Eroica Fenice

La strega di Cetona, l'accattivante romanzo di Andrea Gasparri

La strega di Cetona, l’accattivante romanzo di Andrea Gasparri

Pubblicato lo scorso 28 marzo da IoScrittore, La strega di Cetona è l’ultimo romanzo dell’avvocato romano Andrea Gasparri.

L’avvenente e appassionata contadina Melusina, figlia della strega di Cetona, Berta, è intenzionata a conquistare il bel Lorenzo conteso tra lei e la detestata figlia del mugnaio Bianca. Tuttavia, nonostante i due convolino a nozze, l’uomo la tradisce dopo poco con la rivale che, da quell’unico incontro, rimane incinta. I genitori di Bianca pretendono che Lorenzo si assuma le proprie responsabilità e quest’ultimo, spinto più dall’interesse economico che dall’onore, abbandona senza alcun rimorso la sposa. Dopo la nascita del bambino, che non sembra affatto sano, Melusina e Berta vengono accusate di stregoneria dopo una furibonda lite tra le parti chiamate in causa cui segue la morte del neonato. La loro fuga non dura a lungo e, in seguito alla sua cattura, alle torture e al processo, Berta viene condannata al rogo per stregoneria. Rimasta sola Melusina, continua a nascondersi sul monte Cetona dove progetterà la propria vendetta e diventerà una strega.

Eleonora Monaldi è una giovanissima nobildonna di Castel della Pieve piena di sogni, ma il destino ha in serbo per lei la vita monastica e non quella avventurosa e libera che sperava di avere una volta sposata. Costretta a prendere i voti presso il monastero di Santa Lucia, la ragazza, diventata Suor Mansueta, si trova a essere vessata da quella che diventerà la nuova Badessa e cerca conforto nel confessore, Padre Agostino. Il religioso, però, ha ben altre mire nei suoi confronti e, consapevole del proprio ascendente sulla sua preda, finisce per ottenere ciò che vuole realmente da lei che pochi mesi dopo aspetterà un figlio dal prete.

Per evitare lo scandalo la Badessa e Padre Agostino architetteranno un piano nel quale, oltre all’ingenua Eleonora/Mansueta, si troverà a essere coinvolta anche la strega Melusina.

La strega di Cetona e il fascino del proibito secondo Andrea Gasparri

A fare da sfondo alla suggestiva storia nata dalla penna di Andrea Grimaldi è un’epoca storica nella quale prevalgono la fede, in netto contrasto con la superstizione, e l’ingiustizia che accomuna entrambe. Le protagoniste sono vittime della cattiveria e della prepotenza degli altri: Melusina, colpevole di essere la figlia di una fattucchiera – denunciata da quegli stessi compaesani che si sono rivolti a lei per avere il suo aiuto – ed Eleonora la cui famiglia, in mancanza di una dote adeguata al suo rango per un probabile matrimonio, l’ha rinchiusa in convento. Si tratta di due donne tormentate che si aggrappano alla vita come meglio possono cercando di sopravvivervi, malgrado i torti e le umiliazioni, finendo con l’esserne sopraffatte seppure in maniera diversa.

Le loro disavventure vengono narrate con uno stile ricco che aggiunge valore alle descrizioni degli animi e dei caratteri di tutti i personaggi che animano la trama esaltandone, in particolar modo, i difetti e i vizi tesi a mostrare quanto fascino eserciti sulle loro decisioni e indole ciò che è proibito. Il proibito che attira, seduce e che, alla fine, presenta un alto e amaro conto da pagare a coloro i quali vi si abbandonino.

La strega di Cetona di Andrea Gasparri è un romanzo lodevole dal quale, una volta iniziato a leggerlo, è difficile non rimanere ammaliati dalla forza suggestiva delle parole in esso contenute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.