Scandali del Vaticano: i casi della Chiesa cattolica

Scandali del Vaticano: i casi della Chiesa cattolica

Città del Vaticano è lo Stato più piccolo del mondo, con una superficie di soli 0,440 km². La contraddizione, però, è che si tratta anche di uno dei Paesi più conosciuti – e, spesso, al centro della cronaca – del mondo. In quanto sede fisica della religione cristiana cattolica, che conta quasi un miliardo e mezzo di fedeli nel mondo, è anche uno dei più chiacchierati e dei più ricchi al mondo, con un patrimonio stimato di circa 2mila miliardi di euro. Proprio alcune questioni finanziarie sono state oggetto di polemiche o, nei casi più gravi, di scandali che hanno travolto la Chiesa. Nonostante la sua piccola superficie, infatti, numerose sono state le vicende, anche di differente natura, che ne hanno leso l’immagine. Oggi, da gran parte della popolazione mondiale, viene vista come un’organizzazione dalla grande influenza e dal potere intimidatorio.

Il tentativo dell’istituzione religiosa di insabbiare gli illeciti e la storia ultra secolare di attività contro la legge rende impossibile raccontarli tutti. Alcuni, però, più di altri, hanno interessato i media e scosso le coscienze di miliardi di fedeli e laici.

Vatileaks: lo scandalo dei segreti del Vaticano e le dimissioni di Benedetto XVI

Uno degli scandali più recenti – e certamente più famosi – che hanno colpito il Vaticano negli ultimi anni, è scaturito da un dossier pubblicato da Gianluigi Nuzzi. Il saggio riprende alcuni documenti ottenuti dal giornalista da una fonte anonima che poi si scoprirà essere il maggiordomo di Papa Benedetto XVI, Paolo Gabriele. Al loro interno, problematiche di un certo rilievo sostenute della Curia romana. Per esempio, carte relative allo IOR – Istituto per le Opere Religiose (più comunemente conosciuto come “banca vaticana”), al caso Dino Boffo, alla scomparsa di Emanuela Orlandi, alla questione dell’ICI sugli immobili della Chiesa. Non solo. La parte più interessante dei documenti – e che interessò maggiormente la stampa italiana e internazionale – riguardò un giro di festini con orge omosessuali in cui erano coinvolti, tra gli altri ecclesiastici, Angelo Balducci, personalità vicina al Papa, e Ghinedu Thomas Ehiem, corista del Vaticano. Ehiem procurava a Balducci ragazzi, soprattutto stranieri, in cambio di soldi e piccoli favori.

Scandali del Vaticano: quando la Chiesa aiutò i nazisti a lasciare l’Europa

Neanche la Storia, però, assolve la Chiesa. Un altro enorme scandalo che travolse la curia risale ai tempi della Seconda Guerra Mondiale. Appena dopo la fine del conflitto, mentre i primi criminali di guerra venivano processati, in centinaia di migliaia tentarono di scappare dall’Europa verso il Sud America. Secondo Gerald Steinacher, ricercatore di Harvard, Città del Vaticano è stata il maggiore sostegno dei nazisti in fuga. Oltre ad agevolare la loro partenza, li aiutò a tenere con sé le proprietà saccheggiate dagli ebrei deportati. Il motivo che li spinse a farlo era il desiderio portato avanti dai seguaci di Hitler di rifondare il glorioso cristianesimo europeo e il timore sempre più concreto della crescente influenza dell’Unione Sovietica.

Il sacco degli ebrei deportati e la fondazione della Banca Vaticana

Un’altra vicenda verificatasi nel secondo dopoguerra riguardò il Vaticano e la speculazione dei beni degli ebrei. Gli oggetti di valore, cimeli di famiglia che gli ebrei dovettero abbandonare durante le deportazioni, “furono recuperati” della Chiesa. In un’inchiesta pubblicata anni dopo dal giornalista Gerald Posner, si scoprì che il fondatore della Banca Vaticana, Bernardino Nogara, era intenzionato a investire tutti i beni trafugati agli ebrei assassinati in compagnie assicurative in Italia.

Scandali del Vaticano: gli USA e l’inchiesta Spotlight

Certamente in Italia la presenza e i movimenti della Chiesa Cattolica sono di maggiore interesse rispetto ad altri paesi del mondo. Tuttavia, risulta sempre ambiguo come, nonostante le vicende che la coinvolgono rispettino perfettamente tutti i criteri di notiziabilità che un caso mediatico prevede, la stampa mainstream si occupi sempre troppo poco del tema.

Gli Stati Uniti, infatti, sono il paese per eccellenza delle inchieste sullo Stato Vaticano. Proprio in America, nella sede del Boston Globe, è nata una delle più grandi inchieste sui casi di pedofilia ecclesiastica, Spotlight.

 

Fonte immagine: estateromana.com

A proposito di Cinzia Esposito

Classe ’96 e studentessa magistrale in Corporate communication e media all’Università di Salerno. Vengo da una di quelle periferie di Napoli dove si pensa che anche le giornate di sole vadano meritate, perché nessuno ti regala niente. Per passione scrivo della realtà che mi circonda sperando che da grande (no, non lo sono ancora) possa diventare il mio lavoro.

Vedi tutti gli articoli di Cinzia Esposito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *