Ferryman-Oltre i confini I Recensione

Ferryman - Oltre i confini

Da pochissimo è uscito nelle librerie Ferryman- Oltre i confini (Fazi editore) dell’autrice scozzese Claire McFall.

Da pochissimo è uscito nelle libreria Ferryman- Oltre i confini (titolo originale: Trespassers, tradotto da Donatella Rizzati) dell’autrice scozzese Claire McFall, secondo episodio della trilogia Fantasy young adult iniziata nel 2019 con Ferryman-Amore eterno, divenuto poi best seller (leggi qui la recensione di Eroica Fenice).  Edito come il primo volume dalla Fazi editore, Ferryman-Oltre i confini continua l’epopea vissuta da Tristan e Dylan, due giovani innamorati, il cui amore trascende i confini dell’aldilà, del tempo e dello spazio.  La trilogia è un inno all’Amore che, se vero e genuino, riesce ad affrontare qualsiasi ostacolo, anche il più insormontabile. 

Claire McFall insegnante e scrittrice scozzese, ha vinto per due volte lo Scottish Teenage Book Prize.  L’autrice è stata definita ” la J.K. Rowling dell’Estremo Oriente” dopo aver ottenuto grande successo con Ferryman-Amore eterno (Fazi, 2019), primo volume della trilogia, in Cina. 

Ferryman- Oltre i confini, la sinossi

Siamo in Scozia, Dylan si trova in ospedale perché sopravvissuta a un brutto incidente ferroviario: per fortuna si è rotta solo una gamba; dovrà avere una lunga convalescenza, ma niente di grave. Accanto a lei c’è sua madre Joan che lavora come infermiera nell’ospedale e il suo amato Tristan, ora in carne ed ossa e non più traghettatore di anime. 

Dylan e Tristan si sono innamorati nella terra perduta, “luogo” che precede il Paradiso: lui era, come Caronte, un traghettatore di anime, con il compito di portare l’anima verso l’aldilà. Ma durante il “viaggio” è nato un profondo legame tra di loro che li ha portati a fare una scelta importante e a decidere di tornare a vivere come due esseri umani, sfidando tutte le leggi del tempo e dello spazio, decidendo di affrontare tutte le conseguenze di questa decisione.  Il legame tra Tristan e Dylan non è solo affettivo: se si separano l’un l’altro possono stare male fisicamente e addirittura morire. Ora però devono cercare di rimediare ai danni che hanno procurato al mondo nel tornare indietro dall’aldilà e saranno aiutati, loro malgrado,  da Susanna, un’altra traghettatrice e dalla sua anima salvata, Jack. 

Un romanzo per gli amanti del fantasy 

Ferryman- Oltre i confini è un romanzo ben scritto, adatto a un target prevalentemente teenager o a chi ama il genere fantasy.  Attendiamo la conclusione della saga “Outcasts” che sarà presto pubblicato anche in Italia. 

“Tristan gemette e Dylan scoppiò a ridere, perché si divertiva a scherzare, si divertiva con il suo ragazzo…Era felice della sua vita. Fissando gli occhi blu cobalto di Tristan, chinò la testa e lo baciò. Le braccia di lui la circondarono, stringendola ancora di più. Erano meravigliosamente, appassionatamente vivi.” 

Fonte immagine: Fazi editore

A proposito di Rita Giordano

Sono laureata in Scienze Internazionali e Diplomatiche e mi occupo di progettazione sociale per il No Profit. Mi definisco curiosa e appassionata verso l’arte in tutte le sue forme: amo scrivere, dipingere ma soprattutto leggere, tanto da andare in astinenza se non leggo per più di un una settimana. Ho collaborato con varie riviste specializzate (Storie, Cevitasumarte, Guerra e Pace, Eco delle città).

Vedi tutti gli articoli di Rita Giordano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.