Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Festival dell'Oriente 2017, alla scoperta di terre lontane

Festival dell’Oriente 2017, alla scoperta di terre lontane

Il Festival dell’Oriente, che si è tenuto presso la Mostra d’Oltremare dal 15 al 17 settembre, si prepara ad aprire nuovamente le porte al pubblico il prossimo weekend, dal 22 al 24, con un’esplosione di colori, profumi e sapori provenienti da paesi lontani come Giappone, Cina, Thailandia, Vietnam e India. Il programma dell’evento comprende concerti, danze tradizionali, cerimonia del tè, vestizione del Kimono, yoga acrobatico e il tanto atteso Holi Festival, la festa tipica della tradizione spirituale induista dedicata ai colori e all’amore.

Tra mattina e sera si susseguiranno oltre 400 spettacoli, esibizioni e dimostrazioni nei diversi padiglioni della Mostra, accompagnati da esposizioni di prodotti artigianali e culinari che proietteranno i visitatori in un’atmosfera magica ed affascinante, alla scoperta del folklore e delle antiche tradizioni orientali.

Festival dell’Oriente 2017, tra arte, cultura e spiritualità

Il percorso della Mostra è articolato in diverse aree tematiche, allestite appositamente dalle ambasciate e dai consolati dei paesi orientali presenti, offrendo al pubblico una full immersion nelle terre del Sol levante. Numerosi stand di prodotti tipici mostreranno al pubblico stoffe, abiti, gioielli, candele, spezie, incensi, tatoo, elementi di arredo, ceramiche, kimoni, oggettistica, creme e molto altro ancora, per accontentare i gusti di tutti i visitatori.

Sui palchi si alterneranno diversi spettacoli di danza, dalla coreana alla egiziana, dalla thailandese alla Bollywood dance, e saranno inoltre presenti maestri ed atleti nelle aree tatami per proporre al pubblico performance e seminari di Aikido, Karate, Ju Jitsu, Tai Chi Chuan e tutte le arti marziali Orientali. Non mancheranno i settori dedicati alla spiritualità, dove si incontreranno induismo, buddismo, confucianesimo, zen, cristianesimo, taoismo, scintoismo, sciamanesimo ed altre religioni e filosofie di profondo fascino, rivolte a coloro che vogliono intraprendere un cammino di consapevolezza e crescita interiore.

Ampio spazio sarà dedicato allo Yoga e al mondo olistico in generale, alla scoperta del benessere e dell’armonia del corpo e della mente, con sedute di meditazione, scambi, conferenze e pratiche che spazieranno dal Bhakti-Yoga all’Hatha-Yoga, dall’Astanga-Yoga al Karma Yoga e molte altre. Da non perdere, infine, l’ampia gamma di massaggi (Shiatsu, Thailandese, Indonesiano etc.), cosmetici, discipline bionaturali e terapie alternative.

Festival dell’Oriente e gastronomia

Gli spettatori di questa edizione del Festival 2017 saranno accolti da invitanti profumi ed inediti sapori provenienti da Cina, Giappone, Thailandia, India, ma anche da paesi la cui cucina è meno nota, come Sri Lanka, Indonesia e Tibet. Si potranno gustare spiedini di pollo, riso con verdure, spaghetti di soia, involtini primavera, tempura di gamberi, polpette ripiene di carne e spezie, riso basmati con pollo e zafferano, frittelle di lenticchie gialle piccanti, sushi, doriaki, baklawa e tante altre specialità, comprese quelle vegane e vegetariane.

Come partecipare all’evento

I biglietti si acquistano alle casse situate all’ingresso della fiera, alla apertura delle stesse i giorni di durata del Festival. Il prezzo intero è di 12 euro, mentre il ridotto è di 5 euro, riservato agli accompagnatori dei disabili ed ai ragazzi dai 5 ai 10 anni (compiuti). E’ possibile acquistare i biglietti anche tramite prevendita online (solo biglietto intero ad un prezzo di 13,25 euro, comprensivo dei diritti di prevendita) sul sito

Per tutti coloro che per un giorno vogliono scoprire terre lontane senza allontanarsi troppo, da non perdere l’appuntamento del 22-23 e 24 settembre, dalle 10.30 alle 23, per un’indimenticabile immersione nella magia delle culture d’Oriente.

Print Friendly, PDF & Email