Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Lo sport aiuta a studiare: l’esperienza ventennale dello Ski College Bachmann

Recenti interventi legislativi, in particolare la legge delega  86/2019, hanno posto l’attenzione sulla necessità di mettere in primo piano le questioni dell’avviamento al movimento e della sportivizzazione delle fasce più giovani. Perciò le discipline sportive sono punti cardine di ogni filosofia educativa nella scuola. Lo dimostra anche la scienza: una regolare attività motoria in orario scolastico contribuisce ad adottare uno stile di vita più sano e a migliorare addirittura il rendimento scolastico in quanto lo sport e l’attività fisica  migliorano il controllo emotivo e la funzionalità organica dei giovani (recenti studi dimostrano che studenti sottoposti a cicli di “pause attive” registrano una consistente riduzione del numero di pulsazioni cardiache al minuto).  Ricerche che convalidano dunque la validità del metodo didattico adottato dallo Ski College Bachmann di Tarvisio, liceo per gli sport invernali che da venti anni diploma campioni (alcuni di fama mondiale).
La scuola ha come obiettivo primario quello di supportare la crescita degli studenti-atleti sotto il profilo didattico e sotto il profilo sportivo. Dà dunque l’opportunità di crescere in maniera sana attraverso lo sport e i valori educativi da esso trasmessi.  Conciliare l’attività sportiva di alto livello e un percorso formativo di qualità riesce complicato se si adottano i tradizionali schemi di giudizio, perciò il metodo utilizzato in questo liceo sfrutta la flessibilità didattica costruendo un percorso scolastico di livello personalizzato, adattato attorno agli impegni agonistici dei ragazzi. Ne consegue un percorso di studi scandito da tempi e caratterizzato da metodologie che devono soddisfare sia gli impegni agonistici che quelli formativi.

Lo Ski College Bachmann nasce nell’anno scolastico 2000/2001 grazie all’intuizione di due professoresse: Tiziana Candoni, oggi coordinatore didattico e sportivo, e Lucia Negrisin, attualmente dirigente scolastico presso un’altra scuola. Tale Istituto d’Istruzione Superiore, l’unico in Italia al servizio dello sport e il primo liceo in Italia a proporre un progetto sugli sport invernali, si è fin da subito rivolto agli atleti delle discipline sportive invernali (discesa, snowboard, fondo e salto) che, in uscita dalla scuola secondaria di primo grado, intendevano proseguire gli studi nella scuola statale e conseguire il diploma di maturità scientifica. E così è ancora oggi, naturalmente con alcune implementazioni ed evoluzioni.  Il progetto si accaparrò fin da subito il sostegno della Regione Friuli-Venezia Giulia, della Provincia di Udine, del Comune di Tarvisio, del CONI e della FISI Nazionale.
Quest’anno la scuola festeggia il ventennale riconfermando l’intenzione di consolidare la sua attività formativa e il prestigioso percorso agonistico, rendendola sempre più moderna e quindi al passo con i tempi.

Liceo Scientifico per gli Sport Invernali dedicato agli agonisti
Essendo un liceo scientifico, chi ivi si diploma può iscriversi a tutti i corsi di laurea.  L’impostazione didattica confluisce in un’impostazione formativa professionalizzante che consente agli studenti di acquisire competenze lavorative e organizzative spendibili nel mondo dello sport. Infatti, i diplomati potranno accedere a successivi corsi professionali specifici sui mestieri della montagna e alle selezioni per diventare maestri di sci.
Rilevante è l’attenzione data alla motricità sportiva: accanto alle discipline dello sci alpino, di fondo, del salto, c’è tutto un sistema di preparazione motoria, con quattro preparatori atletici tra cui Bruno Anzine (vent’anni in Coppa del Mondo), che ha seguito atleti vincenti e popolari come Deborah Compagnoni e Kristian Ghedina.

Liceo Scientifico Sportivo (dedicato al multisport)
Non sono richieste particolari abilità o preparazioni specifiche per accedere al Liceo Scientifico Sportivo di nuova generazione (multisport).
Il liceo Bachmann offre l’opportunità di praticare numerose attività sportive all’interno del piano di studi e del normale orario scolastico. Il progetto prevede che alle consuete attività di scienze motorie si accompagni lo studio teorico/pratico di sport individuali (atletica leggera, tennis, karate, sci, etc.) e di squadra (pallavolo, calcetto, basket, etc.). Gli studenti sono seguiti da insegnanti di scienze motorie e allenatori specializzati provenienti dalle varie Federazioni (per un totale di 6 ore curriculari a settimana).
A integrazione dell’attività curricolare al pomeriggio i ragazzi possono beneficiare delle risorse messe a disposizione dal territorio. Con un contributo extra hanno l’occasione di frequentare dei corsi di sci alpino, di sci nordico, di snowboard, di trekking, di nordic walking, di arrampicata sportiva, di golf, di tennis, di karate, di difesa personale e, a Warmbad, di nuoto.

Convitto statale “Luciano Lazzaro”
Il convitto dell’istituto Bachmann garantisce il soggiorno degli studenti-atleti in un CasaClima strutturato secondo i più moderni standard organizzativi, dove gli educatori ministeriali seguono 24 ore su 24 l’attività e la formazione del singolo ragazzo, in sinergia con docenti e allenatori. Esso consente ai diplomandi di vivere a pieno il contesto geografico e paesaggistico del Tarvisiano, a diretto contatto con la natura, in un ambiente sicuro e tranquillo. Tra gli obiettivi del prossimo anno scolastico anche quello di porre ancora di più l’accento sull’educazione alimentare degli studenti, che essendo sportivi e futuri agonisti devono conoscere e già da ora aderire a dei regimi alimentari corretti, adattati all’attività sportiva che svolgono.

Alcuni campioni che si sono formati al Bachmann
Molti sono gli atleti di livello cresciuti tra i banchi del liceo sportivo Bachmann:

–          MATTIA CASSE (coppa del mondo alpino), che ha recentemente vinto la discesa di Wengen, la prima della stagione, con il tempo di 1’29″78;

–          MARA MARTINI (coppa del mondo sci alpinismo);

–          LUCIA MAZZOTTI (tra i migliori risultati in coppa del mondo, primo e terzo posto in coppa europea, stella dello sci italiano che vanta ben 5 medaglie);

–          ANDREA GARTNER (squadra nazionale sci di fondo) – fondista, studente e atleta –  attualmente è a Losanna  per  gli “Youth Olympic Games”, nei quali tanti giovani atleti di tutto il mondo si stanno sfidando per aggiudicarsi le medaglie di Lausanne 2020.

Ma non solo: si sono ivi diplomati 160 maestri di sci e 17 studenti atleti inseriti nelle squadre nazionali/corpi militari/squadre universitarie.

I campioni del futuro
I ragazzi che hanno frequentato e frequentano il Liceo potrebbero essere futuri campioni olimpionici. Sicuramente decine di nomi degli annuari della scuola saranno tra i protagonisti, come allenatori, atleti e volontari, alle Olimpiadi invernali che si svolgeranno nel 2026 tra Milano e Cortina. E sicuramente il Bachmann sarà tra gli ski college maggiormente coinvolti! Con la speranza che anche questa volta saranno incassati lodevoli risultati dell’Italia nell’ambito dei giochi olimpici, magari proprio grazie alle nuove leve che si sono diplomate e si diplomeranno nei prossimi anni presso il liceo.
Intanto le pre-iscrizioni rivolte alle future leve dello sci italiano sono aperte fino al 31 gennaio 2020.
Frequentare lo Ski College Bachmann e il Liceo Scientifico Sportivo è sicuramente la scelta giusta per chi intende essere tra i protagonisti della storia dello sport italiano.

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply