontare meglio l’ormai vicina estate 2013.

Melarossa, sito ufficiale

Home Page