Istanbul: 10 cose da fare e vedere assolutamente (con foto)

10 cose da fare e vedere ad Istanbul

10 cose da fare e vedere ad Istanbul, le bellezze della città tra due continenti 

Istanbul, la città turca che si staglia sulle sponde del Bosforo, tra il continente europeo e quello asiatico. La città dai mille colori e dai mille volti. Snodo centrale di culture e religioni. È la città perfetta da visitare se si adora scoprire le bellezze architettoniche del passato ma anche dell’era moderna.

Conosciuta in passato come Costantinopoli, capitale dell’impero romano, Istanbul si trova sul versante nord-ovest della Turchia con oltre 15.000.000 abitanti. La megalopoli si estende sul Bosforo, lo stretto che unisce il Mar Nero al Mare di Marmara, ed è divisa dal Corno d’Oro. Ciò che offre questa città è storia e cultura allo stato puro: tra moschee, musei e bagni turchi, Istanbul è ricca di luoghi interessanti e monumenti da non perdere. Ecco le nostre 10 cose da fare e vedere ad Istanbul!

10 cose da fare e vedere ad Istanbul:

1) Aya Sofia

Aya Sofia Istanbul

Simbolo di Istanbul, Santa Sofia fu edificata da Giustiniano tra il 532 e il 537 come cattedrale cristiana di rito bizantino, divenne, nel corso dei secoli, cattedrale cattolica, moschea e poi museo per volere di Atatürk, fino al 2020 tornando ad essere una moschea.
All’interno di questa incredibile struttura si trovano elementi della religione cristiana e islamica, ma anche del paganesimo. Al suo interno si trovano mosaici, marmi e materiali preziosi, ma anche colonne provenienti dai templi egiziani. È costituita da quattro minareti e la sua cupola centrale con un diametro che supera i 30 metri; le colonne monolitiche, gli enormi medaglioni e le luci soffuse degli splendidi  consentono di creare un’atmosfera che vi travolgerà. Questa attrazione, come anche Topkapi Palace e la Basilica Cisterna, sono molto affollate. Vi consigliamo, quindi, di munirvi della Istanbul Welcome card.

2) Basilica Cisterna di Yerebatan

Basilica Cisterna di Yerebatan Istanbul

Costruita per rifornire l’acqua il Gran Palazzo Topkapi, la Cisterna venne fatta realizzare nei sotterranei di un’antica basilica andata ormai completamente distrutta. Costituita da ben 336 colonne alte 9 metri, è ambia 140 metri e larga 70 metri, ha una capienza stimata di circa 80.000 metri cubi d’acqua.
Poco distante dalla Basilica di Santa Sofia, questo è uno dei siti maggiormente visitati di Istanbul, e al suo interno, grazie al gioco di luci e ai riflessi dell’acqua si generano delle atmosfere uniche. Al suo interno anche diverse installazioni artistiche moderne, che vanno ad accompagnare quelle del passato, come le teste di Medusa collocate e supporto di due colonne nel settore nord-occidentale della cisterna.

3) Moschea Çamlıca

Istanbul Moschea Çamlıca - 10 cose da fare e vedere ad Istanbul

La Moschea Çamlıca, situata nel quartiere asiatico di Üsküdar, è la più grande moschea della Turchia. Inaugurata nel maggio del 2019 è nata per volontà del governo turco come testimonianza della grandezza del paese. Questa enorme struttura non rappresenta solamente un luogo di culto, ma al suo interno sono presenti un Museo della Civiltà Islamica in cui si possono ammirare reperti appartenenti alla cultura turco-islamica e il cui accesso è gratuito, ma anche una galleria d’arte, uno studio d’arte e una biblioteca.
La Moschea si staglia sulla collina di Çamlıca – da cui prende il nome – ed è visibile da tutte le zone della città di Istanbul, può ospitare fino a 37.500 persone ed è la seconda moschea, dopo la Moschea Blu, ad Istanbul che presenta sei minareti e che rappresentano i sei pilastri della fede islamica.

4) Palazzo Topkapi

Palazzo Topkapi Istanbul

Il Palazzo Topkapi rappresenta la grandezza che fu l’Impero Ottomano: situato sul promontorio del Serraglio per dominare la città di Costantinopoli, era la residenza del sultano ma soprattutto centro nevralgico delle decisioni amministrative dell’Impero.
La sua costruzione risale nel 1466 per volere di Maometto il Conquistatore ed è composta da preponderanti costruzioni raccolte intorno a quattro grandi cortili e circondati da mura che avevano la funzione di delimitare e difendere la struttura. Al suo interno è possibile visitare la sala del Consiglio Imperiale, la Sala delle Udienze, la Sala del Tesoro, l’Harem (quest’ultimo visitabile con un biglietto separato rispetto a quello principale) e gli splendidi giardini, in particolar modo quello appartenente all’ultimo cortile da cui è possibile ammirare il Corno d’Oro, il Bosforo e il Mar di Marmara.

10 cose da fare e vedere ad Istanbul, altri consigli! 5)Moschea Blu

Moschea Blu Istanbul - 10 cose da fare e vedere ad Istanbul

Conosciuta come Sultan Ahmet Camii, è questa una degli edifici maggiormente visitati di Istanbul. Venne commissionata nel XVII secolo dal sultano Ahmet I e deve il suo nome alle oltre 20.000 piastrelle di colore blu che decorano l’edificio, dando vita al suo interno a giochi di luce ipnotizzanti. Situata accanto all’Aya Sofia, è caratterizzata dai sei imponenti minareti e la cupola centrale maestosa, attorniata da altre semicupole più piccole, sulle quali si trovano oltre 200 finestrelle dalle cui entrano fasci di luce che conferiscono bellezza a questo luogo.
La Moschea Blu è visitabile dai turisti solo in parte sia per i lavori di ristrutturazione sia perché le aree centrali sono riservate al culto. 

6) Gran Bazaar e Bazaar Egiziano

Gran Bazaar e Bazaar Egiziano istanbul

Colori, profumi, merce di ogni tipo, voci, persone: questi sono gli elementi caratterizzanti del Gran Bazaar che presenta al suo interno più di 4000 esercizi commerciali e laboratori di artigianato, ma anche bar e ristoranti. Il Kapalı Çarşı è il mercato coperto più antico del mondo oltre che il più grande e al suo interno è possibile perdersi tra le mille sfaccettature e poter ammirare oltre che acquistare tappeti, gioielli, vestiti, stoffe, lampade e chi ne ha più ne metta.
A soli dieci minuti a piedi, è possibile visitare anche il Bazar Egiziano, o il Bazar delle Spezie, dove è possibile acquistare i prodotti tipici locali, dalle spezie ai dolci, dal tè al caffè. Il Mısır Çarşısı si trova a pochi passi dal ponte di Galata e fu costruito nel 1663 e nel XV secolo in questo luogo convergevano spezie dall’India e dal Sud-est asiatico.

7) Torre Galata e ponte

7) Torre Galata e ponte Istanbul - 10 cose da fare e vedere ad Istanbul

Nel distretto di Beyoglu si erge una grande torre di 67 metri di altezza che domina Istanbul; costruita nel 1348 dai genovesi per difendere la colonia presente in questa zona, venne poi utilizzata durante l’impero ottomano come prigione. Nel corso dei secoli ha subito diversi rimaneggiamenti, ma oggi si trovano al suo interno un ristorante-caffetteria e una piccola terrazza panoramica dove poter osservare la città circostante.
Ai piedi della torre si staglia il Ponte di Galata, uno dei tre ponti che attraversa il Corno d’Oro e che collega i quartieri di Eminönü e di Karaköy. Lungo circa 500 metri, sui suoi marciapiedi possono osservarsi numerosi pescatori, ma, nel livello più basso, possono essere gustati diverse pietanze tipiche e di pesce grazie ai numerosi ristoranti e caffetterie.

8) I quartieri di Balat e di Fener

8) I quartieri di Balat e di Fener - 10 cose da fare e vedere ad Istanbul

Storici quartieri, il Quartiere ebraico di Balat e quello greco di Fener sono caratterizzati da stradine strette ed edifici coloratissimi. In queste zone è possibile perdersi tra caffè, forni e negozi e respirare l’autenticità di Istanbul.
Nel quartiere di Balat, grazie ad una riqualificazione dello stesso patrocinata dall’Unesco dopo un periodo di abbandono. si possono ora inoltre visitare tre sinagoghe, in particolar modo Arhida, e la Chiesa di San Salvatore in Chora. Nel quartiere di Fener, invece, si può passeggiare tra case ottomane dai colori dalle forme bizzarre, fino ad arrivare al Patriarcato Ecumenico di Costantinopoli, una delle principali sedi della chiesa cristiana.

9) Il Bosforo

9) Il Bosforo Istanbul

Una delle 10 cose da fare e vedere ad Istanbul è sicuramente la crociera sul Bosforo: a bordo di una delle innumerevoli barche che si trovano sul Corno d’Oro e cullati dalle onde, è possibile ammirare la città che si trova al confine dei due continenti.
Momento perfetto per osservare l’orizzonte è sicuramente il tramonto con i suoi splendidi colori aranciati sarà possibile ammirare la città da diversi punti di vista e vivere un’esperienza indimenticabile.

10) L’Hammam 

Hammam Istanbul - 10 cose da fare e vedere ad Istanbul

I bagni tradizionali turchi sono una delle cose più belle da vedere e vivere ad Istanbul. Legata ad uno dei cardini della religione islamica, la pulizia, l’hammam è una delle principali attività praticate dai turchi.
Dotati per la maggior parte di una struttura simile – la cupola centrale con piattaforme alla base usate per distendersi – ad Istanbul si possono trovare Hammam storici come quelli più piccoli di quartiere. Si contraddistingue, oltre che una divisione per sessi (ma è possibile trovarne alcuni misti per coppie), in un rituale di tre momenti principali: il primo è quello relativo alla stanza calda e piena di vapore in cui rilassarsi  su una lastra di marmo centrale, successivamente vi è la fase del peeling, ovvero della pulizia della pelle grazie ad un guato di crine e quella del massaggio – tradizionalmente molto rude –, per poi terminare con l’ultima fase, che consiste nel potersi rilassare bevendo una tazza di tè o altre bevande rinfrescanti.

10 cose da fare e vedere ad Istanbul, questi sono i nostri consigli, ora non ti resta che visitarla! 

A proposito di Dott.ssa Chiara Rotunno

Sono Chiara, psicologa, classe '91, iscritta all’Ordine degli Psicologi della Campania. Appassionata fin dalla prima adolescenza al mondo della psicologia, amo cogliere la complessità dell'essere umano e confrontarmi con realtà diverse. Le mie grandi passioni sono: i viaggi, i libri, la fotografia, il cinema, l'arte e la musica.

Vedi tutti gli articoli di Dott.ssa Chiara Rotunno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.