Seguici e condividi:

Eroica Fenice

MINIERA: riciclo creativo ai Quartieri Spagnoli

“Riciclarte Miniera” è un laboratorio nel cuore pulsante dei Quartieri Spagnoli, il cui titolare, Salvatore Iodice, da anni operante nel settore del restauro di dipinti, sculture e arredi antichi, svolge la sua attività di artigiano e falegname, ma soprattutto dona una nuova vita ai rifiuti che giacciono per le strade e regala loro una forma artistica. I Quartieri sono da sempre “l’ombelico” della vita cittadina: all’interno di essi vi è una vera e propria città, dove la gente si supporta a vicenda, dove si plasmano sogni e si concretizzano piccole realtà destinate a crescere. Salvatore è nato e cresciuto nei Quartieri; il suo viso vivace, tipico dei napoletani operosi, ricchi di fantasia ed inventiva, che non aspettano la “ciorta”, ma che piuttosto s’impegnano per cambiare le cose, ci racconta tutto il suo desiderio di ricominciare, guardare al futuro e regalare speranza alla sua Napoli. E così gli è venuta l’idea di mettere su un laboratorio e di chiamarlo “Miniera”, ricollegandosi all’obiettivo della sua attività, ovvero di realizzare un riciclo creativo che plasmi, a partire dai rifiuti, tantissimi oggetti dal valore unico: una nota positiva per Napoli e per i giovani del luogo, ai quali si rivolge l’attività di Salvatore. Il laboratorio, infatti, è basato sulla collaborazione di artisti di pittura, scultura, poesia, musica, e si pone come punto di riferimento per tutti coloro che credano nel riciclo e abbraccino la filosofia del riuso.

“Riciclarte Miniera” è stata lanciata dalla rubrica radiofonica “La Napoli che non si arrende”

Francesco Emilio Borrelli dei Verdi e Gianni Simioli, speaker della Radiazza, dai quali è stata scoperta e lanciata l’attività della Miniera, hanno regalato agli esercizi commerciali della zona alcuni raccoglitori di rifiuti artistici, un’alternativa ai soliti, tristi, bidoni dell’immondizia; i contenitori “Riciclarte” sono il frutto di un sapiente riciclo creativo e sono stati interamente realizzati con materiali ricavati dalla spazzatura, poi trattati dal falegname-artista. «Il sogno di Salvatore Iodice – hanno sottolineato Borrelli e Simioli – è di trasformare l’intera zona in una strada di piccole botteghe e di dare lavoro a tutti gli scugnizzi del quartiere. Un esempio concreto di sostegno all’amministrazione e lotta al degrado imperante». Attraverso il riciclo, Salvatore vuole dare avvio ad una nuova e coinvolgente opportunità lavorativa. L’idea si sta concretizzando man mano che il lavoro in Italia svanisce nelle sue forme tradizionali; la crisi economica, che non dà tregua, gli ha ispirato l’intuizione di ricavare guadagni incrementando il suo lavoro di falegnameria attraverso il riuso, sia allo scopo di non affrontare le spese del materiale, sia di rendere un servizio al quartiere, ripulendolo e dimostrando che ciò che per altri costituisce un rifiuto, per lui è creatività. Attraverso l’impianto di un laboratorio permanente, il progetto della Miniera mira alla costruzione di una rete di artisti che abbiano voglia di “fare” e s’impegnino nel preservare la pulizia della città

Attraverso l’attività della sua “Miniera”, Salvatore ha dato vita a un vero e proprio modello di arredamento urbano ed è stato nominato Consigliere della Municipalità Seconda

Salvatore fabbrica cestini artistici, che regala ai negozianti dopo averli decorati con colori vivaci, crea frecce di legno colorate che fungono da segnaletica stradale e che indicano la strada per il “panorama”, per il “murales Maradona” o per la metropolitana; con il suo progetto “Panchinarte”, ha ideato panchine artistiche, per offrire ristoro ai passanti che non riescono a risalire il vicolo senza arrancare, utilizzando letti abbandonati per strada. E il quartiere partecipa con gioia alle sue iniziative. Non contaminato dalle sovrastrutture, Salvatore cerca di creare una rete, nella convinzione che laddove ci sia lavoro per tutti, ci sarà inevitabilmente un calo della criminalità. Contando sul considerevole e autentico sostegno della sua città, Salvatore Iodice è stato nominato consigliere della Municipalità 2 (Avvocata-Montecalvario) alle Comunali di Napoli 2016, nomina ufficializzata il 20 luglio, come ha scritto egli stesso sulla sua pagina Facebook, definendosi «onorato ed emozionato» per questo «piccolo grande capolavoro». Una sfida affascinante e sicuramente ricca di belle avventure, dati i presupposti così freschi e vincenti. Inoltre, Salvatore ha aderito al progetto “Sii turista della tua città”, i cui volontari pochi giorni fa hanno ripulito le aiuole e risistemato le panchine di piazza Bellini, decisi a combattere quella fetta di cittadini che trascura e danneggia la propria città. Insomma, con la sua quotidiana determinazione, Salvatore Iodice e il suo progetto “Riciclarte Miniera” rappresentano la dimostrazione tangibile che il mondo cambia con il nostro esempio, non con la nostra opinione

Print Friendly, PDF & Email