Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Sposata di lunedì

“Sposata di lunedì” di Catherine Bybee, non solo un libro d’amore

Sposata di lunedì è il nuovo romanzo di Catherine Bybeepubblicato dalla casa editrice Leggereditore. È uscito in versione digitale l’8 settembre, mentre la versione cartacea è nelle librerie dal 22 dello stesso mese. Il romanzo è il secondo di una serie, la Weekday Brides, in cui ogni storia è legata ad un giorno della settimana e ad una fase del rapporto di coppia. Sposata di lunedì è il libro che non ti aspetti. Sinossi e foto di copertina fanno presagire pagine e pagine di mielosità eccessive e fuori dalla vita reale, ma questo non è semplicemente un romanzo rosa, o, comunque, non lo è nel senso classico del termine.

Sposata di lunedì, la trama del libro di Catherine Bybee

La protagonista, Eliza Havens, non è una dama indifesa e bisognosa, ma una donna dei nostri giorni, indipendente e forte. Eliza gestisce, insieme alla sua migliore amica Sam, un’agenzia matrimoniale. Far sposare la gente è il suo mestiere e sa svolgerlo a meraviglia, ma non sembra essere propensa ad indossare lei stessa l’abito bianco. Donna intraprendente, vive la sua vita portandosi dietro un terribile fardello che ne condiziona l’esistenza, al punto da farle rifuggire l’idea della vita di coppia. Nemmeno l’eroe maschile è il prototipo del principe dei romanzetti sdolcinati, anche se Carter è bello come un dio, biondo come i surfisti californiani e, per di più, è ricco. Vuole avere successo in politica ma, affinché il suo sogno si realizzi, deve costruire una nuova immagine di sé. E quale modo migliore se non quello di prendere moglie? È grazie a questo espediente che le storie di Carter ed Eliza, inizialmente restìa ad un matrimonio di convenienza, si intrecciano indissolubilmente all’interno del romanzo, trasformando una convivenza di comodo in una storia d’amore dolce e profonda. A movimentare la trama, l’autrice introduce un colpo di scena che crea la giusta dose di suspense e spinge il lettore a divorare letteralmente il libro. Qual è questo segreto?

Perché Sposata di lunedì è diverso dagli altri romanzi “rosa”

Se ci si fermasse al titolo, verrebbe subito da pensare al classico romanzo d’amore. E, magari, se si leggessero solo le prime cinque pagine l’impressione sarebbe quella. Tutto, insomma, sembrerebbe ricondurre ai soliti clichè, ai soliti amori fatti di cuori e fiori. Ma, con pazienza, si arriva al primo incontro tra Eliza e Carter, ed è chiara subito la differenza con i normali “romanzi da donne”: i protagonisti di Sposata di lunedì non sono semplicemente personaggi. Sono Persone, con veri sentimenti e vere emozioni. Potrebbero essere nostri amici, nostri parenti, nostri coetanei. Le sensazioni che la Bybee attribuisce loro sono le stesse che anche noi proviamo di fronte alla persona che ci attrae. Lo stesso sangue che ribolle nelle vene, lo stesso sarcasmo usato per mascherare la tensione, gli stessi ripensamenti di Carter ed Eliza sono, sono stati e saranno anche i nostri. Una differenza sostanziale rispetto ai romanzi rosa sta proprio nell’attenta costruzione psicologica dei personaggi, principali o secondari che siano, che non appaiono mai piatti o monocordi. Sono, anzi, tutti complessi, ognuno a suo modo e, di ogni personaggio, l’autrice si sforza di far emergere tutte le sfumature caratteriali, quasi che essi debbano avere un’esistenza al di fuori della pagina scritta. Altro elemento innovativo in Sposata di lunedì, è l’inserimento dell’elemento thriller-poliziesco che funge da collante per la trama romantica di superficie. Questa interessante svolta nel processo narrativo fa in modo, da un lato, che la lettura sia più scorrevole e meno monotona, dall’altro, che l’autrice possa toccare alcune tematiche molto delicate. Ciò permette di scoprire, ad esempio, i retroscena della politica americana o riflettere sull’impatto che hanno sull’opinione pubblica i legami, le apparenze, la famiglia.

Che cos’è quindi Sposata di lunedì? È un contemporary romance in cui miele e adrenalina si mescolano in maniera perfetta grazie alla scrittura fluida di Catherine Bybee. Si apprezzano, infatti, la sua tendenza a usare un vocabolario semplice e diretto senza mai essere banale, e la capacità di rendere “cinematografiche” le scene descritte. Un prodotto ben costruito, dolce ma non smielato, accattivante e travolgente. Sposata di lunedì è un romanzo scorrevole, una storia che fa sognare e riflettere sull’imprevedibilità della vita e dell’amore.