Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Westeros

Westeros, il continente occidentale di Game of Thrones

Tutti pazzi per Game of Thrones! Il kolossal televisivo è ormai agli sgoccioli, l’ultima stagione sta andando in onda in queste settimane e orde di fan in delirio sono alle prese con le teorie su chi siederà sull’agognato Trono di Spade e governerà Westeros.

La celebre serie, com’è noto, è ispirata alla saga Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco (titolo originale: A Song of Ice and Fire), dello scrittore americano George R. R. Martin, che è riuscito a creare un ampio mondo fantastico, tra i più suggestivi della letteratura fantasy. I romanzi di Martin e la serie, infatti, sono ambientati in due continenti immaginari: il continente orientale (Essos) e l’occidentale (Westeros).

Westeros è il continente occidentale nel quale si svolgono quasi interamente gli eventi narrati, eccetto quelli di Daenerys Targaryen, ambientati inizialmente ad Essos.

Martin ha affermato che Westeros è circa delle stesse dimensioni del Sud America. Il territorio ha un’estensione notevole dal punto di vista latitudinale, mentre si presenta relativamente stretto da quello longitudinale; ciò ha favorito lo svilupparsi di climi e culture differenti.

Il continente è diviso in due parti, note semplicemente come Nord e Sud, separate da un lembo di terra detto “Incollatura“. Ad ovest il continente si affaccia sul Mare del Tramonto; questo grande oceano non è mai stato attraversato, o per lo meno nessuno è mai tornato indietro a raccontare di averlo fatto. A sud, il continente è lambito dal Mare dell’Estate; nel profondo di questo mare giacciono le omonime isole. Verso est si trova invece il continente orientale, separato da quello occidentale dal Mare Stretto. Si tratta di un oceano spesso tempestoso, ma ciò non ha mai fermato i numerosi traffici di merci da e verso le Città Libere, città-stato che si trovano nella parte più occidentale del continente orientale; nella zona più meridionale di questo oceano si trovano anche le Stepstones, una catena di isole che connette Westeros ad Essos; secondo i miti, le Stepstones sarebbero i resti di un antico ponte di terra che collegava i due continenti, distrutto in un cataclisma diecimila anni prima della narrazione. All’estremo nord, nelle terre dell’Eterno Inverno, si erge un colossale muro di ghiaccio detto la Barriera: le condizioni climatiche proibitive e la presenza dei Bruti e degli Estranei hanno da sempre reso le terre Oltre la Barriera un luogo semi-inesplorato e quasi leggendario; ad ogni modo, si crede che Westeros si estenda fino alla calotta polare.

Le cinque città principali del Continente Occidentale, in ordine di grandezza, sono: Approdo del ReVecchia CittàLannisportCittà del Gabbiano e Porto Bianco.

Prima di essere unificato in seguito alla Guerra di Conquista, il continente era diviso in vari regni indipendenti. Dopo questo conflitto, e la successiva annessione di Dorne, tutte le regioni a sud della Barriera vengono unite sotto il dominio della Casa Targaryen, andando così a creare un unico stato sovrano conosciuto col nome di Sette Regni.

Storia di Westeros, il continente occidentale

Circa dodicimila anni fa, Westeros era abitato dai Figli della Foresta, una piccola razza non umana, dotata di poteri magici, che viveva in pace e armonia con la natura, venerando gli Antichi Dei della Foresta. Intorno a quell’epoca, i Primi Uomini, una razza umana, invadono Westeros. Le due fazioni combattono fino alla formazione di un patto di pace ed alleanza. Duemila anni dopo il patto, Westeros viene invasa da creature dette Estranei durante un inverno che dura una generazione. Gli Estranei vengono infine sconfitti nella Battaglia dell’Alba dall’alleanza degli uomini e dei Figli della Foresta, seppur con un costo di vite gigantesco. Dopo questa guerra scompaiono da Westeros i Figli della Foresta; sempre alla fine di questa guerra, Brandon Stark, detto Bran Il Costruttore, innalza la Barriera per scongiurare il ritorno degli Estranei e fonda i Guardiani della Notte perché vi facessero la guardia. In seguito, costruì anche Grande Inverno e fondò la Casata Stark, ponendola a protezione del Nord.

La storia di Westeros è legata indissolubilmente ad Aegon Targaryen I il Conquistatore. Suo padre Aerion aveva abbandonato la splendente città di Valyria anni prima che questa fosse distrutta da un disastro naturale, un’eruzione vulcanica senza precedenti, e si stabilì su un’isola sperduta dove eresse la fortezza di Roccia del Drago. Da qui il secondogenito Aegon, erede della Casata Targaryen, l’ultima casata nobile valyriana e l’ultima a possedere dei draghi (i valyriani erano riusciti a domare i draghi), invase Westeros con un piccolo esercito e tre draghi. Aegon Targaryen I il Conquistatore accettò la fedeltà di sei regni e con le spade di coloro che si erano sottomessi forgiò il Trono di Spade. I suoi discendenti riuscirono poi ad unificare anche Dorne, da qui il nome “Sette Regni”.

I Targaryen, nonostante le guerre civili e le perdite dei draghi dovute al tempo e ai conflitti, continuarono a regnare sui Sette Regni per 280 anni con relativa stabilità e pace. Tutto ciò finì a causa delle azioni folli del re Aerys II Targaryen, che scatenarono la guerra civile poi chiamata Ribellione di Robert; alla fine di questa guerra la maggior parte dei Targaryen furono uccisi e i due figli di Aerys ancora vivi, Daenerys e Viserys, furono mandati in esilio nelle Città Libere, al di là del Mare Stretto. A questo punto il Trono di Spade viene preso da Robert Baratheon. Gli eventi narrati iniziano diciassette anni dopo la fine della Ribellione di Robert.

Regioni e Casate

Il Nord è la regione più vasta dei Sette Regni, grande quanto tutte le altre messe insieme. È scarsamente popolato, comprende ampie aree selvagge, foreste, colline coperte di pini e montagne dalle cime innevate, nonostante ospiti anche una delle cinque città principali del continente, Porto Bianco. Il clima del Nord è freddo e rigido in inverno e talvolta nevica persino in estate. Il Dono, terra dei Guardiani della Notte, è il confine settentrionale, mentre il confine meridionale è delimitato dall’Incollatura, un istmo paludoso che lo separa dalle regioni a sud: l’area stretta e il terreno difficile da percorrere rendono l’Incollatura un confine naturale che protegge il Nord dalle invasioni. Il Nord è stato controllato per migliaia di anni dalla Casa Stark di Grande Inverno, prima come Re del Nord poi come Lord.

Le Isole di Ferro sono un arcipelago a largo della costa occidentale del continente: le principali sono sette tra cui PykeGrande WykVecchia Wyk e Harlaw. Sono la regione più piccola e meno popolata dei Sette Regni. Il suolo è arido e sterile, mentre dalle miniere si estraggono vari tipi di metalli, tra cui ferro e piombo. Gli abitanti di questi duri territori sono noti come Uomini di Ferro nel resto del continente. Le isole sono controllate dalla Casa Greyjoy di Pyke, scelta come casa principale dopo l’estinzione della dinastia di Harren il Nero durante la Guerra di Conquista. Gli Uomini di Ferro hanno una cultura marittima e la loro supremazia navale un tempo non aveva rivali. 

Le Terre dei Fiumi sono una regione fertile compresa tra le biforcazioni del Tridente e situata nel cuore del continente. Si tratta di un’area molto popolata, che ha spesso sofferto a causa delle campagne militari nel corso dei secoli. Le Terre dei Fiumi sono controllate dalla Casa Tully di Delta delle Acque. Ai tempi della Guerra di Conquista, la regione faceva parte dei domini della Casa Hoare delle Isole di Ferro, per questo motivo i Tully non sono mai stati Re dei Fiumi, bensì sono stati tra i primi lord che si sono schierati dalla parte di Aegon I Targaryen contro Harren Hoare. A seguito degli eventi nella Guerra dei Cinque Re, i Tully perdono il loro castello, affidato alla Casa Frey, anche se il titolo di casa principale della regione viene assegnato alla Casa Baelish di Harrenhal.

La Valle di Arryn si trova a est delle Terre dei Fiumi, affacciata sul Mare Stretto e quasi completamente circondata dalle Montagne della Luna: comprende grandi catene montuose e la popolazione vive soprattutto nelle valli o lungo la costa. In questa regione si trova una delle città principali del continente, Città del Gabbiano. La Valle è controllata dalla Casa Arryn, una delle linee nobili più antiche, che un tempo deteneva il titolo di Re delle Montagne e della Valle. Il loro seggio, Nido dell’Aquila, è un castello arroccato in cima alle montagne, piccolo, ma impossibile da assediare, l’unico modo per raggiungerlo è attraverso un pericoloso sentiero.

Le Terre dell’Ovest sono una regione a ovest delle Terre dei Fiumi e a nord dell’Altopiano, affacciate sul Mare Stretto. È una regione piccola, prevalentemente montuosa e collinare, ma ospita alcune delle miniere di oro e argento più produttive del continente. Le Terre dell’Ovest sono controllate dalla Casa Lannister di Castel Granito, che in passato deteneva il titolo di Re della Roccia. Lannisport, situata accanto a Castel Granito, è la città principale della regione e uno dei principali porti e centri del continente.

Le Terre della Corona sono una zona controllata direttamente dal Trono di Spade, ed includono anche la capitale dei Sette Regni, Approdo del Re. Procedendo verso nord si trova Punta della Chela Spezzata e alcune isole nel Mare Stretto, tra cui Roccia del Drago. Le Terre della Corona sono sempre state contese tra i regni vicini, per questo non sono mai state uno stato sovrano. Dopo la Guerra di Conquista diventano dominio diretto della dinastia reale, la Casa Targaryen. A seguito della Ribellione di Robert Baratheon e della detronizzazione dei Targaryen, la regione passa sotto il dominio della nuova dinastia reale, Casa Baratheon di Approdo del Re

Approdo del Re (King’s Landing) è la capitale dei Sette Regni e la maggiore città di Westeros. Durante la guerra civile nota come Ribellione di Robert, il re Aerys II il Folle voleva radere al suolo quasi tutta la città per non permettere ai ribelli di appropriarsene, ma la città fu saccheggiata dalle truppe Lannister al finire della stessa.

Roccia del Drago (Dragonstone) è il nome dell’isola e della fortezza omonima situate all’entrata della Baia delle Acque Nere. Il castello, il quale è modellato in modo da somigliare a un drago di pietra, è l’insediamento originale della Casa Targaryen nel Continente Occidentale. Dopo la conquista dei Sette Regni da parte dei Targaryen, l’isola viene utilizzata come insediamento dell’erede al trono, tale Principe di Roccia del Drago. Dopo la sconfitta della Casa Targaryen, Robert Baratheon dona l’isola a suo fratello Stannis, dando inizio alla Casa Baratheon di Roccia del Drago. Sotto la montagna ci sono ricchi depositi di ossidiana.

L’Altopiano è la seconda regione più vasta dei Sette Regni dopo il Nord: è tra le più fertili del continente. L’Altopiano è controllato dalla Casa Tyrell di Alto Giardino. I Tyrell erano attendenti della Casa Gardener, i Re dell’Altopiano prima dell’arrivo di Aegon I Targaryen. A seguito della morte dell’ultimo sovrano, i Tyrell si arrendono e consegnano il castello ad Aegon, che li ricompensa assegnando loro Alto Giardino e il titolo di casa principale della regione. La città più importante dell’Altopiano è Vecchia Città, la città più antica del continente, che ospita la Cittadella dei maestri e il precedente tempio principale del Culto dei Sette Dèi.

Le Terre della Tempesta sono situate a sud di Approdo del Re e si estendono nel Mare di Dorne: la Baia delle Acque Nere è il confine orientale, mentre l’Altopiano quello occidentale. È una delle regioni più piccole del continente, una terra di aspre montagne, coste rocciose e foreste lussureggianti. L’Isola di Tarth fa parte di quest’area geografica. Le Terre della Tempesta sono controllate dalla Casa Baratheon. A seguito degli eventi nella Guerra dei Cinque Re e la partenza di Stannis Baratheon per la Barriera, le Terre della Tempesta sono indirettamente controllate da nobili fedeli alla Casa Lannister.

Dorne è la regione più meridionale del continente. Si estende dalle Montagne Rosse delle Terre Basse fino alla costa meridionale del continente: è la regione più calda in assoluto e ospita l’unico deserto continentale. I dorniani hanno la reputazione di essere impulsivi e si differenziano, sia dal punto di vista culturale che da quello etnico, dal resto della popolazione a causa della storica invasione dei Rhoynar. Cibo, aspetto fisico e stili architettonici somigliano più a quelli delle culture mediterranee, come i greci o i turchi, rispetto agli altri regni, che ricordano le culture dell’Europa occidentale e settentrionale. Dorne è controllato dalla Casa Nymeros Martell di Lancia del Sole ed è l’unico regno a resistere alla conquista di Aegon. Viene poi annesso ai Sette Regni tramite un matrimonio più di un secolo dopo la Guerra di Conquista, che permette alla regione di mantenere una certa indipendenza. I lord in carica della Casa Martell detengono infatti ancora il titolo di “Principe” o “Principessa”, secondo l’usanza Rhoynar.

[Immagine di copertina: MondoFox.it]

Nunzia Serino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *