L’Inconfondibile Rainbow Style of Queen Elizabeth

L'Inconfondibile Rainbow Style

L’inconfondibile Rainbow Style of Queen Elizabeth, Elisabetta II, per ben 70 anni, è stata la degna regina del Regno Unito, icona indiscussa in tutto il mondo per la sua eleganza e per il suo stile di abbigliamento. Ci ha lasciato una sovrana longeva, ma anche una nonna per tutti i giovani under 40, specchio di una determinazione e coraggio di altri tempi che ha saputo tenere le redini di una monarchia a cavallo tra due secoli. Una gamma di look che in settant’anni di regno ha toccato tutte le sfumature dell’arcobaleno: la Regina ci ha insegnato di quanto l’abbigliamento e gli accessori possano veicolare un messaggio. Con i suoi look sgargianti e l’abbinamento perfetto tra abito e cappello ha segnato una pagina importante della storia europea, fino a quando l’Inghilterra ha deciso di non esser più un Paese dell’ Unione Europea.

L’inconfondibile Rainbow Style of Queen Elizabeth : Anche se sembra casuale la Regina Elisabetta è un’icona di stile, poiché ha sempre scelto con cura ed attenzione il colore dell’abito da indossare. Il dress code di Queen Elizabeth ha sempre avuto nel corso degli anni un motivo strettamente collegato alla cerimonia/evento/meeting politico al quale partecipava con intensità e con il suo irripetibile aplomb.

Ciascun colore trasmette un messaggio specifico, nella maggior parte dei casi legato all’umore della Sovrana: colori accesi e vivaci comunicano un sentimento sereno, il marrone, ma soprattutto il beige preannunciano momenti tristi. Un esempio importante è avvenuto quando la Regina Elisabetta indossava un tailleur marrone durante l’annuncio ufficiale  del divorzio dalla corte di Harry and Megan.

L’inconfondibile Rainbow Style of Queen Elizabeth: significato simbolico dei colori

Tra i colori preferiti e più indossati dalla Regina ritroviamo: 
GIALLO predominante per comunicare positività ed energia, indossato durante il matrimonio di William and Kate 
VERDE
che indica crescita, rinnovamento, rigenerazione e prosperità
BLU colore che omaggia la bandiera del Regno Unito e rappresenta la calma e l’organizzazione monarchica.
ROSA ACCESO  che trasmette vitalità e coraggio
ROSA TENUE che rappresenta la gioventù della monarca, poiché Queen Elizabeth ha governato il suo regno sin dai suoi 26 anni (1952)  
LILLA: che serve a trasmettere le nuove emozioni
AZZURRO: 
colore dominante nel guardaroba di Sua Maestà che comunica pacatezza ed idealismo.

Queen Elizabeth era strettamente collegata ai ritmi della natura, poiché in primavera prediligeva i colori pastello come il rosa tenue il giallo dei narcisi, mentre d’estate il verde delle foglie e l’azzurro dei delfini. I cappelli rappresentano il suo segno distintivo.

Rainbow Style of Queen Elizabeth : Instruments of Social Communication

La scorsa primavera, in occasione di un discorso alla Nazione colpita dalla pandemia, la regina Elisabetta II ha sfoggiato un elegantissimo abito verde smeraldo impreziosito da una spilla turchese. Si tratta di un messaggio di solidarietà nei confronti di centinaia di medici che negli ospedali hanno combattuto con coraggio per salvare vite umane durante la pandemia Covid-19. 

Ricordiamo, inoltre, che dopo il referendum sulla Brexit si presentò in Parlamento, indossando un completo blu europeista.  Nel marzo 1995, la Regina Elisabetta ebbe la grande opportunità di incontrare Nelson Mandela quel giorno Queen Elizabeth scelse un color giallo pastello che esprimeva la loro amicizia e stima.

Immagine di copertina: La Gazzetta dello Sport

A proposito di Ivana Murolo

Nata a Napoli nel 1992. Laureata in Lingue Culture e Letterature Straniere con una grande passione per la scrittura e il mondo della comunicazione. Determinata, versatile, carismatica ed empatica. Adoro la cultura internazionale, la musica, i viaggi il cinema ed i libri. The difference that makes the difference è la citazione che mi sprona ogni giorno a dare il meglio di me. Provo curiosità verso il mondo che mi circonda e presto particolare attenzione alle tematiche sociali e psicologiche.

Vedi tutti gli articoli di Ivana Murolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *