Terapia di coppia per amanti: anche loro vanno in analisi

Terapia di coppia per amanti: anche loro vanno in analisi evi

Terapia di coppia per amanti: anche loro vanno in analisi artTerapia di coppia per amanti, edito da Einaudi 2015, è l’ultimo romanzo dello scrittore Diego De Silva: un libro che fa del paradosso la sua ragion d’essere.

Lasciato da parte l’avvocato squattrinato e anche un po’ sfigato, Vincenzo Malinconico, protagonista di “Non avevo capito niente” (Einaudi, 2007), “Mia suocera beve” (Einaudi, 2010) e “Sono contrario alle emozioni” (Einaudi, 2011), lo scrittore napoletano Diego De Silva si cimenta col raccontare una terapia di coppia (che è già di per sé un’impresa) ma che questa volta non si rivolge alle coppie “ordinarie”, bensì agli amanti.
Chi dice che la terapia di coppia non debba rivolgersi alle relazioni extraconiugali? Solo le coppie “ordinarie” possono andare in crisi?

Terapia di coppia per amanti: la trama

Viviana e Modesto sono due amanti. Entrambi intrappolati in due matrimoni giunti ormai al capolinea, decidono di investire in questa nuova coppia, tanto da andare da un terapista per risolvere i loro problemi. Lei, ostinata e un po’ prepotente, lui, generoso ma anche un po’ fifone, si confronteranno con la volontà di costruire qualcosa che vada oltre la classica avventura, ma che almeno abbia il profumo di un amore autentico.
Il romanzo, dopo aver fatto una panoramica sul rapporto coniugale che ciascuno ha con il proprio consorte, apre uno spiraglio di salvezza proprio con la storia dei due amanti: malgrado la clandestinità, l’amore di Viviana e Modesto forse sarà l’unico che si potrà salvare.

Ironico e a tratti irriverente, il romanzo di De Silva indaga sui dubbi, le irrequietezze, le frustrazioni vissute dagli amanti come tutte le coppie “tradizionali”. Decisamente esilarante è il personaggio dello psicoterapeuta che scivola in una situazione di crisi più profonda di quella vissuta dai suoi pazienti, invischiato anche lui in una strana relazione extraconiugale.

Molto carino da leggere: altamente consigliato a chi non ama prendersi troppo sul serio.

De Silva e altre opere

Diego De Silva, scrittore, giornalista e sceneggiatore, nasce a Napoli nel 1964. Scrive anche per il cinema e collabora al quotidiano Il Mattino. Le sue opere più conosciute, oltre alla saga che vede come protagonista Vincenzo Malinconico, sono “Certi bambini” (Einaudi, 2001), premio Campiello selezione Giuria dei Letterati e dal quale è stato tratto il film omonimo di Andrea e Antonio Frazzi, “La donna di scorta” (Einaudi, 2001), “Voglio guardare” (Einaudi, 2002). De Silva ha scritto anche molti racconti come “Il covo di Teresa” (in Crimini, Einaudi, 2004) da cui è stato tratto l’omonimo film per la televisione.

About Rita Giordano

Sono laureata in Scienze Internazionali e Diplomatiche e mi occupo di progettazione sociale per il No Profit. Mi definisco curiosa e appassionata verso l’arte in tutte le sue forme: amo scrivere, dipingere ma soprattutto leggere, tanto da andare in astinenza se non leggo per più di un una settimana. Ho collaborato con varie riviste specializzate (Storie, Cevitasumarte, Guerra e Pace, Eco delle città).

View all posts by Rita Giordano →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *