Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Nuovo Teatro Sancarluccio

Nuovo Teatro Sancarluccio: spettacoli, cartellone e programmazione 2017 – 2018

Nuovo Teatro Sancarluccio: la stagione 2017-2018

 

La stagione 2017-2018 presentata al Nuovo Teatro Sancarluccio di Napoli propone un cartellone ricco di spettacoli e attività.

Il cartellone della stagione 2017-2018 del Nuovo Teatro Sancarluccio si divide in tre sezioni: “I Teatri comici”, “Il Teatro in Musica” e “Il Teatro Rinnovato”.

Alle sezioni si aggiungono una serie di letture interpretate da Massimo Andrei e intitolata “Gente di Napoli”.

Ogni sezione si dedica ad un genere, come gli eloquenti titoli suggeriscono.

Il cartellone della stagione del Nuovo Teatro Sancarluccio, fra l’altro, apre uno sguardo ai giovani: questo è stato uno dei punti su cui si è soffermata maggiormente l’attenzione durante la conferenza stampa.

Anche in questo senso si sviluppano i laboratori teatrali proposti come attività ancillari rispetto alla stagione teatrale, la rassegna “Nuovi scenari” e le musiche della SoundFly night.

Per quanto riguarda i laboratori, essi saranno Pensa Comico, diretto da Eduardo Cocciardo; Laboratorio Permanente di Formazione Teatrale, diretto da Ettore Massarese, e To play, diretto da Antonella Stefanucci, e suddiviso in tre sezioni per bambini, ragazzi e adulti.

Per quanto riguarda la rassegnaNuovi scenari”, saranno in scena la Compagnia Gli Ignoti con Variazioni enigmatiche, dal 6 al giorno 8 ottobre; la Compagnia La coperta di Zazà con Alla corte d’ ‘o rre piccerillo, dal 13 al 15 ottobre; la Compagnia Pipariello con Fatemi capire, il 26 ottobre; la Compagnia Il Sipario con Cornuti e contenti, dal 27 al 29 ottobre; e la Compagnia I Mastacanà con I figli di San Gennaro, dal 22 al 25 febbraio.

Per i concerti della SoundFly night, i Diversamente rossi, il 21 dicembre; Marilù, il 25 gennaio; Romito, il 15 febbraio; Riccardo Ceres, il 15 marzo; e Rione Junno, il 12 aprile.

Un’offerta teatrale, quella della stagione 2017-2018 del Nuovo Teatro Sancarluccio, così, varia e che si apre ad interessanti proposte.

Di seguito gli spettacoli in cartellone al Nuovo Teatro San Carluccio:

dal 2 novembre, Òmm… un napoletano in Tibet, scritto, diretto e interpretato da Ettore Massa (I Teatri comici);

dal 9 novembre, Tre sull’altalena, scritto da Luigi Lunari, diretto da Roberto Negri, e interpretato da Stefania Benincaso, Arianna Gaudio, Stefania Aluzzi e Nicola Ciccariello (Il Teatro Rinnovato);

dal 16 novembre, 06-05-38, scritto e diretto da Luca Pizzurro e interpretato da Gigliola De Feo e Andrea Fiorillo (Il Teatro Rinnovato);

dal 23 novembre, Serenvivity, di e con Viviana Cangiano e Serena Pisa (Il Teatro in Musica);

dal 30 novembre, Dietro la quinta dell’Universo, scritto e diretto da Enrico maria Falconi, e interpretato da Annalisa Amodio, Sara Giglio e Diletta Acanfora (Il Teatro Rinnovato);

dal 7 dicembre, Il Cappellaio magico – dedicato a Rino Gaetano, scritto e diretto da Giacomo Casaula, e con i suoni di Davide Trezza, Vincenzo Gigantino, Luca Masi, Ernesto Tortorella, Ermanno Ferrara e Luca Senatore (Il Teatro in Musica);

dal 14 dicembre, Il mio amico D. – “I migliori sogni sono due: giocare il mondiale ed essere il campione”, scritto da Pietro Tammaro, diretto da Luca Saccoia e interpretato dallo stesso Pietro Tammaro (Il Teatro Rinnovato);

dal 22 dicembre, Mozart, Cacofonia in Do maggiore, scritto e diretto da Noemi Giulia Fabiano e interpretato da Andrea Grattagliano, Carolina Franco, Silvia Licenziato, Rosaria Visone, Chiara Esposito e Svetlana Giacchetti (Il Teatro Rinnovato);

dal 25 dicembre, Totò Crooner un Otello Principe di Bisanzio. Secondo studio shakespeariano, scritto e diretto da Carmine Borrino, armonizzazioni musicali di Mariano Bellopede (Il Teatro in Musica);

dal 2 gennaio, Nguè, venire al mondo, scritto, diretto e interpretato da Marco Mario De Notaris (Il Teatro Rinnovato);

dal giorno 11 gennaio, Semi – Peccato non esiste più l’amore platonico, scritto e diretto da Marina Cioppa e interpretato dalla stessa Marina Cioppa e Michele Brasilio (Il Teatro Rinnovato);

dal 18 gennaio, Ci facciamo da soli… e non ne parliamo più, scritto e diretto da Enzo Catapano e interpretato dallo stesso Enzo Catapano, Mimmo Ruggiero e Giorgio Fiorentino (I Teatri Comici);

dal I febbraio, Frida – Viva la Vida, scritto e diretto da Claudia Balsamo e con le musiche del gruppo Fede ‘n’ Marlen, costituito da Federico Ottombrino e Marilena Vitale (Il Teatro in Musica);

dal giorno 8 febbraio, Anche io mi chiamo G, spettacolo tratto da monologhi e canzoni del repertorio di Giorgio Gaber, scritto, diretto e interpretato da Maurizio Murano, con la direzione musicale e gli arrangiamenti di Michele Bonè (Il Teatro in Musica);

dal 16 febbraio, Amore Pazzo, scritto da Mirko Di Martino, diretto da Titti Nuzzolese, e interpretato da Orazio Cerino e Chiara Vitiello (Il Teatro Rinnovato);

dal I marzo, Cyrano Station, liberamente tratto dal Cyrano de Bergerac di Edmond Rostand, diretto da Roberto Ingenito e interpretato da Alessandro Balletta, sara Guardascione e Aristide Bellone (Il Teatro Rinnovato);

dal giorno 8 marzo, Napoletane – storie, vicoli e canzoni, un percorso fra le musiche napoletane della tradizione e della modernità, con Lino Volpe (Il Teatro in Musica);

dal 16 marzo, Cantabili armonie da una città di mare, interpretato da Francesca Rondinella e Giosi Cincotti (Il Teatro in Musica);

dal 22 marzo, Tranquilli amici è solo sonno arretrato – Omaggio a Walter Chiari, scritto da Giorgio Gori, diretto da Gianpiero Notarangelo e interpretato dallo stesso Giorgio Gori (Il Teatro Rinnovato);

dal 29 marzo, E adesso?, con Veronica Mazza (Il Teatro Comico);

dal 5 aprile, Scarrafunera, scritto da Cristian Izzo e diretto e interpretato da Roberto Azzurro (Il Teatro Rinnovato);

dal 13 aprile A-Medeo – Tratto dalle storie dei figli di Eduardo, scritto e adattato da Marina Cioppa, diretto da Michele Brasilio e interpretato da Stefania Remino e Antimo Navarra (Il Teatro Rinnovato);

dal 19 aprile, La Dea dell’Ammore, liberamente tratto da Woody Allen, scritto e diretto da Antonio De Rosa e interpretato da Matteo Mauriello e Marianna Mercurio (Il Teatro Rinnovato);

dal 26 aprile, Il matrimonio come va? Bene, corna facendo, scritto e diretto da Marco Lanzuise e interpretato dallo stesso Marco Lanzuise e Pietro Vitolo (Il Teatro Comico);

dal 3 maggio, C’era una volta Francesca da Rimini, liberamente tratto da Francesca da Rimini di Antonio Petito, diretto da Bruno di Paolo e interpretato da Corrado Taranto e Claudio Iodice (Il Teatro Comico).

Print Friendly, PDF & Email