Fotografie di ritratto: catturare l’essenza delle persone

Fotografie di ritratto: catturare l'essenza delle persone

Se siete appassionati di fotografia e cercate una guida su come scattare delle ottime fotografie di ritratto, questo articolo fa al caso vostro!

Scattare delle fotografie di ritratto non è semplice come si pensa e bisogna fare attenzione ad una serie di fattori e di regole che se non vengono tenute in considerazione non permetteranno di ottenere dei risultati eccellenti.

Innanzitutto, per fotografare un ritratto c’è bisogno di selezionare un soggetto protagonista. Il consiglio, se si è ancora alle prime armi, è di non scegliere una persona qualunque ma qualcuno che sappia posare, in modo tale da facilitare il lavoro. Assumere delle pose armoniose e riuscire ad essere sempre fotogenici non è una cosa da tutti! Lo sguardo del soggetto può essere rivolto o verso la fotocamera o nella direzione libera della scena, mai verso l’esterno dell’immagine, tranne nel caso dei primi piani.

Oltre a scegliere il soggetto bisogna scegliere anche il tipo di fotografia da scattare (foto posata o naturale) e la location in cui allestire il proprio set fotografico. Per una buona riuscita della foto bisogna scegliere sempre un ambiente che possa dare rilevanza al protagonista dell’immagine e dunque diventa fondamentale far in modo che tra quest’ultimo e l’ambiente che fa da sfondo, ci sia un buon contrasto cromatico. Per far risaltare ancora di più il soggetto è possibile anche sfocare lo sfondo utilizzando focali con una generosa apertura di diaframma, cosa che sarebbe meglio non fare se il soggetto fosse, invece, un animale. I ritratti degli animali, infatti, sarebbe meglio contestualizzarli all’interno di un campo più aperto.

Ovviamente è importante anche scegliere una luce ottimale, anzi è questo l’elemento principale per ottenere degli ottimi risultati durante degli scatti fotografici. I tipi di luce da scegliere in base alle situazioni e a ciò che si intende mettere in risalto sono: la luce piena, di taglio, dall’alto, a fessura, soffusa e controluce.

La luce piena è quella classica, che illumina interamente il soggetto; la luce di taglio, illumina solo una parte del viso del soggetto poiché la sorgente luminosa si trova al suo lato; la luce dall’alto è appunto posta leggermente sopra al soggetto; la luce a fessura riesce a creare dei netti contrasti conferendo all’immagine dei tratti totalmente illuminati e delle zone in ombra; la luce soffusa si può ottenere in due modi differenti: tramite la luce riflessa o utilizzando dei materiali che permettono di “ammorbidire” e smorzare la durezza della luce; l’effetto controluce è invece quello più adatto ai principianti ed è inoltre, molto particolare.

Dopo aver appreso queste tecniche di base potrete finalmente divertirvi a scattare foto, ma attenzione a non mettere a disagio il soggetto, a focalizzarvi sugli occhi (facendoli risultare sempre nitidi) poiché sono il punto di forza delle fotografie di ritratto e fate attenzione a non tagliare i dettagli!

Immagine in evidenza: pixabay.com

Print Friendly, PDF & Email

A proposito di Nicole Augelli

Vedi tutti gli articoli di Nicole Augelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *