Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Aforismi sull'amore

Aforismi sull’amore. Splendidi, delicati, profondi, veri, diretti ed inviolati

Quanti splendidi, delicati, profondi, genuini, diretti ed inviolati aforismi sull’amore è possibile leggere e trascrivere sulle pagine del cuore! E dov’è lo stupore, dal momento che il motore ispiratore è l’amore?

Quanto è stato scritto, dibattuto, suonato, cantato su un argomento così vasto e così complicato da non poterlo davvero imbrigliare in un’univoca definizione! Canzoni, trattati filosofico-psicologici, poesie e romanzi; tutti pianeti che ruotano intorno all’immenso sole di questo palpabile ed incostante sentimento. Una realtà che si nutre di sogno, speranza e coraggio, alimentando il genio dell’anima, che si accinge in punta di piedi a prestare la sintassi a tanta grata magia, percorrendone il sentiero senza mai calpestarlo.
Ecco che i pensieri e le emozioni, che necessitano di adeguata traduzione, esprimono l’amore in opere d’arte, pellicole cinematografiche e romanzi. Ma spesso l’effetto di un’unica frase può far luce su universi prima sconosciuti.
Emergono così dall’inchiostro dell’anima i più incantevoli e sinceri aforismi sull’amore. Qui ne son stati selezionati quindici, dai classici della letteratura ai più moderni, tratti da romanzi e dal cinema.

Frasi sull’amore vero, le nostre 10 preferite!

Aforismi sull’amore. Inchiostro ed anima

«L’amore è come il fulmine: non si sa dove cade finché non è caduto». (Henri Lacordaire)

Così, con questa citazione sull’amore, il religioso giornalista del XIX° ne descrive la forza e l’imprevedibilità, che come un fulmine colpisce senza chiedere, liberandone gli effetti devastanti. L’amore è anche questo: un fuori programma, una sorpresa, un regalo. L’amore è serendipity: si veste di fascino e speranza inattesa, spogliandosi dell’abitudine e della metodicità.

«Il vero amore è come i fantasmi; tutti ne parlano, ma sono pochi quelli che lo hanno visto davvero». (François de La Rochefoucauld)

Così lo scrittore e filosofo francese del XVII° racconta l’amore, paragonandolo ad un fantasma. Un’entità astratta visibile a pochi fortunati e predisposti ad accoglierlo nella sua completezza. Pochi nella vita possono dire di aver amato totalmente e profondamente, così da sperimentare un legame indissolubile, più forte del tempo, dell’odio e delle distanze. Il vero amore è nutrimento di se stesso.

«L’amore. Che altro è esso? Una follia segreta, fiele che strangola e dolcezza che sana». (William Shakespeare)

Non potrebbe mancare, in una rassegna di aforismi sull’amore, William Shakespeare. Così il famoso drammaturgo e poeta inglese del XVI° si esprime, caricando l’amore di senso estremo ed avvolgente. Perché a caratterizzarlo subentra anche un dolce lato oscuro, che è fiele che uccide, inibendo forza e volontà; ma è altrettanto carico di immensa dolcezza, pronta a fungere da antidoto. L’amore è così morbo e cura insieme. Precipitare e volare fino a perdersi totalmente nell’infinito di carne, respiri, baci, sguardi e purezza d’intenti.

«Tutto, tutto ciò che so, lo so solo perché amo». (Lev Tolstoj)

Lo scrittore russo del XIX° così esprime il quasi annichilimento del suo sapere, il quale scaturisce solo dall’amore. Un po’ come aprire una finestra sul mondo e sulla realtà, in cui l’amore docet, proiettando la mente verso il tutto, tutto ciò che di genuino, puro e carnale insieme, travolgente e riflessivo si trovi al di là del cuore e delle azioni.

«Se non ricordi che amore t’abbia mai fatto commettere la più piccola follia, allora non hai amato». (William Shakespeare)

Ritorna Shakespeare con una sua saggia considerazione sull’amore. Perché se l’amore infonde serenità, calma, riparo e gratitudine, è altresì vero che necessita di quel sale per potersi definire completo e davvero autentico. Quel sale è la follia, mai malsana, ma sempre decisa e creativa nell’alimentare reiteratamente un sentimento destinato a non arenarsi mai. La follia è l’ingrediente segreto per non soccombere all’apatia.

«Eravamo insieme, tutto il resto del tempo l’ho scordato». (Walt Whitman)

Così il grande poeta statunitense del XIX° si esprime, inneggiando l’amore come quel focolare di vita che esula dalla categoria tempo. Chi può affermare il contrario? Quando si ama si palesa anche quel pizzico d’egoismo. Una condizione che allontana tempo e spazio, perché ciò che conta è l’oggetto d’amore, e nulla ha senso senza, e gli istanti diventano infiniti, distruggendo lancette ed orologi.

«Di qualunque cosa siano fatte le nostre anime, la mia e la tua sono fatte della stessa cosa». (Emily Brontë)

Così la scrittrice inglese del XIX° offre la sua riflessione sull’amore. Quel profondo sentimento che lega due anime col desiderio reciproco di accarezzarsi. E queste anime parlano lo stesso idioma, gemelle nel cuore e con gli occhi. Mai distanti, così da formare un’unica meravigliosa essenza.

Aforismi sull’amore. La rassegna continua…

«Amare non è guardarsi l’un l’altro, ma guardare insieme nella stessa direzione». (Antoine de Saint-Exupery)

Lo scrittore francese del XX° guarda con meraviglia all’amore, sottolineando la straordinaria unità d’intenti. Amare vuol dire donarsi completamente e dirigere gli sguardi stellati verso il medesimo obiettivo: la volontà di non perdersi e la capacità di lottare insieme con coraggio per ritrovarsi ogni giorno ed ogni istante, con occhi nuovi e fervido reciproco altruismo.

«Che l’amore sia tutto ciò che esiste è tutto quello che sappiamo dell’amore». (Emily Dickinson)

Così la poetessa statunitense del XIX° esprime il suo omaggio all’amore. È in effetti quasi impossibile attribuire ad un sentimento così complesso, talvolta ermetico, definizioni e significati. Con umiltà e gratitudine non si può non ammettere che ciò che caratterizza l’amore è l’amore stesso. Perché l’amore è l’origine di tutto, il nucleo dell’esistenza, l’ossigeno della vita.

«Chiunque abbia mai amato porta una cicatrice». (Alfred De Musset)

Con il poeta e drammaturgo francese del XIX° si giunge al più famoso ed antico paradosso dell’amore: la sofferenza ad esso legata. Chi ama davvero non può esentarsi dal dolore, perché le cicatrici lo rendono davvero tale e lo fortificano. Chi non ha memoria di uno dei più celebri fra gli aforismi sull’amore, Odi et amo di Catullo, in cui amore ed odio sono due facce della stessa medaglia. Così come le rose non sussistono private di spine, l’amore è nulla senza sofferenza.

«Ama, ama follemente, ama più che puoi e se ti dicono che è peccato ama il tuo peccato e sarai innocente». (William Shakespeare)

Ancora una volta il grande drammaturgo inglese offre perle di saggezza sull’amore. Un inno ad amare, amare e ancora amare. Completamente, disinteressatamente, profondamente, dolcemente, infinitamente. Ed anche quando subentreranno etichette e falsi veli, l’amore ne costituirà sempre l’antidoto, e il peccato si annullerà nel sempre innocente sentimento.

«Non assomigli più a nessuna da quando ti amo». (Pablo Neruda)

Fantastico inno del poeta cileno del XX° alla donna amata. Quali parole più sincere e sublimi per travolgere il cuore della persona amata. Perché agli occhi dell’amore si diviene unici, e non si somiglia più a nessuno.

«In un bacio saprai tutto quello che è stato taciuto». (Pablo Neruda)

E torna Neruda a deliziare cuore ed occhi con questo splendido aforisma. L’amore richiede intimità. E quale più profonda di un bacio che racconta tutti i dettagli di questo straordinario sentimento. Un bacio accarezza l’anima e giunge a dichiarare più di qualsiasi rapporto fisico o platonico. Un bacio è l’essenza dell’amore. Lì ne è racchiuso tutto il senso e l’autentica magia.

«Amare è così breve, e dimenticare così lungo». (Pablo Neruda)

Il dolce poeta cileno ci delizia con queste dolci ma decise parole. Amare è un attimo. Uno sguardo, parole, complicità e il cuore comincia a pulsare più velocemente. Ma se si tratta di dimenticare un amore che ha fatto male o impossibile o fasullo, ecco che l’impresa diviene ardua e il cuore comincia davvero a sanguinare. Perché non c’è situazione più dura per un’anima che deve lasciar andare il suo oggetto d’amore. Perché dentro tutto brucia, tutto si frantuma e la cicatrice sarà accessorio inscindibile che l’anima indosserà, divenendo più forte, ma per sempre priva di una sua parte importante.

«L’amore più bello è quello che risveglia l’anima e che ci fa desiderare di arrivare più in alto, quello che incendia il nostro cuore e porta la pace nella nostra mente». (Dal film Le pagine della nostra vita).

Concludiamo quest’incantevole rassegna di aforismi d’amore con le parole di un grande e profondo scrittore dei nostri giorni, Nicholas Sparks. L’amore è in ogni cosa ed è ogni cosa. Breve, profondo, tormentato, violato, contemplato, vissuto, sviscerato, inneggiato, conclamato. Ma sopra ogni cosa, l’amore è quel gradino che ci accosta all’eterno, facendoci volare, ma diventare al contempo forti in quest’esistenza. È fuoco e aria, spinta a desiderare il meglio e diventare l’esempio più splendido a cui sempre miriamo.

Dopo aver letto il nostro articolo dedicato agli aforismi sull’amore, leggi anche: “Frasi d’amore da condividere

Foto di Messaggi Online –

Fonte: Messaggionline.it – https://www.messaggi-online.it/tag/aforismi-sullamore/

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!