Seguici e condividi:

Eroica Fenice

L’Arcobaleno Napoletano al Teatro Sannazaro premia le eccellenze

Si è tenuta stamattina alla sede della Confcomercio di piazza Carità la conferenza stampa de “L’arcobaleno napoletano” che si terrà il 2 dicembre alle 20.30 nella splendida cornice del Teatro Sannazaro di Napoli. La serata di beneficenza arrivata alla sua 4° edizione con la direzione artistica del giornalista Diego Paura, riconosce a personaggi del mondo della cultura, dello spettacolo e della società civile il merito di essersi contraddistinti anche al di fuori dei confini regionali ed ha come fine quello di sostenere la Fondazione Melanoma Onlus diretta dal professore Paolo Ascierto, oncologo e ricercatore dell’Istituto Nazionale dei Tumori Pascale di Napoli. 

Un premio al Teatro Sannazaro per il ricordo

«Questa manifestazione è giunta alla sua 4^ edizione e quest’anno possiamo fregiarci del patrocinio morale della Confcommercio grazie all’appoggio del presidente Russo. Mi sono permesso da questa edizione di dare un volto personale alla manifestazione dedicandolo a mia madre, Ileana Bagnaro», ha dichiarato Diego Paura.

Durante  la serata, condotta da Veronica Maya affiancata dallo showman Enzo Calabrese e dallo speaker di Radio Punto Zero Mario Pelliccia e dedicata alla memoria di Ileana Bagnaro scomparsa a 54 anni per un male incurabile, saranno consegnati riconoscimenti a Mariano Rigillo, Gino Rivieccio, Mariangela D’Abbraccio, Sergio Assisi e tanti altri ospiti e sorprese.

Il presidente della Confcommercio ha sottolineato quanto l’impegno morale non sia da sottovalutare in questo momento storico: «La nostra comunità deve crescere sotto tutti gli aspetti – ha dichiarato – e per quanto riguarda la solidarietà i napoletani non sono secondi a nessuno. In qualità di Confcommercio siamo a disposizione dell’iniziativa proprio perché l’impegno nel sociale è parte integrante della mission, in base al principio della responsabilità sociale di impresa».

Lo showman Enzo Calabrese, voce storica del panorama campano e non solo, accoglie ogni anno con entusiasmo l’invito alla kermesse di beneficenza: «Con Diego condivido da anni questo progetto di solidarietà, c’è un cambio di conduzione ma io resto sempre lo stesso! Credo che nessun artista, nè conduttore, possa esimersi da questa possibilità di partecipare ad un evento così sentito proprio come è accaduto per tutte le aziende e gli amici ai quali ho chiesto di sostenerci».

Il ricordo di Diego Paura al premio consegnato al grande Luca De Filippo è stato doveroso e sentito anche dai giornalisti presenti in sala, confidando che lo stesso Luca aveva espresso interesse nel seguire il percorso de “L’arcobaleno napoletano”. Le incursioni di Pelliccia saranno sicuramente coinvolgenti: «Ci sarà una sorpresa del Calcio Napoli. Ho accettato questa sfida perché vengo da una zona, la terra dei fuochi,  in cui la denuncia sociale è un dovere. Questa mi sembra una buona possibilità».

Non resta che partecipare alla serata, per la quale non c’è un biglietto di ingresso ma sarà presente una postazione di Melanoma Onlus dove sarà possibile effettuare un libero contributo all’associazione.

 

JUNDRA ELCE