Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Gotham

Gotham – la serie tv: le indagini del detective Gordon nella città di Batman

Trama, personaggi e curiosità sulla serie tv Gotham

Gotham: la serie televisiva ambientata nella città di Batman

Bruno Heller, sceneggiatore e produttore televisivo britannico, ebbe l’idea qualche anno fa di creare una serie tv da considerare un prequel/spin off dei personaggi dell’universo di Batman e di intitolarla Gotham, appunto la città del supereroe della DC Comics. Gotham va in onda per la prima volta il 22 settembre del 2014 sul canale a pagamento Fox (il mese successivo fa la sua comparsa sugli schermi italiani) e conta ad oggi quattro stagioni.

La trama in breve della serie tv Gotham

Il Dipartimento di Polizia della città di Gotham (GCPD) assume una nuova recluta nelle vesti di detective della sezione omicidi: James Gordon (l’attore Benjamin McKenzie, conosciuto dai più come Ryan di “The O.C“) il quale si trova fin da subito addentrato in un omicidio che ha sconvolto i cittadini, quello dei coniugi Thomas eMartha Wayne, pilastri e ultimi baluardi di onestà della città, nonché genitori di Bruce(David Mazouz), colui che da grande noi conosciamo col nome di Batman. Gordon impiega poco tempo per capire che dietro l’assassinio dei coniugi Wayne si cela un intricato sistema di corruzione e mafia; e, intenzionato a sciogliere la matassa, promette al piccolo Bruce rimasto orfano che continuerà ad indagare sulla morte dei suoi genitori. Dunque si vedrà il detective impegnato contemporaneamente nell’indagine per scoprire l’omicida dei Wayne e in quelle che ogni giorno macchiano la città, insieme al suo partner Harwey Bullock (Donal Logue). Tra investigazioni, interrogatori e scoperte, Gordon si trova coinvolto nelle guerre tra i criminali mafiosi della città: Fish Mooney(Jada Pinkett Smith), Carmine Falcone (John Doman), Salvatore Maroni. Al tempo stesso si rende conto che non sarà così semplice mantenere la promessa fatta a Bruce, e che fare il poliziotto a Gotham non sarà sempre facile.

Gotham: una città tetra e corrotta

Nella città di Gotham detengono il potere gli uomini di governo e i mafiosi insieme: un avviluppato apparato di criminalità, corruzione e immoralità. Nessuno ne è immune, a partire dagli stessi componenti della polizia, il Primo cittadino, il giudice. Ognuno ha un segreto per il quale tace, uno scheletro nell’armadio per il quale preferisce l’omertà alla reticenza (anche se per motivi diversi, Gotham la si potrebbe paragonare alla città di Neptune, in Veronica Mars, con un’accezione però più cruda e violenta). Gotham appare come una città dai tanti volti oscuri, troppi per poterli riconoscere, per renderli concreti e annientarli, per cui ci si imbatterà spesso in problemi e mali astratti, in sensazioni contrastanti su come agire, in sensi di colpa che ottenebrano la mente e il cuore.

Ed è in questa ambientazione cupa, a volte macabra, che appaiono di volta in volta gli eroi dell’universo di Batman, i buoni e i cattivi: Oswald, noto con il nome Pinguino(Robyn Lord Taylor), Selina Kyle (Camren Bicondova), il medico legale Nygma (Cory Michael Smith) e tanti altri.

Tutti i motivi per seguire Gotham

La serie tv Gotham è un dark noir piena di validi motivi per seguirla: le indagini poliziesche sono interessanti e avvincenti, cominciano sempre con un colpo di scena e diventano tasselli di un puzzle dalle dimensioni enormi. Inoltre la coppia Gordon – Bullock funziona alla grande: un legame non solo lavorativo, ma anche di amicizia, che porterà poco per volta ad aprirsi l’uno con l’altro, a confessare ciò che non si credeva che si potesse svelare, un rapporto fatto di ironia e sarcasmo che induce il telespettatore a sorridere spesso e rende l’atmosfera di Gotham più leggera. Risulta interessante anche la scoperta dell’origine degli eroi che abbiamo conosciuto attraverso i fumetti prima, e i vari film dopo, e questo li renderà più amabili o più detestabili ai nostri occhi. Tra i motivi per seguire Gotham non può mancare, ovviamente, la storia di Bruce Wayne e tutti i processi che lo porteranno a diventare Batman per salvare la sua città. E infine il personaggio di James Gordon, animato da un senso di giustizia che lo porta a rischiare la sua vita pur di condannare i colpevoli e far trapelare l’onestà, che lo spinge ogni volta a mettere il suo lavoro al di sopra della propria esistenza, che lo induce ad addentrarsi nei meandri della città pur di salvare qualcuno, salvo poi rendersi conto che qualche volta bisogna scivolare nel buio per portare alla luce la verità.


 

Gotham serie tv