Film su Willy Wonka: la magia in tre adattamenti

Film su Willy Wonka: la magia in tre adattamenti

Willy Wonka è un personaggio fittizio ed è il proprietario di una fabbrica di cioccolato. Un personaggio simile, tuttavia, è realmente esistito: Forrest Edward Mars. Egli è il fondatore della ditta Mars Incorporated ed era noto per la sua eccentricità ed il suo lato maniacale, il quale gli è valso il soprannome di Howard Hughes della pasticceria. I film su Willy Wonka sono ben 3.

I film su Willy Wonka e le loro peculiarità

Nel primo film, il cui titolo è Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato e che risale al 1971, il personaggio in questione è stato interpretato da Gene Wilder. Il ruolo di Wilder è molto amato ed è uno dei suoi ruoli più ricordati, in quanto il film inizialmente fu un flop per poi diventare un vero e proprio film di culto. Il ruolo di Johnny Depp, invece, il quale ha interpretato Willy Wonka in La fabbrica di cioccolato (risalente al 2005), ha polarizzato critica e pubblico: grazie a questo lavoro Depp ha avuto l’opportunità di lavorare ancora con l’amico e regista Tim Burton. Timothée Chalamet, infine, ha interpretato il personaggio in un film prequel sulle sue origini, intitolato Wonka, nel 2023. Una caratteristica che accomuna Wilder, Depp e Chalamet è quella di aver ricevuto tutti una nomination ai Golden Globe come miglior attore in un film commedia o musicale per le loro interpretazioni.

1. Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato, 1971

Come già anticipato, tra i film su Willy Wonka c’è Willy Wonka e la fabbrica di  cioccolato. Tutto ruota intorno alle famose tavolette Wonka, le quali nascondono ben cinque biglietti dorati. I fortunati che riusciranno a trovarle, riceveranno un tour completo della fabbrica, la quale è strettamente sorvegliata ed è ricoperta di cioccolato, come il nome suggerisce. Wonka durante il tour tenta i bambini cattivi affinchè disobbediscano ai suoi ordini, facendo leva sui loro difetti personali. Poiché pian piano tutti i bambini scompaiono dal tour, l’unico a rimanere è Charlie Bucket. Tuttavia anche Charlie e suo nonno Joe cedono alla tentazione: essi infatti assaggiano una bevanda frizzo-sollevante, che dà loro il potere di fluttuare temporaneamente, portandoli così vicino alla morte. Successivamente, Wonka informa Charlie che il tour è terminato, scomparendo nel suo ufficio senza menzionare il premio promesso di una scorta di cioccolato a vita. Così, nonno Joe si reca nell’ufficio per affrontare Wonka, ma quest’ultimo gli dice che non riceveranno alcun premio, in quanto in precedenza Charlie ha infranto le regole. Quindi, nonno Joe lo rimprovera con rabbia per aver distrutto le speranze di suo nipote, ma egli resta impassibile e lo congeda. Joe giura di vendicarsi di Wonka vendendo il succhia succhia che mai si consuma, una specie di caramella che dura a tempo indeterminato, a Slugworth (il principale nemico di Wonka). Wonka dice a Charlie di aver superato il test, si scusa e ripristina il premio. Il film termina con Wonka,  nonno Joe e Charlie che entrano in un ascensore di cristallo, il quale va in alto nel cielo quando il proprietario rivela che il primo premio è in realtà l’intera fabbrica.

2. La fabbrica di cioccolato, 2005

Nel secondo film su Willy Wonka, è Johnny Depp ad interpretare il personaggio in questione. A causa di problemi di spionaggio industriale, Wonka ha licenziato tutti i suoi dipendenti, tra cui Joe – il nonno di Charlie –  e ha chiuso la fabbrica. Ad un un certo punto però, Wonka annuncia che cinque biglietti d’oro sono stati nascosti in tavolette di cioccolato, per tutto il mondo. Chiunque riuscirà a trovare uno dei cinque biglietti d’oro, potrà effettuare un tour della fabbrica e ricevere una scorta di cioccolato a vita. Charlie è l’ultimo bambino fortunato a trovare il biglietto d’oro. Il giorno del tour tutti i bambini cedono alle tentazioni del signor Wonka, ad eccezione di Charlie. Il proprietario della fabbrica si aspetta che quest’ ultimo si lasci la sua famiglia alle spalle per sempre, vedendo la famiglia come un ostacolo alla libertà creativa di un cioccolatiere: l’atteggiamento di Wonka però, deriva da un’ infanzia travagliata a causa del padre. Charlie tuttavia non è disposto a separarsi dalla sua famiglia, rifiuta così l’offerta e propone al signor Wonka di andare a trovare suo padre. Quest’ ultimo lo riconosce e i due si riappacificano. Da questo momento in poi Charlie e Willy lavorano insieme, ma ad una sola condizione: il trasferimento della famiglia Bucket all’interno della fabbrica di cioccolato. In questo modo vi è lavoro per tutti e Wonka ha finalmente una famiglia.

3. Wonka, 2023

Wonka, infine, non è altro che un prequel incentrato esclusivamente sulle origini del personaggio. Il regista King ha sviluppato la pellicola come opera sorella del film del 1971: per tanto ha ripreso parte della musica, degli elementi tematici e del design visivo degli umpa lumpa (nani che lavorano nella fabbrica di Willy Wonka). Il film ci racconta che il giovane Wonka desidera aprire una cioccolateria in una nuova città, ma i suoi sforzi sono vani in quanto incontra l’opposizione di altri tre cioccolatai. Successivamente, egli riesce nel suo intento e la folla assaggierà per la prima volta il famoso cioccolato Wonka. Il film ha ottenuto recensioni generalmente positive da parte della critica cinematografica, la quale nonostante abbia apprezzato la sceneggiatura e le interpretazioni sia in prosa che cantate del cast, non è rimasta colpita dalla caratterizzazione dei personaggi. Per l’interpretazione del personaggio di Willy Wonka, Timothée Chalamet ha ricevuto una candidatura ai Golden Globe come miglior attore in un film commedia o musicale. La coprotagonista invece,  ovvero Calah Lane,  è stata candidata al Critics’ Choice Award come migliore giovane interprete.

Fonte immagine in evidenza: foto promozionale Warner Bros di Wonka (2023) 

A proposito di Silvestro Alessia

Vedi tutti gli articoli di Silvestro Alessia

Commenta