Seguici e condividi:

Eroica Fenice

Cosa visitare a Verona

Cosa visitare a Verona, la bellissima città scaligera del Triveneto

Piccola guida su cosa visitare a Verona, la città scaligera del Veneto

Il Triveneto (noto anche come le Tre Venezie) raccoglie diverse bellissime città, meritevoli di almeno una visita. Tra queste si eleva, signorile e superba, Verona.

Verona, seconda città per popolazione della cosiddetta Venezia Euganea, è stata abitata fin dal Neolitico e ha raggiunto il suo massimo splendore sotto l’imperatore Vespasiano. Quando l’intera Italia, a metà del 200, affrontava il passaggio dal Comune alla Signoria, a Verona si stabilì il potere degli Scaligeri, di cui ancora oggi se ne conservano le tracce.

Arte, storia, letteratura e atmosfera fanno del Triveneto una delle più belle zone d’Italia. I miei consigli su cosa visitare a Verona

Per tutto il tempo che ho visitato Verona, ho avuto dentro di me un binomio di sensazioni contrastanti: da un lato la voglia di vedere tutto e subito, di scoprire ad ogni vicoletto, in ogni piazza, qualcosa che mi lasciasse estasiata (e così è stato); dall’altro il desiderio di godermi quell’atmosfera placida e serena, che si è mantenuta tale nonostante ad ogni ora aumentasse la folla di turisti e cittadini.

Non è facile capire da dove partire, cosa visitare a Verona: dai monumenti alle piazze, i mercatini e i porticati, le chiese e il castello, i corsi principali e i vicoletti secondari, tutto ha una propria caratteristica.

L’Arena, il monumento senza dubbio più conosciuto della città, domina una delle piazze più belle d’Italia: Piazza Bra. La sua costruzione risale al I secolo quando la città, che aveva raggiunto i 25.000 abitanti, necessitava di un edifico più grande per far sì che tutti suoi cittadini potessero partecipare agli spettacoli. Dalle lotte tra i gladiatori che avvenivano negli anfiteatri romani, l’Arena è diventata oggi un teatro lirico, il più grande all’aperto del mondo.

La casa di Giulietta è l’altro grande monumento per cui è nota Verona. I versi di William Shakespeare hanno catturato studiosi, critici, semplici lettori di tutto il mondo, e la tragica storia d’amore spinge ogni anno milioni di turisti a visitare il balcone da cui furono pronunciate le famose parole: “O Romeo, Romeo ma perché sei tu Romeo?”, la prova di un amore impossibile. I Montecchi e i Cappelletti (modificato dall’autore inglese in Capuleti) sono due famiglie veronesi realmente esistite. (La casa dei Montecchi, diventata La casa di Romeo, è anch’essa oggetto di numerose visite).

La casa di Giulietta si trova a pochi passi da un’altra bellissima piazza: Piazza delle Erbe, la più antica della città, sovrastata dalla Torre dei Lamberti – alta ben 84 metri – dalla cui altezza è possibile ammirare un panorama che lascia a bocca aperta. Un’altra particolare caratteristica della piazza è l’agglomerato di case ricoperte di  affreschi (Case Mazzanti) che valsero alla Verona del passato l’epiteto di urbs picta. La piazza offre anche una facciata più moderna, rappresentata dai porticati e dai numerosi localini che vi si affacciano. Forse è la zona di Verona che meglio fonde passato e presente. Piazza delle Erbe è collegata, attraverso il cosiddetto Arco della Costa (sotto cui pende la costola di una balena risalente probabilmente al XVII secolo), a Piazza dei Signori, ricca di arcate e logge, al cui centro è posto il monumento del sommo Alighieri.

Risalgono al passato anche le Arche Scaligere, che comprendono le tombe dei membri dell’importante Signoria che governò Verona, tra queste, quella di Cangrande della Scala, l’insigne esponente della famiglia. Sotto il dominio del consanguineo Cangrande II fu realizzato il Ponte Scaligero, noto come Ponte di Castel Vecchio, in cui è obbligatoria una tappa per contemplare le acque del fiume Adige che tagliano in due Verona.

Verona, una città che ti rapisce il cuore

Non basterebbero le pagine per descrivere la bellezza di Verona, il suo combinare in maniera tanto equilibrata diversi periodi temporali e stili architettonici, il suo ricco bagaglio culturale, artistico, storico e letterario. E non basterebbero parole per esprimere il modo in cui questa città, con sorprendente facilità, riesce a rubarti il cuore.

Qui il sito per gli itinerari turistici e gli eventi organizzati, così da poter approfondire ulteriormente su cosa visitare a Verona.

Print Friendly, PDF & Email