Che cos’è un hosting e a cosa serve

Sono in tanti a chiedersi, nell’ambito della creazione di siti internet, che cos’è un hosting e a cosa serve. La scelta di un hosting deve essere sempre considerata con attenzione, perché è fondamentale per la presenza online. Un hosting deve avere delle caratteristiche adeguate per permettere ad un sito di essere facilmente raggiungibile da tutti i visitatori. Tophost.it è sicuramente uno tra i migliori hosting economici presenti nel mercato italiano e offre un servizio efficace per tutte le esigenze riguardanti gli ecommerce, i siti vetrina e i blog aziendali.

Che cos’è un hosting provider

Per prima cosa, per spiegare nel dettaglio di che cosa si tratta quando parliamo di hosting, dobbiamo indicare che cos’è un hosting provider. Un hosting provider può essere definito come un fornitore di servizi. Si tratta di servizi per i clienti che hanno bisogno di spazio su internet.

Infatti gli hosting spesso vengono utilizzati, nella maggior parte dei casi, per ospitare un sito internet. Tuttavia possono essere usati anche per altri scopi, come per esempio il contenere file, immagini o altri contenuti.

Un hosting può essere definito come un vero e proprio sistema informatico a cui può accedere un utente da una posizione remota. Tutto questo è possibile perché ci sono due computer collegati attraverso un modem e delle linee telefoniche.

Per rimanere nella terminologia specifica, si definisce con host il computer che contiene i dati ed è un termine che deriva dall’inglese “to host”, che significa “ospitare”. Invece il computer che utilizza l’utente per accedere all’hosting e per accedere quindi ai contenuti viene chiamato terminale remoto. Ma vediamo più precisamente le principali tipologie di hosting di cui è possibile disporre.

Le tipologie di hosting

Per quanto riguarda le tipologie di hosting, possiamo fare riferimento a tre in particolare. La prima si chiama shared hosting web. Si tratta di moltissimi siti web che sono ospitati sullo stesso server.

La seconda tipologia è costituita dal web hosting dedicato. In questo caso un intero server è riservato ad un singolo sito.

Tutto ciò si deve distinguere dalla terza tipologia di hosting, che si chiama virtual server di hosting privato. Questa soluzione può essere considerata a metà strada fra le prime due soluzioni. Infatti nel virtual server di hosting privato un sito web è ospitato su un server virtuale. In questo modo non viene influenzato da altri siti internet.

Fra le caratteristiche più importanti da considerare per quanto riguarda l’hosting provider, ricordiamoci sempre che non è importante soltanto l’attività di alloggio, ma sono fondamentali anche la gestione e la distribuzione dei file. Inoltre è essenziale anche la velocità con cui i file sono resi disponibili.

Che cos’è un pacchetto hosting

Un pacchetto hosting può essere inteso come un insieme di specifiche che sono stabilite in modo da definire le risorse a cui un utente può avere accesso all’interno di un server. Molto importanti sono questi elementi di cui stiamo parlando, specialmente quando si vuole avere la possibilità di creare un sito web, che sia indipendente.

In questo caso si deve avere un pacchetto completo, in modo da avere a disposizione lo spazio web, il dominio, l’e-mail e un ambiente di lavoro in cui poter installare CMS, come per esempio WordPress.

Utilizzare un hosting è molto importante, perché l’hosting web dà la possibilità di visualizzare online i file che compongono un sito. Naturalmente, senza dimenticare la differenza tra hosting e dominio, intendendo il dominio come una sorta di indirizzo, mentre l’hosting è lo spazio vero e proprio all’interno del quale ci sono i contenuti.

Per avere un sito si devono possedere sia il dominio che l’hosting, che possono essere acquistati anche separatamente.

A proposito di Mirko Garofalo

Vedi tutti gli articoli di Mirko Garofalo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *