Shifting o reality shifting: leggenda o realtà?

lo shifting, shift o reality shifting

Come sarebbe il mondo se potessimo scegliere di cambiare realtà quando vogliamo? Gli utenti di TikTok se lo sono chiesti e hanno trovato il modo per farlo: lo shifting (chiamato anche reality shifting o più semplicemente shift)

Lo shifting: cos’è e dove è nato il reality shifting

 

Chi non ha mai desiderato di cambiare la propria realtà almeno una volta? Di riuscire a manovrare il mondo in modo da renderlo il posto perfetto per noi? La community di TikTok sembra aver trovato il modo per farlo, e questo è stato chiamato Shifting.

Lo Shifting si presenterebbe come un meccanismo simile a un sogno lucido che permetterebbe alle persone di cambiare la propria realtà a proprio piacimento durante un apparente stato di trans o durante il sonno. Ma analizziamo per bene il fenomeno.

L’apparente funzione dello Shifting sembrerebbe quella di cambiare la propria realtà, passando da quella attuale (nominata CR) a quella desiderata (denominata DR). La realtà desiderata potrà presentarsi in qualsiasi modo si vorrà. Potrà essere creata da zero o potrà appartenere ai film o alle serie tv più varie.

Il principio dello shifting si caratterizzerebbe proprio dalla possibilità di poter scegliere in ogni dettaglio la propria vita nella nuova realtà. Dal colore della pelle, ai vestiti, fino alle relazioni che si potrebbero intrattenere. Ognuno di questi dettagli, al fine di renderli possibili, dovrà essere scritto su un foglio di carta, che la piattaforma di TikTok chiama scripting. Sarà questo a dare la possibilità di scegliere gli elementi della realtà desiderata.

Da dove derivano le immagini che vediamo nei nostri sogni?

Per comprendere se un fenomeno del genere è veramente possibile è bene ricordare che l’unica fase del sonno in cui la nostra mente è capace di ricordare quelli che vengono definiti ‘’sogni’’, è la fase R.E.M (Rapid Eye Moviment) in cui, anche se ancora addormentati, è possibile muovere inconsciamente gli occhi al di sotto delle palpebre chiuse, da qui il nome. La fase R.E.M. differentemente dall’immaginario comune non si manifesta nel momento più profondo del sonno, ma tipicamente dopo la seconda metà della notte quando è più facile svegliarsi per ogni piccolo rumore. Ecco perché capita di risvegliarsi proprio sul più bello.

La particolarità dei sogni a cui assistiamo ogni notte è sicuramente quella di ritrovarsi in situazioni verosimili o meno con persone che conosciamo o di cui non ricordiamo, senza la possibilità di controllare realmente il nostro corpo, ma assistendo come a uno spettacolo privato ogni sera. La mente umana tuttavia può essere in grado di controllare i sogni se allenata. Questo processo viene chiamato ‘’sogno lucido’’ e può essere tanto casuale, quanto indotto. Una volta presa consapevolezza che quello a cui stiamo assistendo è solo frutto dell’immaginazione sarà infatti possibile controllare il sogno in ogni piccolo dettaglio, modificando scenari e situazioni, e avverando ogni piccolo desiderio.

Lo shifting è un viaggio astrale o un sogno lucido? Quali sono i sintomi dello shift?
 

Seguendo le istruzioni del mondo di TikTok si viene a conoscenza che lo shifting o reality shifting permette di catapultarsi nella realtà più desiderata e di interagire con i propri personaggi preferiti, ma una volta risvegliatisi da questo stato di trans non si hanno modificazioni nella realtà attuale. I sintomi dello shift sono la capacità di ricordare tutto ciò che è avvenuto all’interno dell’esperienza – sogno, che come ogni ‘’shifter’’ (persona che racconta la propria esperienza personale a seguito del cambio di realtà) sottolinea, è controllabile in ogni suo singolo dettaglio, e non osservabile solo passivamente come in un semplice sogno. Lo shifting, a seguito di diverse ricerche, non sembra altro che l’induzione di un sogno lucido. Sicuramente meno magico del concetto del multiverso, e quindi della possibilità che esistano milioni di universi diversi in cui è possibile spostarsi a proprio piacimento, ma ugualmente funzionale.

Perché non riesco a shiftare?

Molti utenti si sono chiesti, in seguito alle pubblicazione di questi video diventati a virali, perché loro non ci riescano. La risposta è semplice alla domanda “perché non riesco a shiftare?” è semplice: serve la giusta dose di predisposizione, allenamento e pratica. 

Ricordiamo, infatti,  che tra i lati positivi di questa pratica dello shift c’è sicuramente la preparazione per indurre questo fenomeno, una preparazione che prevede sedute di meditazione e una buona idratazione. Che sia fantasia o realtà, soprattutto in giorni difficili come questi, è sempre un bene trovare la motivazione di provvedere alla propria salute, fisica e mentale.

Immagine per l’articolo sul reality shifting: TikTok

 

 

A proposito di Giulia Salzano

Hi there! Sono Giulia Salzano e ho diciannove anni. Mi avrete visto quasi sicuramente seduta sul treno in direzione tra Napoli e Bologna a scarabocchiare sui quaderni. Non che ci abbia mai scritto nulla di ché.

Vedi tutti gli articoli di Giulia Salzano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *