Le Grotte di Postumia e Castello di Predjama, 2 meraviglie slovene

Le Grotte di Postumia e Castello di Predjama, meraviglie slovene

Le Grotte di Postumia e Castello di Predjama, un viaggio nelle bellezze slovene

Le Grotte di Postumia situate in Slovenia sono una delle grotte carsiche maggiormente visitate dai turisti di tutto il mondo. Conosciute già dalla preistoria, furono scoperte nel 1818 da Luka Čeč e aperte l’anno successivo ai visitatori. Esse consistono in un complesso sistema di grotte, gallerie e sale naturali che, grazie alla loro estensione orizzontale, hanno permesso di costruire nel 1872 una rete ferroviaria al suo interno consentendo di visitarle secondo questa modalità singolare: le grotte slovene sono infatti le uniche al mondo dotate di un treno elettrico per la sua visita.

Le Grotte di Postumia sono divise in tre livelli: il primo, quello più giovane, dove scorre il fiume Pivka che rappresenta il livello inferiore; il secondo livello, quello intermedio, prettamente roccioso e dove si svolge la maggior parte della visita guidata; e, infine, il livello superiore ma anche quello più vecchio, ovvero l’area scoperta per prima nel 1818. Lungo il percorso è facile perdere l’orientamento tra le stalagmiti e le stalattiti che si formano attraverso processi impercettibili all’occhio umano — ognuna di esse infatti cresce di circa 1 mm ogni 10 anni. Durante il percorso lungo circa 5 km possiamo inoltre osservare anche le fantastiche fusioni di queste formazioni minerali, le colonne, o anche dei veri e propri veli suggestivi per chiunque li osservi, che si vengono a creare quando la goccia corre lungo la parete.

Il percorso turistico si snoda attraverso diverse stanze. Il treno conduce attraverso la Sala Gotica, così chiamata per le maestose concrezioni calcaree, e la Sala da Ballo, con ampi spazi illuminati da lampadari di vetro di Murano. La visita a piedi, invece, inizia dal Monte Calvario, un monte sotterraneo, giungendo poi alla Sala Bianca e alla Sala Rossa, due ambienti nei quali si trovano depositi di calcite pura dal colore bianco nella prima e concrezioni di colore rosso per l’elevata presenza di ferro nella seconda. Suggestivo è anche l’attraversamento di un ponte sospeso nel buio delle grotte, il Ponte Russo

Grotte di Postumia, un viaggio tra le stalagmiti 

Incantevole è anche la Sala degli Spaghetti, piccoli filamenti sottili – come spaghetti appunto – che scendono perpendicolarmente formando dei sottili filamenti. Durante il tragitto si incontra la stalagmite più grande delle Grotte di Postumia chiamata Grattacielo, alta 16 metri che è divenuta insieme alla stalagmite Brillante, alta solo 5 metri, il simbolo delle Grotte. Alla fine del percorso si incontrano due sale: la Sala del Proteo e la Sala dei Concerti. La prima presenta un grande acquario che ospita il Proteus anguinus, l’unico vertebrato sotterraneo tipico delle grotte della zona carsica, anfibio completamente ceco e che raggiunge da adulto i 30 cm di lunghezza. La Sala dei Concerti è invece uno spazio ampio che accoglie importanti manifestazioni – come il concerto del direttore d’orchestra Arturo Toscanini – e che ha ospitato per le festività natalizie un maestoso albero di Natale e la 31° edizione del tradizionale presepe vivente. 

Le Grotte di Postumia presentano dal punto di vista della biodiversità una grande varietà di circa 150 specie animali. È possibile infatti visitare il Vivaio composto da due parti: la parte adibita alla ricerca ad uso scientifico, e la parte espositiva aperta ai visitatori che presenta le particolarità dell’ambiente sotterraneo e gli esemplari più caratteristici tra cui il Proteo: è infatti possibile osservare da vicino questi splendidi animali adattati completamente alla vita nel buio e conoscere di più sulla loro storia e il loro habitat.

Accompagnate da guide specializzate che parlano sloveno, inglese, italiano e tedesco o da audioguide che parlano 17 lingue diverse (tra cui cinese, coreano e giapponese), la visita alle Grotte comprende due viaggi in treno di 3,5 km ciascuno e un percorso a piedi di 1,5 km, per la durata complessiva di un’ora e mezzo. Le Grotte di Postumia sono aperte tutto l’anno e sono adatte a grandi e piccoli, ma è possibile per i più avventurosi vivere un’avventura speleologica ripercorrendo le orme di Luka Čeč tra i sentieri impegnativi e le grotte nascoste grazie ad una discesa in corda.

Piccoli ma importanti accorgimenti per salvaguardare questo splendido posto sono quelli di non toccare le strutture calcaree, al fine di non intaccare la struttura della stessa provocando la cessazione della sua crescita, e non adoperare il flash poiché anche le luci artificiali possono causare fotosintesi e quindi modificare la struttura naturale delle Grotte.

È possibile raggiungere le Grotte di Postumia in auto — il complesso è infatti dotato di ampio parcheggio — oppure, partendo da Lubiana, è possibile giungere in autobus fino alla stazione di Postojnska Jama per poi proseguire a piedi per pochi chilometri o, nei mesi estivi, utilizzare un servizio navetta.

Il Castello di Predjama, un connubio perfetto tra natura e ingegno umano 

Ma le bellezze di questo posto non terminano qui. A pochi chilometri dalle Grotte di Postumia si trova infatti il Castello di Predjama, il più grande castello costruito in una parete verticale di 123 m. Da 800 anni si staglia, incastonato nella parete, il castello medievale alle cui spalle è situata la grotta più grande al mondo: casa del Cavaliere Erasmo di Predjama, il complesso si presenta come connubio perfetto tra l’opera della natura e quella dell’uomo. La leggenda narra che il cavaliere si fosse rifugiato nel XV secolo in questo luogo inespugnabile e misterioso per contrastare l’imperatore Federico III. Erasmo resistette ad un lungo assedio per circa un anno sfruttando la composizione del Castello di Predjama e della grotta: riuscendo ad utilizzare le gallerie segrete riuscì infatti ad approvvigionarsi dei viveri necessari per sopravvivere e recarsi nelle vallate vicine per recuperare i rifornimenti necessari. Ma come tutte le migliori storie il plot-twist era dietro l’angolo, o quasi. La disfatta di Erasmo fu data da un servo traditore: la storia narra che, quando il cavaliere si trovava nelle stanze da bagno, il servo infedele diede un segnale accendendo una candela posta sulla finestre, segnalando in questo modo la presenza in quel luogo di Erasmo: l’esercito nemico concentrò in quel punto l’attacco uccidendo il povero cavaliere e segnando la fine del conflitto. Ma come tutte le migliori storie anche questa leggenda ha un risvolto agrodolce: Erasmo infatti sarebbe stato sepolto sotto l’albero di tiglio, piantato dall’amata, che sorge dietro la chiesa dell’Addolorata che si trova di fronte al castello al centro del paese come dimostrazione del suo amore.

La visita del Castello di Predjama porta a scoprire le numerose sale distribuite su più piani: dalla sala dei cavalieri alla sala delle torture, passando per la sala da pranzo fino a giungere nella cucina medievale. Il luogo più sorprendente è senza dubbio però la parte del castello che si staglia nella grotta, visitabile durante la classica visita al Castello; anche in questo caso, per gli amanti dell’adrenalina, è possibile visitare la Galleria sotto al castello — la seconda grotta slovena per lunghezza — scegliendo di seguire la Buca del Vento, la Galleria di Erasmo o la Galleria Orientale.

Un ringraziamento speciale va a Vojko Jurca, la nostra fantastica guida, che ci ha accompagnato in questo bellissimo viaggio tra le bellezze slovene.

Grotte di Postumia e Castello di Predjama, orari, prezzi e biglietti:

Quanto costa il biglietto per vedere le Grotte di Postumia?

Il costo dei biglietti d’ingresso alle Grotte di Postumia varia in base al periodo.

Da gennaio a metà giugno e da settembre a dicembre, il biglietto costa:

Intero: 25,80 € Studenti (16-25 anni): 20,60 € Bambini (fino ai 15 anni): 15,50 € Bambini fino a 5 anni: 1,00 €.

Nei mesi estivi di giugno, luglio, agosto e durante le vacanze natalizie:

Intero: 27,90 € Studenti (16-25 anni): 22,30 € Bambini (fino ai 15 anni): 16,70 € Bambini fino a 5 anni: 1,00 €.

Il biglietto d’ingresso al Castello di Predjama  invece:

Da gennaio a metà giugno e da settembre a dicembre costa: Intero: 13,80 € Studenti (16-25 anni): 11,00 € Bambini (fino ai 15 anni): 8,30 € Bambini fino a 5 anni: 1,00 €.

Nei mesi estivi di giugno, luglio, agosto e durante le vacanze natalizie:

Intero: 14,90 € Studenti (16-25 anni): 11,90 € Bambini (fino ai 15 anni): 8,90 € Bambini fino a 5 anni: 1,00 €.

È possibile acquistare anche dei biglietti cumulativi che permettono l’ingresso alle Grotte e al Castello ad un prezzo più vantaggioso. Si consiglia di comprarli online.

Orari (cambiano in base alla stagione)

mercoledì 10–17
giovedì 10–17
venerdì 10–17
sabato 10–17
domenica 10–17
lunedì 10–17
martedì 10–17

Sito web: https://www.postojnska-jama.eu/it/

 

A proposito di Marcello Affuso

Direttore - Docente - Coautore del romanzo "A un passo da te" - Laureato in Filologia Moderna

Vedi tutti gli articoli di Marcello Affuso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *