Come Migliorare La Sicurezza Delle Tue Criptovalute

Quando si hanno ampi portafogli di criptovalute la sicurezza non è mai abbastanza. Si possono sempre usare migliori precauzioni o incrementare la sicurezza.

È importante tenere dei comportamenti consoni quando si fanno delle transazioni, e fare in modo di essere accurati e tenere le password al sicure.

Quando invii o memorizzi criptovalute, devi stare molto attento. Ecco cosa evitare:

Invio all’indirizzo sbagliato

Gli indirizzi, quelle pazze lunghe stringhe di lettere e numeri, sono il modo in cui le criptovalute sanno dove andare quando sfrecciano su Internet. Il problema è che gli indirizzi sono così lunghi e casuali che è facile sbagliarsi.

Ecco perché vuoi tagliare e incollare gli indirizzi quando esegui transazioni crittografiche. Ma diventa più complicato. Alcune criptovalute correlate, come i fork di Bitcoin, hanno indirizzi molto simili. Le persone a volte inviano Bitcoin a un indirizzo Bitcoin Cash (BCH) o Bitcoin SV (BSV). E quando lo fanno, quel BTC è perso per sempre.

Ciò che è diventato più diffuso negli ultimi anni con l’ascesa delle reti “piattaforma” è che le persone inviano criptovalute alla piattaforma sbagliata.

Cosa puoi fare: controlla due e tre volte i tuoi indirizzi di ricezione per assicurarti che siano corretti. (Dopo aver incollato un indirizzo in una finestra di ricezione, guarda il sito da cui lo hai copiato e assicurati che lettere e numeri corrispondano esattamente.)

Lasciando la tua chiave privata allo scoperto

Poiché le chiavi private crittografiche tendono a essere frasi lunghe, molte persone vogliono assicurarsi di non dimenticarle inserendole in un file di testo non crittografato (come un documento Word) o facendone uno screenshot.

Anche se può sembrare una buona idea, in realtà ti sta solo rendendo più vulnerabile all’hacking delle tue criptovalute.

Cosa puoi fare: non farlo mai. Se l’hai già fatto, elimina i file. Se vuoi davvero conservare una copia della tua chiave privata da qualche parte, scrivila su un pezzo di carta e nascondila in un posto dove sai che ti ricorderai dove trovarla.

Inoltre ricorda di scegliere una piattaforma di trading affidabile e sicura come bitcoin prime. Non solo è una piattaforma sicura ma questo sito web per aiutare le persone ad incrementare i loro guadagni. 

Dimentica/sposta la chiave privata

Le chiavi private possono essere facili da dimenticare poiché devono essere così lunghe. Se dimentichi la tua chiave privata, non c’è modo di accedere alla crittografia nel tuo portafoglio. La parte peggiore è che puoi ancora vedere la criptovaluta, proprio lì nel tuo portafoglio, proprio lì di fronte a te.

Ma non puoi spostarlo per scambiarlo o spenderlo. E anche se non hai problemi a ricordare la tua chiave privata, devi considerare cosa accadrebbe se morissi inaspettatamente.

Nel 2019, lo abbiamo visto accadere su larga scala quando è morto il fondatore dell’exchange di criptovalute canadese Quadriga. Non ha mai condiviso le chiavi private, quindi $ 250 milioni di fondi dei clienti sono diventati bloccati e inaccessibili per sempre.

Cosa puoi fare: se hai poca memoria, scrivi la tua chiave privata su un pezzo di carta. E assicurati che almeno una persona cara fidata sappia dove si trova quel foglio.

Abitudini crittografiche più orientate alla sicurezza

Tieni a mente questi suggerimenti per mantenere la tua criptovaluta il più sicura possibile:

Autenticazione a Due Fattori (2FA)

Quasi tutti gli scambi di criptovalute richiedono 2FA (autenticazione a due fattori), ma la maggior parte lo rende opzionale. È un peccato perché 2FA è un ulteriore livello di protezione per il tuo account di scambio di criptovalute e renderlo opzionale significa che molti utenti non se ne preoccuperanno.

In realtà è abbastanza facile da configurare. Due app forniscono la maggior parte dei 2FA: Google Authenticator e Authy. Quando lo configuri, di solito esegui la scansione di un codice QR.

Dopodiché, ogni volta che accedi al tuo account di scambio, verrà richiesto un codice 2FA. Devi recuperare il codice per quello scambio dalla tua app 2FA e digitarlo. (I codici cambiano ogni 30 secondi). La sicurezza aggiunta vale lo sforzo.

Chiave privata debole/riutilizzata

La password del tuo portafoglio (chiave privata in cripto-lingua) protegge la tua criptovaluta. Se è breve o troppo facile da indovinare, ti stai rendendo vulnerabile ai cattivi. Scegli una frase lunga che ricorderai ma che nessun altro assocerebbe a te.

E non riutilizzare le chiavi private per portafogli diversi. Ciò offre a un hacker che ottiene la chiave di accesso a tutti i tuoi portafogli invece di uno solo (il che è già abbastanza grave).

Ci auguriamo che questa guida sia stata utile e aiuterà gli investitori in criptovalute a tutti i livelli di esperienza a proteggere le proprie risorse da truffatori e hacker.

 

A proposito di Mirko Garofalo

Vedi tutti gli articoli di Mirko Garofalo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.