Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Come fare il fluffy slime

Come fare il fluffy slime? Istruzioni per grandi e piccini

Quando si pensa alla pasta modellabile, colorata, viscida e melmosa, la parola d’ordine è “fluffy slime” o “slime fluffy”! Un gioco divertentissimo, che mette d’accordo grandi e piccini in un vortice di caleidoscopica allegria. Come fare lo slime fluffy? Proviamoci insieme!

Fluffy slime. Cos’è

Lo slime era un giocattolo prodotto dalla Mattel a partire dalla metà degli anni ’70. Si trattava di una sostanza gelatinosa, costituita principalmente da gomma di guar, venduta in un barattolo di plastica. La sostanza era abbastanza liquida da poter colare e abbastanza viscosa da poter aderire alle superfici ed essere poi raccolta e riutilizzata. Il gioco ebbe un tale successo da essere commercializzato in diverse varianti, tra le quali la più gettonata è sicuramente il “fluffy slime”. Molto in voga negli anni ’90, può essere acquistato già pronto o realizzarlo in casa.

Si tratta appunto di una pasta malleabile, molle e viscida, che, grazie all’elasticità che la caratterizza, può assumere tutti i tipi di forme ed attaccarsi ad ogni tipo di superficie. Può essere maneggiato infinite volte, stritolato, allungato, senza mai perdere la sua elasticità.

Come fare un fluffy slime. Ingredienti e preparazione

Da non confondere con la “plastilina” – la cui composizione si basa su olio, argilla e cera-, molto gettonata come gioco nelle scuole dell’infanzia, la base più utilizzata per la preparazione di un fluffy slime o slime fluffy è la colla vinilica, non tossica. Occorre poi un attivatore, sostanza in grado di conferire alla pasta modellabile l’estrema elasticità e viscosità che le sono peculiari. Tra le più usate, il bicarbonato di sodio abbinato alla soluzione per lenti a contatto. In aggiunta facoltativa, affinché il fluffy slime assuma una consistenza più morbida, è possibile utilizzare della schiuma da barba, olio profumato e amido di mais (come addensante). Più elastico e liscio con l’aggiunta di sapone liquido. Per rendere poi il fluffy slime ancor più divertente basterà aggiungere del colorante alimentare, così da conferirgli la gamma di colori che si preferisce.

Non resta che procedere alla composizione!

Si comincia col mescolare la colla vinilica (circa 250 ml) al colorante alimentare (q.b.), finché non si raggiunge l’intensità desiderata, aggiungendo magari un po’ di olio profumato. Man mano si aggiungerà al composto in elaborazione un po’ di bicarbonato e qualche goccia di soluzione per lenti a contatto, sempre mescolando bene e continuando ad aggiungere queste due sostanze finché non si raggiunge la consistenza desiderata. Appena il composto diviene appiccicoso, la lavorazione continuerà con le mani (attività divertentissima per i bambini!) e man mano il fluffy slime sarà pronto. Come anticipato, se si desidera attribuire al fluffy una consistenza più soffice, si aggiungerà durante la lavorazione schiuma da barba, che lo renderà anche più viscoso, e ancora amido di mais (40 gr.) per addensarlo.

Varianti

La sua consistenza e il divertimento che innesca la sua preparazione, soprattutto nei più piccini, presta il fluffy slime a diverse varianti.

Se le mamme vogliono solo ingredienti naturali e sicuri, ecco possibile un “fluffy slime senza colla”. Occorrerà munirsi di soli amido di mais, balsamo per capelli e il famoso colorante alimentare per sbizzarrirsi con i colori. Il procedimento sarà il medesimo e basterà unire l’amido di mais a due cucchiai di balsamo, mescolare bene con una spatola, finché gli ingredienti saranno ben amalgamati e la consistenza diventerà morbida. Si aggiungerà infine il colorante alimentare.

Tra le possibili varianti di fluffy slime, esiste addirittura lo “slime commestibile”. Proprio così! Basterà sostituire colla vinilica con latte condensato dolce (420 ml). Si versa il latte condensato in un pentolino, aggiungendo amido di mais e amalgamando il tutto. Il composto va sciolto a fuoco lento, senza smettere di mescolare, prestando attenzione a non farlo attaccare al tegame. Addensatasi, la miscela verrà tolta dal fuoco, apparendo gelatinosa. Ora è possibile aggiungere il colorante alimentare lasciando raffreddare il tutto. Un’ottima soluzione per i bimbi molto piccoli.

Fluffy slime. Consigli utili

Quello del fluffy slime è un gioco davvero coinvolgente, ma come tutti i giochi che presentano sostanze che possono essere ingerite o venire a contatto con gli occhi è sempre consigliabile la presenza di un adulto, per evitare che i bambini possano incorrere in pericoli.

È consigliabile poi riporre lo slime in un luogo fresco, all’interno di un contenitore magari, in quanto all’aria aperta non impiegherà molto a seccarsi.

Oltre alla sua peculiare elasticità, il fluffy slime emette suoni buffi se si prova a schiacciarlo. Non è ideale giocarci sui tappeti, in quanto calamite di germi e residui di sporco. Infine, è bene ricordare che lo slime fai da te può sporcare le superfici delicate, pertanto è opportuno giocarci utilizzando come supporti tovagliette di plastica o altre protezioni.

 

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply