Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Maggio d'Arte

Maggio d’Arte: gli incontri della settimana

Vari incontri al Nuovo Teatro Sancarluccio, questa settimana, per la rassegna Maggio d’Arte: il giorno 10 maggio è in scena Teatro e profili, serata di letture teatrali interpretate da Mario Aterrano, Cinzia Mirabella e Barbara De Luca, e dirette da Giuseppe Mascolo, nella quale vengono presentate alcune pagine dell’omonimo libro scritto dallo stesso Mascolo ed in cui si tracciano i profili di attori famosi tra cui Toni Servillo e Tato Russo; accanto a queste letture, anche altre tratte da Vivere d’amore, Oltre il sublime, La bellezza e la creatività e La formazione del pubblico, scritti sempre da Giuseppe Mascolo. ““Teatro e Profili” rappresenta per Giuseppe Mascolo un’occasione per raccontare il profilo vissuto al Teatro Bellini di Napoli, e non solo, tratteggiando un profilo umano e psicologico degli attori protagonisti”.

A seguire, il giorno 11, sempre nell’ambito della rassegna Maggio d’Arte, è in scena lo spettacolo Frida Kalho: Lettere d’amore e di dolore, scritto da Mirko Di Martino, curatore anche della regia dello spettacolo, ed interpretato da Riccardo Polizzy Carbonelli e da Titti Nuzzolese, impegnati nelle letture di carteggi tra la pittrice Frida Kalho ed il pittore Diego Rivera e che ripercorrono la storia d’amore dei due fatta di alternati momenti di felicità e di malinconia; ad accompagnare le letture le musiche di Laura Tramontano e Sergio Naddei. “Non ho mai dipinto sogni. Ho dipinto la mia realtà», ha più volte ripetuto la grande artista messicana Frida Kalho. Parte da questo spunto lo spettacolo Frida Kalho: Lettere d’amore e di dolore, che racconta i dipinti di Frida a partire dalle sue lettere, oppure, al contrario, la vita di Frida a partire dai suoi dipinti: il testo è infatti scritto rielaborando delle testimonianze dei due protagonisti e delle persone che li conobbero, dedicando grande spazio alle lettere di Frida, al suo diario privato, e all’autobiografia di Diego Rivera“.

Gli incontri inseriti nella rassegna Maggio d’Arte sono vari e molteplici, rappresentazioni teatrali, concerti, letture: gli incontri si svolgono dal primo al 31 maggio

Sempre il giorno 11 ma al locale Cellar Theory di Napoli, una serata in musica con il gruppo dei Diversamente rossi, che si erano precedentemente esibiti al Nuovo Teatro Sancarluccio e che per quest’occasione presentano il disco musicale L’immobile disegno. Il gruppo composto da Vincenzo Rossi, cantautore, Ciro Celardo alle chitarre ed alle programmazioni, Santolo Rea alla batteria e Gaetano Papa al basso, prende il nome dal fatto che inizialmente Vincenzo Rossi si esibiva da solista e poi si è unito artisticamente agli altri componenti formando il gruppo attuale e costituendo così un insieme di suoni “diversi” da quelli personali di Rossi ma che si fondono musicalmente in accordo tra loro.

Roberta Attanasio