Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Fandango

Fandango, biglietti del cinema acquistabili su Facebook

Le interminabili file ai botteghini, il rischio di doversi accontentare dei posti in prima fila: rischi, ormai, quasi del tutto scongiurati. Già da diversi anni, la maggior parte delle sale cinematografiche permette ai propri clienti di prenotare il loro film preferito comodamente da casa, scegliendo l’orario e il posto. Facile, comodo e immediato. Sembrerebbe un sistema ottimale e poco migliorabile, apparentemente. Eppure Fandango, la nota società di compravendita di biglietti cinematografici on-line, ha pensato a come rendere questa transizione più interattiva e immediata.

Fandango, la partnership con Facebook

La società ha da poco stretto un accordo con Facebook. La neofita partnership, annunciata dallo stesso social network, punta ad aumentare il flusso di spettatori nei cinema e nei teatri. Sarà infatti possibile acquistare i biglietti direttamente dalle pagine ufficiali Facebook dei film, proprio dopo aver visto il trailer. Per ora questa modalità è stata sperimentata solo in alcune regioni degli Stati Uniti e per pochi film, ma potrebbe ben presto diffondersi a livello globale. “Non riguarda soltanto il facilitare la vendita dei biglietti, riguarda il portare al cinema interi gruppi di persone” queste le parole di Paul Yanover, presidente di Fandango. L’enorme bacino d’utenza di Facebook può implementare non di poco i già notevoli risultati ottenuti dalla loro app. Il progetto pare, però, non volersi soltanto limitare a un solo social network e, soprattutto, non è la prima partnership stretta con un social.

Fandango, gli altri progetti

È già in cantiere un accordo con Snapchat che permetterà di acquistare i biglietti direttamente sulla piattaforma, senza dover passare per altre app. Le innovazioni non si fermano qua. Le pubblicità dei film, con relativa possibilità d’acquisto, sono sbarcate anche sull’app messaggistica dell’Apple. Chiunque usi il nuovo sistema operativo iOS 10 potrà tranquillamente prenotare il biglietto di un film senza distogliere l’attenzione dalla conversazione in corso.

Fandango, gli obiettivi

L’obiettivo è, dunque, quello di non distogliere i potenziali clienti dal loro flusso abituale di notizie dai network. Così facendo, il rapporto cliente-film verrà invertito. Sarà il film ad andare dal cliente e non viceversa. Una sorte di pubblicità potenziata e maggiormente interattiva che unirà il puro intento promozionale all’effettivo atto di compravendita. Fandango compie un primo passo in una dimensione nuova per il cinema, una dimensione sempre più a contatto con il web e i social network. In questi anni, con l’incredibile diffusione dello streaming, queste due realtà hanno più che altro allontanato gli spettatori dal grande schermo. Ora le cose sembrano essere cambiate e potrebbero sicuramente esserci tantissime altre novità in futuro.

Print Friendly, PDF & Email