Procida sarà Capitale Italiana della Cultura 2022

Procida

Procida sarà la Capitale Italiana della Cultura nel 2022. L’annuncio è del Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini, a nome della giuria presieduta dal professor Stefano Baia Curioni, che ha esaminato i 10 progetti delle altrettante città candidate. Oltre Procida – che riceverà un milione di euro – Cerveteri, Ancona, Bari, L’Aquila, Pieve di Soligo, Taranto, Trapani, Verbania e Volterra.

La Capitale Italiana della Cultura è una novità introdotta con il Decreto Legge 31 maggio 2014, n. 83, contenente nuove misure in materia di tutela del patrimonio culturale, sviluppo della cultura e rilancio del turismo (convertito in legge e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 175 del 30 luglio 2014).

Stefano Baia Curioni ha spesso sostenuto, durante varie presentazioni, che il riconoscimento di Capitale Italiana della cultura è un riconoscimento alla capacità di progetto, non alla città più bella paesaggisticamente o più ricca dal punto di vista storico. “Ci è stato chiaro che il nostro lavoro non sarebbe stato facile. – ha dichiarato – Siamo stati sfidati dalla qualità delle proposte, alcune concepite dai migliori progettisti di politiche culturali non solo d’Italia, ma d’Europa. Ogni città ha portato nel suo progetto le proprie gemme e i propri demoni. E la buona notizia è che l’idea di uno sviluppo sociale ed economico a base culturale sta diventando un approccio comune e una pratica progettuale concreta. La cultura è pensata come pane quotidiano, finalmente”. 

Procida Capitale della Cultura 2022, la motivazione della giuria.

Questa la motivazione della giuria che ha designato la città di Procida Capitale: “Il contesto dei sostegni locali e regionali pubblici e privati è ben strutturato. La dimensione patrimoniale e paesaggistica del luogo è straordinaria. La dimensione laboratoriale che comprende aspetti sociali di diffusione tecnologica è importante per tutte le isole tirreniche, ma è rilevante per tutte le realtà delle piccole isole mediterranee. Il progetto potrebbe determinare grazie alla combinazione di questi fattori un’autentica discontinuità nel territorio e rappresentare un modello per i processi sostenibili di sviluppo a base culturale delle realtà isolane e costiere del Paese. Il progetto è inoltre capace di trasmettere un messaggio poetico, una visione della cultura che dalla piccola realtà dell’isola si estende come un augurio per tutti noi, al Paese nei mesi che ci attendono”. 

Le congratulazioni della Commissione sono andate al Sindaco Dino Ambrosino, al direttore della candidatura Agostino Riitano e a tutto lo staff che ha reso possibile la candidatura e la vittoria di Procida sotto lo slogan “la cultura non isola”.

Procida diviene Capitale della Cultura dopo Lecce, Siena, Cagliari, Perugia-Assisi e Ravenna nel 2015, Mantova nel 2016, Pistoia nel 2017, Palermo per il 2018, Parma per il 2020/2021. Per il 2023, l’assegnazione è già stata attribuita a Bergamo e Brescia.

“E’ una enorme gioia che rappresenta, credo, un sentimento di tanti borghi italiani. – commenta il Sindaco, Raimondo Ambrosino – Procida è la metafora di tante comunità che hanno riscoperto l’entusiasmo e l’orgoglio per i loro territori. Siamo onorati per questa straordinaria opportunità per una piccola isola”.

“Procida ci accompagnerà nell’anno della ripartenza. – dichiara il Ministro Franceschini – Oggi è un segnale per guardare al futuro. Nel 2022 saremo tornati alla normalità e la cultura e il turismo torneranno importanti e fortissimi come lo erano prima della pandemia.”

About Maria Laura Amendola

Nata a Potenza il 28 giugno 1993, madre australiana e papà Irpino. Impegnata, per diversi anni, in organizzazioni a carattere sociale e culturale, ho prediletto come ambito il femminismo e le battaglie contro le disuguaglianze di genere. Nel 2021, è nata la mia prima opera letteraria, "Una donna fragile", Guida Editori.

View all posts by Maria Laura Amendola →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *